Anteprima Fractal Design Define R5

Fractal Design rinnova la serie Define con un case pieno di qualità, tra cui la grande possibilità di espansione e il sistema di raffreddamento modulare, che rendono questo prodotto adatto ad una grande varietà di configurazioni hardware.

anteprima Fractal Design Define R5
Articolo a cura di

E’ indubbio come, nel mercato tecnologico attuale, sia impossibile slegare l’aspetto funzionale di un prodotto da quello estetico. Il design delle periferiche, piano marginale agli esordi dell’informatica, è ad oggi una delle principali caratteristiche che orienta la scelta dei consumatori. L’idea è quella che un oggetto funzionale e performante possa al contempo essere bello da vedere.
Il settore case per PC non fa certo eccezione; fra le tante aziende che vi operano, una delle più attente all’aspetto visivo dei suoi prodotti è sicuramente la svedese Fractal Design, che si distingue per prodotti particolarmente eleganti e silenziosi, capaci di contenere hardware potenti in maniera discreta. L’analisi di oggi è dedicata a Design R5, successore di Design R4, un mid-tower completo che promette di migliorare il suo predecessore sotto ogni punto di vista.

Caratteristiche tecniche

Fractal Design Define R5 è un case compatibile con gli standard ATX, micro-ATX e mini-ITX. Le dimensioni di 232 x 462 x 531 mm ed il peso di 11.2 Kg, nella media per un mid-tower, sono per altro giustificate dalla grande varietà di slot hardware offerti. R5 contiene infatti ben due slot da 5,25” per drive ottici e addirittura 8 dedicati a HDD da 3,5” (eventualmente anche a unità da 2,5”) con l’aggiunta di due ulteriori spazi riservati espressamente a soluzioni SSD da 2,5”. Gli slot di espansione per le schede aggiuntive sono ben sette. In generale un’offerta davvero completa, che permetterà ai futuri acquirenti di sbizzarrirsi nella scelta delle possibili configurazioni.
Lo spazio riservato alla scheda grafica consente l’installazione di GPU con una lunghezza massima di 310 mm, che diventano 440 mm qualora non si utilizzi la gabbia superiore degli hard disk (situazione nella quale gli slot da 3,5 diminuiscono da 8 a 3). Il raffreddamento è affidato a ben 9 posizioni per ventole da 120/140 mm di cui 4, quelle frontali e inferiori, dotate di griglie di filtraggio. Due di queste predisposizioni sono equipaggiate di serie con fan Fractal Design Dynamic GP14 da 140mm, progettate per assicurare un flusso d’aria ottimale mantenendo sotto controllo il livello di rumore. Tutto il sistema di ventole è controllabile tramite un selettore a tre velocità posto nella parte superiore.

Nel caso si opti per un raffreddamento a liquido, nel Define R5 è possibile trovare spazio per ben 4 radiatori, con uno spessore massimo di 420 mm. In entrambi i casi il controllo della temperatura interna è assicurato e la grande modularità garantita dal numero di configurazioni ottenibili permette di direzionare il flusso termico nella maniera più adatta a refrigerare i componenti più delicati. Esternamente, troviamo anche 4 porte USB, di cui 2 con standard 3.0.
L’azienda costruttrice, notoriamente attenta alla discrezione alla silenziosità, ha ricoperto i pannelli (quelli laterali e quello frontale) di questo case con un materiale plastico ad alta densità in grado di smorzare le onde acustiche, che al contrario dei pannelli fonoassorbenti non dovrebbe avere alcun riflesso negativo sul sistema di raffreddamento.

Design

Le stile scelto per Define R5 ha come indirizzo principale la sobrietà. Le linee pulite e le rifiniture di qualità restituiscono un colpo d’occhio discreto, che nelle colorazioni scure si rivela anche particolarmente elegante. Lo sportello anteriore, pensato per celare la griglia frontale e le unità ottiche, è realizzato nello stesso colore del corpo del case in modo da tratteggiare l’intera struttura come un blocco unico, un elegante e potente monolite.


Certo, questo Fractal Design non verrà ricordato come il case più originale della storia e non presenta niente di veramente innovativo dal punto di vista estetico rispetto al precedente modello. Il rischio è che un computer contenuto all’interno di Define R5 risulti oltremodo anonimo: l’estrema raffinatezza rischia alle volte di trasformarsi in un’arma a doppio taglio.

Fractal Design Define R5 Con questo R5, Fractal Design rinnova la serie Define con un case pieno di qualità. La grande possibilità di espansione e il sistema di raffreddamento modulare rende questo prodotto adatto ad una grande varietà di configurazioni hardware, fino alle più estreme. In particolare va segnalata l’attenzione al problema della rumorosità, risolto egregiamente con l’inserimento di un selettore di velocità per le ventole e di un materiale costruttivo sofisticato. Una soluzione che promette, a differenza di altre viste su prodotti concorrenti, di non inficiare le capacita di smaltimento del calore. Peccato per il design un po’ anonimo; con i circa 100 € necessari all’acquisto tuttavia, gli acquirenti porteranno a casa un prodotto completo e flessibile, in grado di soddisfare le più diverse esigenze di assemblaggio.