Anteprima HIS Radeon RX 480 IceQX2: GPU custom dal look aggressivo

Le varianti personalizzate della Radeon RX 480 in commercio sono ancora poche, ma HIS vuole accorciare i tempi con il suo prodotto ormai pronto.

anteprima HIS Radeon RX 480 IceQX2: GPU custom dal look aggressivo
Articolo a cura di
Daniele Vergara Daniele Vergara viene alla vita con un chip Intel 486 impiantato nel cervello, a mo' di coprocessore. E' più che entusiasta di tutto ciò che riguarda la tecnologia intera e i videogames, con un occhio di riguardo verso l'hardware PC e l'overclocking. D'inverno ama snowboardare, macinando km e km di piste. Lo trovate su Facebook, Twitter e Google+.

Gli esemplari personalizzati della Radeon RX 480 sono ancora pochi, nonostante la scheda sia uscita da oramai un mesetto. L'unico produttore che ha già messo in commercio una versione custom della scheda di AMD è Sapphire, che propone la sua RX 480 NITRO. La scelta è dunque limitata e gli utenti che non desiderano il modello reference devono andare incontro a qualche compromesso, fra cui spicca soprattutto il prezzo, elevato per i primi sample ad arrivare sul mercato. Gli altri partner della società stanno comunque progettando o mettendo a punto i propri prodotti, e nella lista compare HIS. Non molto nota in Italia, la società produce solo schede grafiche targate AMD ed è rimasta fedele al marchio per tantissimi anni, sin dalla serie HD 4000. HIS è diventata più famosa in questi ultimi anni grazie al dissipatore IceQX2, che viene riproposto in una variante rivista sulla Radeon RX 480. Esso si fregia di una modalità intelligente che può lavorare a tutto vantaggio della temperatura, permettendo frequenze di clock più spinte.

The lion is roaring

Grazie a VideoCardz siamo riusciti a vedere la scheda in anteprima, e possiamo confermare che la HIS Radeon RX 480 ha delle caratteristiche che gli utenti non ritrovano nel modello di riferimento. Cominciamo dal backplate metallico, piazzato sul retro del PCB e che si pone l'obiettivo di donare alla GPU più solidità, oltre ad abbassare leggermente le temperature di esercizio sotto determinate condizioni. Ad aumentare la resistenza fisica della scheda c'è anche il grande radiatore in alluminio, il quale però mira prima di tutto a tenere il PCB più fresco. Esso rende il prodotto più pesante, ma si rivela essere un componente essenziale del sistema di raffreddamento.
Il dissipatore possiede la tecnologia 0dB che ferma le due ventole quando non c'è carico sul sistema, e che le fa attivare solo quando la temperatura raggiunge uno specifico valore. Per quanto ciò possa essere un beneficio per la silenziosità e i motori delle ventole, questa peculiarità può costituire un problema per gli utenti che vivono in luoghi caldi. La funzionalità può essere però comodamente disattivata, quindi alla fin fine non costituisce un intoppo. Sulla scocca segnaliamo anche la presenza di un' illuminazione LED. Esteticamente la società ha optato per una scocca in nero, con il disegno di un leone bianco sulla sua parte destra. Le ventole presentano delle alette blu trasparente e il logo HIS nel mezzo, con i cuscinetti a sfera sormontati da una copertura cromata.

Ancora tutto da vedere

Il chip grafico a bordo della HIS Radeon RX 480 è ovviamente Polaris 10, che possiamo scorgere anche sul modello di riferimento. A suo supporto troviamo quindi il design Graphics Core Next 4.0, che fa uso del processo produttivo a 14 nanometri FinFET per offrire al consumatore finale più efficienza energetica, per merito anzitutto dei voltaggi minori. Sappiamo che GCN 4.0 si porta dietro tutta una serie di tecnologie proprietarie di AMD, fra le quali abbiamo Primitive Discard Accelerator, Hardware Scheduler, Instruction Pre-Fetch e Memory Compression. Il risultato è un incremento delle performance-per-watt di 1,7 volte rispetto alla precedente generazione. Ricordiamo inoltre che Polaris supporta gran parte delle funzionalità messe a disposizione dalle ultime API grafiche, fra le quali spicca per esempio Conservative Rasterization delle DirectX 12.
Purtroppo, al momento non abbiamo alcuna informazione circa i clock della variante di HIS. E' possibile che l'azienda debba ancora deciderli, ma siamo certi che si andrà leggermente oltre i 1266 MHz proposti dalla versione reference, fattore che permetterà all'utente di avere a disposizione un po' più dei 5,5 TFLOPS di potenza previsti dalla board di riferimento. La memoria non dovrebbe invece essere toccata dalla società, con 8000 MHz effettivi ed una larghezza di banda di 256 GB/s, con un bus da 256-bit. La capacità di memoria sarà invece fissata ad 8 GB e renderà la scheda adatta per il 1440p.

HIS Radeon RX 480 IceQX2 La Radeon RX 480 di HIS ha il potenziale per essere uno dei modelli più interessanti in commercio, soprattutto perché pare che il suo prezzo di vendita sarà piuttosto abbordabile rispetto alla concorrenza. Le incognite in merito al prodotto però rimangono ancora tante, come quelle relative ai clock della GPU, uno dei fattori che incide maggiormente nella gara con gli altri partner di AMD. La combinazione dei colori è invece definitiva e può non piacere a tutti gli utenti, in quanto è abbastanza particolare. La data di uscita è ancora ignota, ma dovrebbe arrivare entro e non oltre agosto 2016. Come di consueto, vi aggiorneremo non appena avremo altri particolari.