Anteprima Corsair Hydro Series H5 SF: raffreddamento a liquido per i PC mini-ITX

In un sistema mini-ITX il calore è un nemico ostico da affrontare, ma grazie a Corsair Hydro H5 SF, un sistema di raffreddamento a liquido pensato per questo tipo di PC, le cose potrebbero cambiare.

anteprima Corsair Hydro Series H5 SF: raffreddamento a liquido per i PC mini-ITX
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

Tenere a bada il calore prodotto da un processore overcloccato non è cosa da tutte le soluzioni di raffreddamento. Se poi la CPU in questione si trova in un sistema mini-ITX con un cabinet poco spazioso, allora la situazione diventa ancora più ostica. In un case di dimensioni limitate il calore fa più fatica ad essere dissipato perché si addensa più facilmente, spesso anche per la mancanza di un sufficiente numero di ventole. Questa tipologia di computer compatti e potenti sta comunque sempre più andando di moda fra gli appassionati, e Corsair ha pensato bene di introdurre il suo primo dissipatore a liquido specifico per sistemi mini-ITX. Esso si chiama H5 SF e non poteva che appartenere alla famiglia di prodotti Hydro Series. L'H5 SF è indirizzato a coloro che non vogliono rinunciare all'overclocking, pur avendo un sistema con volume contenuto. Andiamo a vedere meglio come l'azienda americana ha progettato il suo ultimo arrivato.

Semplice e funzionale

E' chiaro che in un PC desktop con form factor mini-ITX un sistema a liquido classico difficilmente troverebbe posto. L'H5 SF è un dissipatore di piccole dimensioni e che di conseguenza occupa poco spazio. Si tratta di una soluzione a liquido All-In-One, quindi tipica di Corsair. E' tutto già assemblato e pronto all'uso, ed in più non richiede alcuna manutenzione nel tempo. L'unità si compone di un waterblock, di tubazioni e di un radiatore con una ventola da 120 millimetri. Il design dell'H5 SF gli permette di essere alloggiato su praticamente tutte le schede madre Mini-ITX, in quanto non richiede supporti particolari ed è alto solo 8,4cm. Non c'è nemmeno bisogno di installare un bracket esterno o perdere tempo per trovare una collocazione al radiatore, visto che questo è direttamente sopra al waterblock. La base di quest'ultimo è in rame, per un miglior scambio termico fra il processore e il sistema di raffreddamento. Le tubazioni sono costruite in un materiale flessibile e a bassa permeabilità, che assicura l'assenza di perdite e alta durata nel tempo; queste sembrerebbero essere le stesse di altre soluzioni della gamma Corsair Hydro. I tubi permettono quindi l'installazione del prodotto anche quando lo spazio di manovra non è dei migliori. Il radiatore è sufficientemente ampio, considerato che offre una lunghezza totale di poco più di 16 centimetri. Le alette sono nude esclusivamente sul retro, in modo che l'aria calda possa fuoriuscire dalla parte posteriore del cabinet. Tutto il resto del radiatore - che è totalmente in alluminio - è sormontato da una copertura in nero. La ventola da 120 mm è spessa 4 cm ed ha un design radiale che prende aria fresca dal case e la immette nel radiatore al fine di raffreddare il liquido. Essa può effettuare dai 1000 ai 1800 giri per minuto e muove fino a 24 CFM, producendo un rumore massimo di 42 dB(A). Sottolineiamo che la ventola non è sostituibile, per cui dovrete fare affidamento su quella installata da Corsair, che fortunatamente sembra di buona fattura. L'aria pulita quindi entra dalla ventola, va a contatto col il liquido e poi, una volta riscaldata, viene espulsa dalla zona retrostante del radiatore.

La ventola fornisce anche un raffreddamento extra ai componenti che circondano il processore, come le fasi di alimentazione sulla motherboard ed il chipset - che nelle motherboard mini-ITX è molto vicino al processore stesso. Sulla base in rame che va sulla CPU è già preinstallata la pasta termica, affinché l'utente possa montare l'H5 SF nel minor tempo possibile.
Corsair ha dichiarato di aver tenuto poco sotto i 70 °C un processore Intel Core i7-4790K con frequenze di fabbrica, che ricordiamo avere un TDP di 84 Watt. Questo sistema a liquido può però dissipare il calore prodotto da CPU con TDP fino a 150W, un valore elevato se pensiamo alle dimensioni del prodotto. La società statunitense ha confermato la piena compatibilità con i suoi chassis Obsidian 250D, Carbide Air 240 e Graphite 380T. I socket supportati sono l'AMD AM2, AM3, FM1, FM2, l'Intel LGA 115X e l'LGA 1366.

Corsair Hydro Series H5 SF Il Corsair Hydro Series H5 SF porta le prestazioni e la silenziosità di un dissipatore a liquido su un computer mini-ITX, con tutti i benefici che ne derivano. Il sistema di montaggio consente l’installazione su tutte le motherboard con tale form factor e l’altezza di 8,4cm si presta a tantissimi cabinet. Silenziosa la ventola da 120 mm, mentre i tubi flessibili a bassa permeabilità e la base del waterblock in rame rendono l’H5 SF un prodotto di qualità. Se possedete un sistema mini-ITX ed una CPU con moltiplicatore sbloccato dovreste effettivamente farci un pensierino, perché la soluzione ideata dall’azienda è piuttosto elegante ed occupa poco spazio. Il prezzo per accaparrarselo è di 79,99 dollari tasse escluse, con una garanzia di cinque anni direttamente presso Corsair.