Anteprima Archos 50 Helium Plus e Archos 55 Helium Plus

In arrivo a luglio due nuovi smartphone targati Archos, entrambi dotati di processore Quad Core, di schermo HD e di fotocamera da 13 megapixel, anche se con solo 1 GB di memoria RAM.

anteprima Archos 50 Helium Plus e Archos 55 Helium Plus
Articolo a cura di

Tra i produttori di smartphone più importanti del Vecchio Continente ci sono i francesi di Archos. Il marchio, nonostante sia piuttosto giovane, si sta imponendo nei vari mercati europei, principalmente con i dispositivi di fascia medio-bassa, indirizzati per la maggiore a tutti quei clienti che sono alla ricerca di un telefono dal costo accessibile e che permetta loro di portare a termine quei compiti fondamentali che caratterizzano tutti gli smartphone moderni: la navigazione in internet, lo scatto di fotografie, l'invio e la ricezione di messaggi e l'utilizzo dei vari servizi online, come i social network e le applicazioni di instant messagging.
Allo scopo di aumentare ulteriormente la propria presenza nel settore, Archos ha presentato due nuovi smartphone: il 50 Helium Plus ed il 55 Helium Plus, entrambi basati sull'ultima build del sistema operativo mobile di Google, Android 5.1 Lollipop.

ARCHOS 50 Helium Plus

ARCHOS 50 Helium Plus, dei due, è il cellulare più piccolo a livello di dimensioni. Dotato di uno schermo da 5 pollici con risoluzione di 1280x720 pixel, la densità è di 294 pixel per pollice ed è grande 143 x 71 x 9.3 mm e pesa 161 grammi.
Il cellulare è gestito dal processore quad-core da 1 Ghz MediaTek MT6735P a 64-bit, basato sull'architettura ARM Cortex-A53 ed accompagnato dal chip grafico Mali-T720 MP2. La memoria RAM è di solo 1 gigabyte, probabilmente troppo poca, rappresentando un limite importante per le applicazioni, sebbene stiamo comunque parlando di un cellulare di fascia bassa. Vista la numerosa concorrenza nel segmento economico, questo aspetto potrebbe scoraggiare gli utenti più informati, consapevoli del fatto che con 2 Gb di RAM l'esperienza d'uso Android è migliore.
La memoria interna è espandibile tramite microSD, microSDHC e microSDXC fino a 64 gigabyte, mentre di default sono presenti solo 8 gigabyte, il minimo indispensabile. La fotocamera posteriore è da 13 megapixel e include il flash LED, Face Detection, AutoFocus, Touch To Focus e Geo Tagging, mentre quella frontale è da 5 megapixel. La registrazione di video è supportata fino ai 720p.
Il comparto connettività comprende il pieno supporto all'LTE di Categoria 4, HSDPA+, HSUPA, EDGE, GPRS ed ovviamente WiFi ed USB 2.0. La batteria, invece, è da 2000 mAh. L'arrivo è previsto per Luglio 2015 nei negozi, ad un costo di 169,99 euro.

Archos 55 Helium Plus

Il fratello maggiore invece ha pressoché le stesse caratteristiche tecniche. Le uniche differenze le troviamo nel display, che aumenta di dimensioni fino ai 5,5 pollici, il che ovviamente si riflette anche sulle dimensioni (155 x 78 x 8,3 mm spalmati su 168 grammi) ed ovviamente sulla batteria, che è di 400 mAh superiore all'altra. Il design è invece quasi identico, ma segnaliamo una densità per pixel piuttosto bassa per uno schermo con questa diagonale: solo 267 PPI, non certo un valore eccezionale. All'interno della confezione è compresa una Micro SD da 16 GB, che grazie alla tecnologia proprietaria Archos Fusion Storage può essere utilizzata in coppia con la memoria interna, come se si trattasse di un tutt'uno. Anche questo sarà disponibile a partire dal mese di luglio a 189,99 euro.

Archos I due nuovi Archos sono dispositivi di fascia bassa, interessanti per alcune feature tecniche ma con una grossa macchia rappresentata dalla poca memoria RAM, che sebbene non sia un elemento fondamentale in fase di acquisto da parte dei clienti meno esigenti, si manifesta poi in fase di utilizzo del cellulare, del suo sistema operativo e delle applicazioni che gli utenti andranno ad installarci. Il prezzo è fissato, rispettivamente, a 169,99 Euro per l'Archos 50 e 189,99 Euro per l'Archos 55 Helium Plus. Al momento è difficile consigliarne l'acquisto in quanto a quel prezzo è possibile portare a casa smartphone sicuramente migliori, come quelli targati Xiaomi, Meizu o Motorola.