Anteprima Exploride, l’head up display per tutte le auto

Da Indiegogo un interessante accessorio che consente di integrare la tecnologia degli Head-Up Display su ogni auto, grazie a uno schermo trasparente da installare sul cruscotto delle vetture.

anteprima Exploride, l’head up display per tutte le auto
Articolo a cura di

Con il passare degli anni le automobili sono diventate sempre più sofisticate e complesse. Anche i moderni abitacoli sono oggi un vero e proprio concentrato di tecnologia. Da piccoli display in grado di mostrare pochissime informazioni, siamo passati oggi a schermi grandi fino a 17 pollici, come quello a bordo della Tesla S. Questi monitor sono in grado di mostrare moltissimi dati con una grafica ad alta risoluzione permettendo di accedere a tutte le funzionalità dell'auto, dall'infotainment al clima, e molto altro ancora. Spesso però non è facile visualizzare in un batter d'occhio, mentre si è alla guida, tutto quello che interessa veramente. Per facilitare l'accesso solo ai dati più importanti ed evitare pericolose distrazioni, le varie case automobilistiche hanno iniziato ad integrare sulle auto di nuova generazione la tecnologia dei visori a testa alta o HUD (head up display), ripresa direttamente dagli aerei da guerra. Essa consente di visualizzare sul parabrezza, o su un piccolo schermo trasparente davanti ad esso, una piccola serie di informazioni essenziali (velocità, informazioni di navigazione, ecc) senza nessuna distrazione.
Questi accessori fino a poco tempo erano molto costosi (anche più di mille euro) e potevano essere installati solo nelle nuove auto. Oggi vi presentiamo Exploride, un HUD molto avanzato che può essere montato su qualsiasi autoveicolo senza spendere una fortuna. Già un paio di anni fa Garmin, il celebre produttore di navigatori, aveva lanciato sul mercato un dispositivo capace di aggiungere la tecnologia HUD ad ogni automobile, un prodotto molto interessante ma che integrava una semplice interfaccia incentrata soprattutto sulle funzioni di navigazione.
Exploride è invece un prodotto decisamente più complesso, con un'interfaccia estremamente moderna e ricca di funzionalità. Vediamole nel dettaglio partendo dalle sue caratteristiche hardware.

Hardware

Exploride è dotato di uno schermo trasparente da 6 pollici, in grado di visualizzare le informazioni elaborate da un processore quad core, supportato da 2 GB di Ram. A bordo troviamo un GPS, una fotocamera frontale da 3 Megapixel ed un sensore IR per il rilevamento dei movimenti della nostra mano. Diversi i sensori installati, tra cui un accelerometro, un sensore di luce ambientale ed una bussola elettronica. Troviamo anche una coppia di speaker ed un microfono con funzione di riduzione del rumore esterno, senza dimenticare una coppia di porte USB per ricaricare periferiche di vario tipo e una porta Micro USB che permette di alimentare l'Exploride tramite la presa accendisigari. All'interno di questo accessorio è comunque installata una piccola batteria tampone da 500 mAh. Diversamente da quanto annunciato inizialmente, Exploride è dotato di una memoria interna non espandibile da 16 GB, grazie al superamento del traguardo di 250.000 dollari raccolti tramite la piattaforma di crowdfunding Indiegogo.
Nessun problema per quanto riguarda la procedura di installazione; questo accessorio, infatti, può essere montato in pochi secondi su ogni tipo di cruscotto grazie alla pratica pellicola adesiva fornita in dotazione.

Funzionalità

A bordo dell'Exploride potremo immagazzinare i dati provenienti da Google Maps e quindi usufruire delle funzionalità di navigazione GPS anche in modalità offline. Tutto il sistema è controllabile tramite delle gesture della mano rilevate dalla camera a raggi infrarossi. Si tratta di movimenti molto semplici che non distraggono il conducente: su, giù, destra e sinistra, singolo tap per il comando conferma e doppio tap per l'uscita dal menù e per tornare all'homepage. Inoltre, questo particolare accessorio è pilotabile anche tramite comandi vocali, integrandosi con Siri e Google Now.
Exploride può interfacciarsi con smartphone Apple e Android grazie alla connessione Bluetooth 4.0 LE. Grazie ad essa potremo utilizzarlo come vivavoce e comandare, visualizzando una semplice interfaccia sull'HUD, Spotify, radio online e ascoltare le nostre playlist preferite. Inoltre, tramite un jack audio da 3,5 mm o tramite connessione Bluetooth potremo far interagire Exploride con il sistema di infotainment della nostra auto.
All'interno della confezione è inclusa una pennetta OBD (on board diagnostics) Bluetooth. Una volta inserita nell'apposita presa diagnostica presente nel veicolo, questa è in grado di trasferire varie informazioni tecniche (velocità, consumi, dati relativi al motore, pressione delle gomme e altro) direttamente al visore.
Come già detto in precedenza, a bordo troviamo una video camera (dashcam) con risoluzione da 3 MPX, questa può essere utilizzata in situazioni di emergenza riprendendo in tempo reale eventuali incidenti, sfruttando anche l'accelerometro integrato. I 16 GB di memoria consentono di riprendere fino a 8,8 ore circa di video a 720p o 19,2 ore, con risoluzione VGA.
All'interno dell'Exploride troviamo anche un modem 4G/LTE, con relativo slot per una SIM. Grazie ad esso potremo avere a bordo della nostra auto una connessione ad Internet con funzionalità Hotspot Wi-Fi.
Tramite l'app ufficiale installata sul nostro smartphone è possibile inviare su questo visore le notifiche di nuove email o provenienti dai social network. Inoltre potremo avere accesso ad uno spazio di archiviazione, fino a 10 GB, messo a disposizione sul Cloud dell'azienda, dove memorizzare vari dati come le nostre informazioni di viaggio.
L'Exploride sta riscuotendo molto successo sulla piattaforma Indiegogo con più di 1000 ordini e 300.000 dollari raccolti, quando mancano ancora alcune settimane al termine della campagna. E' ordinabile a partire da 269 dollari con inclusa la pennetta OBD Bluetooth e 5 GB di spazio in Cloud disponibili per un anno. Questo dispositivo dovrebbe arrivare sul mercato a partire dal prossimo gennaio.

Exploride L’Exploride si presenta con una forma elegante adatta all’abitacolo di qualsiasi auto. Dalle prime immagini mostrate, l’interfaccia sembra ben disegnata, molto razionale ed in grado di mostrare tutte le informazioni necessarie al guidatore in modo rapido ed esaustivo. L’ampio display è in grado di visualizzare contemporaneamente ed in modo schematico diverse funzionalità come il navigatore, eventuali chiamate in arrivo, notifiche varie e informazioni provenienti dalla diagnostica della nostra auto. In alternativa, il guidatore potrà anche optare per una schermata più semplice con i dati provenienti solo dal navigatore, settando le mappe GPS come homepage. Secondo i dati forniti da Aci e Istat relativi al 2014, il 20,1% degli incidenti in Italia è stato causato da distrazioni dovute all’uso di cellulari. Inoltre, il 12,4% dei guidatori è stato sorpreso mentre guidava utilizzando uno smartphone ed un giovane su 4 ammette di scattarsi selfie, chattare o navigare al volante. Dispositivi simili all’Exploride potrebbero, quindi, essere molto utili, permettendo al guidatore di visualizzare solo le informazioni essenziali di cui ha bisogno mantenendo lo sguardo sempre attento sulla strada.