Anteprima LG V20: doppio schermo, dual cam e capacità modulari?

LG V20 sarà presentato il 7 settembre, intanto le sue specifiche tecniche sembrano ormai certe, anche se mancano ancora diversi dettagli fondamentali.

anteprima LG V20: doppio schermo, dual cam e capacità modulari?
Articolo a cura di

I numeri mostrati da LG G5 non sono stati entusiasmanti. Purtroppo per LG, il suo smartphone modulare non sembra aver fatto breccia nei cuori degli utenti, al contrario di quanto avvenuto con il Galaxy S7, che ha fatto segnare dati vendita molto più positivi. I motivi sono diversi: di certo le particolari caratteristiche del G5 non hanno aiutato, segno che l'utenza non è ancora pronta, e forse mai lo sarà appieno, all'approccio modulare. Questo ha causato un piccolo scossone all'interno del management societario, con l'addio di alcuni dirigenti della divisione mobile, responsabili dell'approccio alternativo utilizzato con il G5. Innovare non sempre porta ai risultati sperati e il G5 sembra essere un esempio perfetto per descrivere le difficoltà dell'azienda coreana in questo 2016. Nonostante questo, LG non ha alcuna intenzione di subire passivamente il mercato, tanto che a breve potrebbe essere lanciato un nuovo top di gamma, LG V20. Il nuovo smartphone sembrava pronto per la presentazione all'IFA 2016 di Berlino nel corso del keynote del 31 agosto, ma alla fine LG ha preferito organizzare un evento dedicato, che si terrà il 7 settembre in Corea.

Il nuovo top di gamma

Prima di partire con le descrizione del terminale è bene precisare che il design di LG V20 è ancora avvolto nel mistero. I render che circolano online sembrano davvero poco caratterizzati, meglio dunque attendere i giorni precedenti alla presentazione o direttamente il keynote di LG per avere riscontri più credibili in questo ambito. Sul fronte hardware la stessa LG è stata piuttosto prolissa nel descrivere alcune delle caratteristiche che vedremo sul nuovo smartphone. I dati tecnici non sono ancora stati confermati ma ci sono già molte indicazioni in merito. Il processore scelto per equipaggiare il top di gamma non poteva che essere lo Snapdragon 820, il Quad Core Kryo montato su tutti i migliori device del 2016, con una GPU Adreno 530. Il comparto memorie ricalca in pieno i trend del momento, con 4 GB di RAM LPDDR4 e 32/64 GB di memoria interna, espandibile tramite Micro SD. Il display è invece da 5.5" e offre una risoluzione QHD, in grado di garantire una resa migliore con i contenuti virtuali. Particolare il comparto fotografico, che vede la presenza di una doppia cam posteriore, una da 21 Megapixel e una da 8 con ottica grandangolare. LG USA ha già diffuso due scatti fatti con il terminale, in uno dei quali (che trovate in questo articolo) vengono messe in mostra le capacità del sensore grandangolare. Nel secondo invece viene mostrata un GIF piuttosto particolare, in cui solo una parte dell'immagine viene animata.

Non dovrebbe mancare poi il sensore per le impronte digitali e il secondo schermo, utilizzato anche su LG V10, che offre all'utente la possibilità di sfruttare dei collegamenti rapidi alle funzioni del telefono, come la fotocamera, e molto altro. LG ha già annunciato la presenza su questo smartphone di un DAC Sabre a 32 bit, prodotto da ESS Technology, in grado di ridurre il rumore ambientale in presenza di cuffie compatibili con questa tecnologia. Il DAC offrirà ovviamente una qualità di riproduzione/registrazione superiore alla media, per una funzione che potrebbe avere il suo peso tra gli appassionati di musica. Non manca ovviamente la piena compatibilità con gli standard di connessione più diffusi, grazie al SoC Qualcomm, come l'LTE, il Wi-Fi b/g/n/ac e il Bluetooth 4.2.
Come abbiamo detto, LG G5 non ha impressionato sul fronte delle vendite. Gli LG Friends, i moduli che espandono le capacità del G5, sono pochi e non sembrano rappresentare un valore aggiunto per gli utenti. Sembra proprio però che LG non voglia mollare su questo fronte e i primi render trapelati, per quanto parziali, sembrano confermare questa ipotesi, vista la presenza di un pulsante sulla scocca laterale, che dovrebbe servire per l'apertura del vano inferiore. Il design e le dimensioni del telefono sembrano escludere la compatibilità con i moduli del G5, fattore che ci porta a restare dubbiosi sull'eventuale implementazione di questa tecnologia, se davvero sarà inserita all'interno del V20.

LG V20 LG V20 parte da una base ottima, quella del suo predecessore, che ha portato il doppio display e il DAC per la musica nella lineup di LG. Le specifiche tecniche mostrano un dispositivo ottimo sotto tutti i punti di vista, anche se il design avrà il suo peso nelle scelte del pubblico, come dimostrato dal G5. Rimane invece incerta la presenza degli LG Friends: la casa coreana vuole ancora puntare su questi particolari accessori, che non hanno saputo trainare le vendite del G5? Difficile a dirsi, soprattutto se non ci sarà compatibilità con gli attuali moduli, cosa molto probabile considerate le differenze nel design, almeno per quanto visto fino a questo momento. Molto interessanti le potenzialità della doppia fotocamera, mentre il display secondario e il DAC riescono bene a differenziare questo terminale, almeno in parte, dalla massa.