Anteprima HTC Desire 626

Il vero rivale del Moto G arriva da Taiwan ed è equipaggiato con una CPU Snapdragon 410, 1 GB di RAM a un'ottima fotocamera da 13 Megapixel posteriore.

anteprima HTC Desire 626
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Il nuovo Desire 626 è stato da poco presentato a Taiwan. HTC, con questo modello, ha intenzione di entrare a gamba tesa nel segmento mid-range, con un device dalle caratteristiche azzeccate, che per di più porta in dote il design tipico visto in altri terminali della gamma Desire e l’interfaccia Sense, molto apprezzata dal pubblico. Si tratta a tutti gli effetti di un prodotto interessante, proposto per altro a un prezzo che appare adeguato a quanto offerto, visto che a Taiwan sarà venduto a circa 170€. Se tale cifre dovesse essere riproposta anche da noi, saremo di fronte a un nuovo valido competitor in questa fascia di prezzo, sempre più ricca di alternative. Il rinnovamento in casa HTC sembra essere passato anche per una più attenta politica sui prezzi, visto che fino a poco tempo fa era quasi impossibile trovare terminali di questo brand a cifre simili (per di più con queste specifiche), cosa che va a tutto vantaggio degli acquirenti.

Caratteristiche tecniche

Desire 626 sembra essere un terminale equilibrato, con caratteristiche che lo rendono perfetto per per far girare Android KitKat e Lollipop in modo fluido. Visti i risultati del SoC Snapdragon 410 a 64 bit sul Galaxy A3, quello installato sul Desire 626 non sarà certo da meno, anche se dovrà vedersela con un quantitativo di RAM leggermente inferiore (1 Gb contro 1.5 Gb nel Samsung) e con uno schermo da 1280x720 pixel, contro un pannello da 960x540 pixel per l’A3, meno avaro di risorse. Per quanto riguarda lo spazio di archiviazione, ci troviamo davanti a un dispositivo con 16 Gb di ROM e slot per Micro SD, per cui non ci saranno limiti da questo punto di vista.

Decisamente di alto livello per questo prezzo sono invece le fotocamere, che promettono molto bene. Il sensore principale è da 13 Mpix, mentre quello secondario è da 5 Mpix. Lato hardware a parte, un valore aggiunto è rappresentato dalla Eye Experience, la suite software per la gestione e l’elaborazione delle immagini, che si è rivelata molto valida durante la prova del Desire Eye. Essa comprende un’app “Fotocamera” davvero ben fatta e completa, unita a numerose feature per il miglioramento dei selfie e alla modalità “Fusione volto”, che strapperà più di qualche sorriso.
Le informazioni attualmente disponibili non sono molte e la lista delle specifiche si chiude con la batteria da 2000 mAh. Vista la pacatezza nei consumi della CPU, il dispositivo ha tutte le carte in regola per arrivare a sera senza problemi.

Design e commercializzazione

Le linee ricalcano in toto quanto visto nel Desire Eye, anche se il tutto appare un po’ meno raffinato. Gli altoparlanti, quasi invisibili sull’Eye, vengono riproposti in bella vista in questo 626, anche se la cosa non disturba più di tanto, regalando un insieme piacevole alla vista, soprattutto se amate il design HTC.
Per quanto riguarda la commercializzazione del prodotto in Europa, il terminale dovrebbe arrivare anche qui da noi, al contrario di molti ottimi modelli, che rimangono esclusivi della Cina e dell’Asia in generale. Non tutto è stato chiarito però, visto che da Taiwan arrivano voci di una possibile seconda variante, dotata di SoC Mediatek e 2 Gb di RAM. Un ulteriore voce riguarda invece la versione internazionale del device, che potrebbe includere il supporto Dual SIM. Quale di queste varianti arriverà qui da noi ancora non si sa, per cui dovremmo attendere l’arrivo nel vecchio continente del 626 per capire che tipo di dispositivo avremo di fronte.

HTC Desire 626 HTC Desire 626 ha tutte le carte in regola per fare bene. Hardware bilanciato, software curato e un prezzo davvero interessante potrebbero creare un mix vincente, rilanciando HTC anche nel segmento dei device dal prezzo inferiore ai 200€. A conti fatti, le caratteristiche sono migliori di quelle del Motorola Moto G, inoltre chi non apprezza l’essenzialità dell’interfaccia stock del Motorola potrà contare sui benefici apportati dalla Sense 6, senza contare che la versione 7 è alle porte e sembra promettere molto bene. Resta da vedere a quale prezzo e in quale versione sarà proposto qui da noi questo Desire 626. Per quanto riguarda la versione, quella con 2 Gb di RAM potrebbe risultare ancora più interessante, ma la cosa realmente importante sarà il prezzo: se anche qui non supererà i 200€, allora il nuovo terminale HTC potrebbe candidarsi come il miglior telefono in questa fascia di prezzo, grazie ad un ottimo rapporto qualità/prezzo.

Altri contenuti per HTC Desire 626