Anteprima Lian-Li PC-D666

Il case Lian-Li PC-D666 è un prodotto che può ospitare al suo interno ben due schede madri, una basata su standard EATX/ATX, l’altra su Micro ATX, per configurazioni molto particolari.

anteprima Lian-Li PC-D666
Articolo a cura di
Alessio Ferraiuolo Alessio Ferraiuolo è cresciuto a pane, cinema e videogame. Scopre in giovane età la sua passione per la tecnologia, che lo porta a divorare tutto quello che il mercato ha da offrire, dall’hardware per PC agli smartphone, senza mai sentirsi sazio. Nel tempo libero adora suonare la chitarra, andare in palestra e guardare tonnellate di film e serie TV. Lo trovate su Google+ e su Facebook.

Lian-li è nota per i suoi case di alta qualità, capaci di andare incontro ad un pubblico molto esigente. Il catalogo è vasto e si possono scegliere soluzioni di ogni tipo, da quelle più tamarre a quelle maggiormente sobrie. Nei giorni scorsi, il line up dell'azienda di Taiwan si è arricchito con un prodotto molto particolare, il PC-D666. Anche se l'aspetto sembrerebbe indicare un comune desktop PC di dimensioni enormi, la particolarità sta nel fatto che al suo interno possono essere installate ben due schede madri, una basata su standard EATX/ATX, l'altra su Micro Atx. Un unico case ospita quindi due computer, una possibilità che non interesserà a tutti ma che potrebbe risultare comoda. Il buon nome del marchio inoltre garantisce l'utilizzo di materiali e un assemblaggio di qualità. Dimensioni e prezzo sono ovviamente fuori parametro, ma è meglio osservare prima le caratteristiche tecniche, in modo da capire le qualità di questo D666.

Dimensioni e Design

La prima cosa che viene in mente osservando le dimensioni di questo case è che se l'idea era quella di far risparmiare spazio agli utenti, allora non ci sono riusciti. 381 mm di larghezza, 580 di altezza e 510 di profondità non sono misure che si leggono tutti i giorni, anche nel caso di case da gaming. Come da tradizione Lian-Li, i materiali sono di qualità, visto che l'intero case è realizzato in alluminio. Nonostante la leggerezza di questo materiale, il peso complessivo, senza ovviamente le componenti interne, è di 11.5 Kg. Passando al design, sembra chiaro che non ci troviamo di fronte a una tipologia di prodotto fatta per stupire gli occhi, visto che le linee sono semplici ma non banali, grazie anche agli interni di color rosso, che donano un po' di brio all'insieme.

Nella parte frontale si possono osservare i tasti di accensione dei due computer, con i relativi LED, mentre appena più in basso sono collocati 11 slot di espansione per hard disk e lettori ottici e una griglia che nasconde delle ventole, di cui parleremo più avanti. Gli alloggiamenti per hard disk e lettori ottici possono essere facilmente rimossi, per aumentare lo spazio a disposizione o per facilitare le operazioni di pulizia della macchina. Per quanto riguarda i pannelli laterali, Lian-li ha scelto di dare la possibilità agli utenti di mettere in bella mostra la propria macchina, visto che proprio dai pannelli laterali è possibile osservare l'interno tramite degli inserti di plexiglass. Nella parte superiore sono invece collocate 8 porte USB 3.0, 4 per ogni PC, e 4 connettori per cuffie e microfono, ovviamente suddivisi anche questi in base al computer utilizzato.

Caratteristiche tecniche

All'interno, il case è letteralmente diviso in due parti. Sul lato destro abbiamo la possibilità di installare una motherboard Micro-ATX o Mini-ITX e una alimentatore ATX, senza quindi dover ricorrere a PSU sottodimensionati per quando riguarda l'energia. Viste le ridotte dimensioni di queste schede madri, Lian Li ha pensato di installare in questo lato la griglia di supporto per i lettori ottici e gli hard disk, in modo da lasciare più spazio sul lato sinistro, quello che in teoria occupa la configurazione più performante. Tornando alla griglia di supporto, può ospitare sei drive da 3.5"/2.5" e cinque da 5.25", questi ultimi utili per poter installare lettori ottici e di schede, nonché controller per ventole. Per quanto riguarda le ventole, in questa parte del case è possibile installarne tre da 120 mm nella parte superiore, mentre di serie ne è presente una, sempre da 120 mm, nella parte posteriore. Sempre nella parte posteriore si possono osservare gli slot di espansione per le schede, per un totale di quattro alloggiamenti. Lo spazio consente di installare schede video con una lunghezza massima di 320 mm, mentre per quanto riguarda l'altezza del dissipatore della CPU si arriva a 155 mm.

La parte del case dedicata al sistema EATX/ATX presenta una spazio piuttosto ampio, vista anche l'assenza di hard disk e lettori di vario tipo. In realtà, nella parte bassa è possibile installare due ulteriori drive da 2.5", che permettono di espandere ulteriormente lo spazio di archiviazione. Visto che si tratta del sistema principale, la ventilazione è stata curata maggiormente e integra 4 ventole da 120 mm collocate frontalmente e una, sempre da 120 mm, nella parte posteriore, a cui se ne possono aggiungere altre tre da 120 mm nella parte superiore. L'ampio spazio permette di installare VGA fino a 420 mm e dissipatori per CPU fino a 165 mm.
Ovviamente, l'intero sistema è stato sviluppato tenendo conto dell'ingombro dei cavi, che godono di spazi appositi in cui collocarli, mentre è dato pieno supporto anche ai sistemi di raffreddamento a liquido, che possono sostituire in toto le ventole installate di default. A completare la dotazione troviamo i filtri per la polvere, utili per impedire l'accesso alla preziosa componentistica interna.

Lian-Li PC-D666 Il case Lian-li D666 è in vendita negli Stati Uniti al costo, per niente competitivo, di 599$. Purtroppo la particolarità della soluzione e la qualità costruttiva del marchio di Taiwan incidono pesantemente sul prezzo finale, anche se va detto che chi cerca un prodotto di questo tipo potrebbe anche essere disposto a spendere la cifra richiesta. Prezzo a parte, il prodotto è certamente interessante e non mancherà di trovare la sua collocazione all’interno di un mercato, quello dei case, in grado di esprimere come pochi altri le diversità e le esigenze della moderna utenza PC.