Anteprima LG G Pro 3

Il phablet di casa LG è sempre più oggetto di rumors sul web, che delineano un dispostivo dalle caratteristiche tecniche molto spinte, anche se le dimensioni del display non sono per tutti.

anteprima LG G Pro 3
Articolo a cura di

LG è ormai uno dei brand tecnologici più in voga del momento. Il pubblico sembra aver capito che i coreani sono sinonimo di grande qualità e serietà non solo per quel che riguarda TV e piccoli e grandi elettrodomestici, ma anche sul fronte dei dispositivi mobili. Negli ultimi anni LG ha saputo proporre telefoni top di gamma in grado di competere con i più blasonati iPhone e i telefoni della serie Galaxy S di Samsung. Basti pensare all'ancora ottimo, a distanza di due anni, LG G2, all'LG G3 o al più recente LG G4. Le feature innovative, sia dal punto di vista hardware che da quello software, implementate sui propri flagship di anno in anno e rivelatesi un successo, hanno permesso al colosso asiatico di diversificare "intelligentemente" l'intera offerta smartphone sul mercato, con terminali proposti a prezzi anche molto bassi ma che offrono alcune delle innovazioni viste sui top di gamma. Questa strategia, che punta senza alcun dubbio a soddisfare, con successo, le diverse esigenze della clientela, è e sarà ancora uno dei pilastri fondamentali dell'attività di LG in questo 2015. Dopo l'LG G4, il G4c e il G4 Stylus, l'azienda coreana pare che sia al lavoro su G4S, G4 Note e, soprattutto, sul G Pro 3, un vero e proprio phablet con caratteristiche migliori rispetto al flagship G4. Successore del G Pro 2, presentato al Mobile World Congress di Barcellona più di un anno fa, il G Pro 3 è stato in questi ultimi giorni protagonista di numerosi rumor molto affidabili.

Specifiche tecniche e software

LG non ha paura di sperimentare. Come detto poca sopra, gli ultimi top di gamma di quest'azienda hanno portato sul mercato almeno un elemento difficile da ritrovare su altri modelli. LG ha voluto sempre fornire agli utenti almeno un motivo in più per preferire i propri prodotti a quelli della concorrenza, al di là di specifiche tecniche comunque competitive. Sull'LG G2, ad esempio, sono stati introdotti gli ormai noti tasti posteriori per l'accensione del dispositivo e per la regolazione del volume (e per lo scatto delle foto), diventati ormai dei segni di riconoscimento per l'intera gamma. Con l'LG G3 invece, ricordiamo il laser ad infrarossi come ausilio fondamentale per lo scatto di foto ad alta velocità e precisione, nonché di qualità. Con l'LG G4 invece, emerge il retro in pelle come caratteristica distintiva, sebbene questo elemento non sembra aver incontrato i favori del pubblico. Da citare anche la serie Flex, che come dice il nome stesso presenta uno chassis curvo per una migliore ergonomia generale e il retro auto-riparante. Anche l'LG G Pro 3, secondo quanto circola in rete, verrà ricordato per una caratteristica hardware tanto attesa ma ancora assente nel panorama mobile: lo scanner dell'iride per lo sblocco del dispositivo. Tale feature dovrebbe affiancare l'ormai "comune" scanner per le impronte digitali. Per implementare questo tipo di tecnologia, LG ha bisogno di un terminale non proprio compatto. Ecco che l'LG G Pro 3 avrà uno schermo da ben 6 pollici con risoluzione Quad HD (2560x1440 pixel e 490ppi). Il processore incaricato di gestire tale hardware sarà un Qualcomm Snapdragon 820, sviluppato con processo produttivo FinFET a 14 nanometri, in grado di raggiungere una frequenza pari a 3GHz. Come se non bastasse LG affiancherà il SoC in questione con ben 4 GB di RAM e 32 GB di memoria flash, espandibile via microSD. Impressionante anche il comparto fotografico, visto che per le fotocamere posteriore e frontale, LG avrebbe scelto sensori da 20,7 e 8 Megapixel. Non mancheranno le tecnologie ausiliarie del caso, come autofocus laser, stabilizzazione ottica delle immagini, HDR in tempo reale, registrazione video 4K, slow motion e messa a fuoco post-scatto. Android Lollipop 5.1.1 completa il quadro, ovviamente personalizzato con la gradevole interfaccia proprietaria LG UX, ricca di applicazioni e feature proprietarie in grado di rendere l'esperienza utente performante e fluida.
Non è ancora chiaro quando sarà annunciato e reso disponibile l'LG G Pro 3. Le tante informazioni che circolano online permettono di essere quasi sicuri che il suo rilascio avverrà entro la fine dell'anno in corso, ad un prezzo non inferiore ai 750 dollari. Molti produttori di smartphone optano per upgrade modesti di anno in anno e spesso l'impressione della stampa e degli utenti finali è che molti potenziamenti, implementabili tranquillamente in virtù della tecnologia esistente, vengono rilasciati con il contagocce nel corso di diverse generazioni di prodotto. Il G Pro 3 sembra poter offrire tutto il meglio della tecnologia mobile attualmente disponibile. Se le indiscrezioni si rivelassero vere, LG dimostrerebbe ancora una volta di mettere al centro dei propri progetti la completa soddisfazione del cliente.