Anteprima Karbonn Sparkle V

Android One arriva in Europa, ma ne abbiamo veramente bisogno?

anteprima Karbonn Sparkle V
Articolo a cura di

Con i mercati occidentali che hanno quasi raggiunto la saturazione, l'attenzione di molti produttori di smartphone si è lentamente spostata verso i paesi emergenti, in cui gli smartphone non hanno ancora raggiunto la diffusione visibile in Europa e Stati Uniti. Tra questi c'è l'India, paese d'origine di Karbon Mobile, azienda produttrice di questo Sparkle V. I numeri parlano chiaro: secondo IDC, le vendite di smartphone sono cresciute del 186% in India nel primo trimestre del 2014, in gran parte generate da cellulari che hanno un prezzo inferiore ai 200 Dollari.
E' chiaro però che prezzi di questo tipo costringono i produttori a risparmiare sulle componenti tecniche, cosa che porta spesso alla creazione di dispositivi non sempre riusciti. Google, dal canto suo, ha fatto di tutto per andare incontro ai produttori di smartphone, tramite il programma Android One, una versione “economica” del proprio sistema operativo.

Android One

Android One non è stato creato per aumentare la quota di mercato di Android nei paesi emergenti, visto che in queste nazioni il robottino verde di Google è sempre stato il sistema operativo dominante. L'obiettivo che si pone One è quello di mettere a disposizione dei clienti hardware con schede tecniche non esorbitanti ma che siano in grado di permettere agli utilizzatori di godere dell'esperienza “base” prevista da Android. Gli aggiornamenti sono gestiti direttamente da Google, che li rilascia su tutti i dispositivi contemporaneamente, anche per far diminuire la frammentazione di Android.
Tuttavia, nonostante i grossi sforzi, One non ha ancora raggiunto gli obiettivi prefissati da Google, ma il progetto è ancora giovane (è stato presentato in occasione dell'I/O 2014) ed i margini di miglioramenti sono ampi.

Karbon Sparkle V

Ma veniamo ora all'argomento principale di questo articolo, il Karbonn Sparkle V, un nuovo dispositivo del programma Android One che, però, si differenzia dagli altri in quanto sarà il primo a vedere la luce anche in Europa, quindi ben presto potrebbe arrivare anche nei negozi del nostro paese. Nel momento in cui vi stiamo scrivendo il cellulare è stato aggiunto nel listino di diversi retailer del Regno Unito, mentre non sono disponibili informazioni su un eventuale lancio italiano.
Il Karbon Sparkle V inlcude uno schermo da 4,5 pollici con una risoluzione di 854x480 pixel e densità di 218ppi. Si tratta di un display da LCD IPS, ovviamente touchscreen ma non propriamente indicato per tutti coloro che sono abituati a vedere film o video da cellulare, sia per le dimensioni ridotte che per la risoluzione.
Sotto la scocca troviamo un processore Mediatek MT6582 quad-core da 1,3 Ghz, accompagnato dalla GPU Mali-400MP2 ed 1 gigabyte di RAM, quanto basta per far girare correttamente le varie applicazioni e soprattutto il sistema operativo.
Per quanto riguarda invece il comparto fotografico, sulla scocca posteriore troviamo una lente da 5 megapixel in grado di scattare foto ad una risoluzione di 2592x1944 pixel con autofocus e flash LED e video a 720p mentre, come prevedibile, la frontale è da soli 2 megapixel. Ma gli utenti che porteranno a casa questo dispositivo non sono certo alla ricerca di fotocamere esorbitanti, anche per la fascia di mercato a cui si rivolge.

La memoria interna è 4 gigabyte, espandibili tramite microSD fino a 32 gigabyte; anche se possono sembrare pochi, è difficile occupare 32 gigabyte su questo smartphone (le applicazioni più esose non sono supportate e le foto non richiederanno tanto spazio), per cui non dovrebbero esserci problemi da questo punto di vista.
Il sistema operativo è Android 4.4.4 KitKat, che sarà aggiornato a Lollipop entro la fine di Gennaio, mentre la batteria è da 1700 mAh, quanto basta per poter garantire almeno 24 ore di autonomia, se non utilizzato in maniera massiccia.
Esteticamente invece il Karbonn Sparkle V ci ricorda molto il Nexus 4: nonostante si tratti di un dispositivo di fascia bassa, il design è semplice ma elegante. La scocca, ovviamente in policarbonato, misura 113 x 66 x 10.4 mm e pesa 138 g.

Karbonn Sparkle V Il Karbonn Sparkle V è per certi versi un dispositivo completamente nuovo per il mercato europeo. L'offerta è interessante, ma siamo sicuri che la scelta di portarlo in Europa sia vincente? Già in passato abbiamo più volte parlato delle difficoltà riscontrate da altri produttori nel vecchio continente, visto che si tratta di un mercato praticamente saturo, a cosa serve portare nei negozi europei un dispositivo che è stato disegnato e progettato per i paesi emergenti? Gli standard richiesti dagli utenti europei sono ben al di sopra di questi, soprattutto se si va ad osservare il prezzo di vendita: nel Regno Unito questo Karbonn supera i 160€, una cifra troppo alta, viste le numerose alternative disponibili nella stessa fascia di prezzo.