Anteprima Htc One Max 2

Il nuovo phablet di Htc riuscirà ad arrivare nei negozi?

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

E' passato più di un anno da quando HTC, nell'Ottobre del 2013, presentò al mondo la versione maggiorata del proprio top di gamma, l'HTC One Max. Un dispositivo dall'ottimo potenziale, ma che non ha avuto il successo sperato. HTC One Max includeva uno schermo da 5,96 pollici con risoluzione di 1920x1080 pixel e densità di 373 ppi, ma soprattutto poteva fare affidamento sul chip quad-core Qualcomm Snapdragon 600, accompagnato dalla GPU Adreno 320 e da ben 2 gigabyte di RAM.
Il 2013 è stato un anno particolare per HTC, che ha dovuto far fronte ad una difficile situazione economica, da cui sta lentamente uscendo. Il tutto è passato tramite l'M8, un dispositivo che ha riscosso un notevole successo sul mercato ed è stato etichettato da tutti come uno dei migliori smartphone del 2014. Proprio quest'anno passerà alla storia anche per il ritorno della società di Taiwan nel settore dei tablet, con il Nexus 9 targato Google.
E nel 2015? Per forza di cose, sarà un anno in cui HTC dovrà dire la sua non solo nel settore degli smartphone e dei tablet, ma anche in quello dei phablet, che attirano sempre di più non solo gli utenti ma anche i grossi produttori. Basti vedere Apple, che dopo una certa riluttanza ad aumentare le dimensioni dello schermo dell'iPhone, ha ceduto alla moda ed ha lanciato l'iPhone 6 Plus. Ecco perché il prossimo anno potrebbe essere quello buono per vedere un nuovo modello della serie Max.

Il mercato dei phablet

Per HTC non sarà facile ritagliarsi un ruolo importante nel mercato dei phablet, in quanto la concorrenza è agguerrita e molti utenti sono ormai fidelizzati ai marchi storici. E se l'iPhone 6 Plus sembra stia vendendo bene in Asia ma non in Europa e Stati Uniti, non si può dire lo stesso del phablet top di gamma 2014 di Samsung, il Note 4, che a detta di molti è il miglior prodotto mai realizzato dai coreani.
HTC però dovrà guardarsi anche dall'agguerrita concorrenza di Xiaomi. Il marchio cinese infatti sta mostrando i muscoli in terra natia ed è pronta ad approdare anche nel resto del mondo. Dalla sua la società ha prezzi molto accessibili, dispositivi belli da vedere e con schede tecniche davvero notevoli. Una ricetta quasi perfetta che a quanto pare sta facendo tremare anche un colosso come Samsung, che l'anno prossimo ha intenzione di tagliare del 30% il proprio portafoglio di smartphone al fine di concentrarsi maggiormente sul mercato asiatico, mettendo da parte i modelli meno appetibili.

HTC One Max 2

Prima di passare alla scheda tecnica sottolineiamo e ricordiamo che tutto ciò di cui parleremo sono semplici indiscrezioni e voci di corridoio, che potrebbero anche non corrispondere alla realtà.
L'One Max 2 dovrebbe sfoggiare un display da 5,5 pollici con risoluzione di 2560x1440 pixel e densità di 538 ppi, quindi a quanto pare assisteremo ad una riduzione della diagonale del pannello frontale, compensata da un aumento di risoluzione e di densità dei pixel. Non trovano invece conferme le indiscrezioni che parlano dell'implementazione di uno schermo 4K.
Le principali novità però arriveranno dall'hardware: si parla infatti di una CPU targata Qualcomm, modello Snapdragon 805 quad-core da 2.7 Ghz accompagnata da GPU Adreno 420 e da ben 3 gigabyte di RAM, in linea con gli altri phablet. Per quanto riguarda la fotocamera, quella posteriore dovrebbe essere da 18 megapixel, dotata di autofocus e stabilizzazione ottica dell'immagine. Non si parla della Duo Camera invece, che probabilmente resterà esclusiva dell'M8.
Nessuna informazione sulla lente frontale che monterà HTC, anche se gli ultimi modelli della casa prediligono i sensori da 5 Mpix, e sempre a proposito di scocca frontale non giungono rumor sull'eventuale implementazione degli altoparlanti BoomSound, che su HTC M8 rappresentano uno dei punti forti.
Il resto della scheda tecnica, invece, è ancora avvolto nel mistero: restano da capire le dimensioni, i materiali (l'alluminio sembra essere il candidato più forte) e la memoria interna (sarà espandibile o no?).
Questi erano i rumors disponibili fino alla fine di settembre, poi il silenzio più assoluto. Trattandosi di un device ancora lontano dall'uscita ufficiale la cosa sembrava normale, ma ci ha pensato Upleaks, nota gola profonda molto informata su HTC, a gettare benzina sul fuoco: le ultime voci sembrano infatti indicare che il progetto sia stato cancellato, anche se appare strano che Htc voglia rinunciare al segmento phablet, ancora in forte espansione.