Anteprima Microsoft Lumia 1330

Il phablet mid-range di Microsoft debutterà al Mobile World Congress di Barcellona?

Articolo a cura di

Il 2015 sarà un anno molto importante per Microsoft. Windows 10 segnerà l’inizio di un percorso che vedrà i sistemi operativi desktop e mobile sempre più uniti, mentre sul versante hardware l’assenza del brand Nokia metterà tutte le responsabilità sulle spalle dell’azienda di Redmond. Il Lumia 535 è stato solo un assaggio dei device che Microsoft ha pensato per il nuovo anno, che sarà caratterizzato da un profondo rinnovamento su tutta la linea di prodotti. In ambito phablet, si sente ormai la necessità di un po' di aria nuova, non tanto nelle prestazioni, visto che il Lumia 1520 garantisce tutt’oggi un’ottima esperienza Windows Phone, quanto nel look, che dovrà rinnovarsi se vorrà adattarsi ai trend del momento. A dispetto di quanto si potesse pensare però, Microsoft non inizierà dal suo top di gamma da 6”, ma dal modello intermedio, il 1320, presentato più di un anno fa, visto che il suo successore, il Lumia 1330, è già apparso in rete.

Caratteristiche tecniche

Prima di passare alle specifiche del prossimo phablet Microsoft, ricapitoliamo brevemente quelle del suo predecessore. Nokia Lumia 1320 utilizza un display da 6” HD (245PPI), mentre il processore è prodotto da Qualcomm, uno Snapdragon S4 Pro da 1.7 Ghz, una variante che integra anche la connessione LTE. La RAM è da 1 Gb, mentre per lo storage sono disponibili 8 Gb espandibili tramite Micro SD. La parte fotografica è caratterizzata da una camera da 5 Mpix posteriore e da una VGA anteriore, niente di entusiasmante insomma.
Visto il tempo trascorso, è facile immaginare un netto miglioramento nelle specifiche per il nuovo modello, che dovrà imporsi come il mid range di Redmond nel segmento phablet. Iniziamo dalla CPU, che secondo i benchmark diffusi da GFXBench sarà uno Snapdragon 400, che utilizza una GPU Adreno 305. La scelta sembra essere piuttosto conservativa, visto che si tratta dello stesso processore montato sugli attuali Lumia 735/830, anche se le prestazioni in ambiente Windows Phone sono comunque buone. Interessante invece l’evoluzione del display, che mantiene la risoluzione del precedente modello, 1280x720 pixel, ma che diminuisce di dimensioni, arrivando a 5.7”. Questo permetterà di aumentare la definizione del pannello senza utilizzare una risoluzione superiore, che per altro potrebbe portare qualche limite di troppo con la CPU utilizzata. La memoria interna dovrebbe essere di 32 Gb, un valore di tutto rispetto, mentre la RAM si ferma a 1 Gb, come nel Lumia 535. Miglioramenti netti invece ci saranno nel comparto fotografico, che potrà contare su un sensore posteriore da 14 Mpix Pure View e su uno anteriore da 5 Mpix. La scheda tecnica non è ancora completa, ma basterà attendere qualche settimana e all’MWC di Barcellona si saprà certamente di più su questo terminale.

Design, prezzo e posizionamento sul mercato.

Le specifiche mostrate fino a questo momento vanno interpretate in base all’ottimizzazione raggiunta oggi dal sistema operativo Windows Phone, che ha dimostrato di comportarsi molto bene nei terminali con 1 Gb di RAM e schermo HD dotati di Snapdragon 400. Purtroppo, a livello di immagine, con una configurazione simile il rischio è quello che l’utenza si lasci attrarre da altri terminali, sulla carta più dotati da un punto di vista tecnico. A conti fatti poi, non sarebbe stato un male differenziare questo smartphone dai modelli 2014 con una CPU più potente, anche se questo avrebbe fatto salire i costi per gli utenti finali. Il vecchio modello era uscito con un prezzo di circa 300€ e anche questo si collocherà in una fascia di mercato simile, anche perché il Lumia 1530 è atteso per l’anno prossimo: in questo modo, Microsoft si troverebbe con due phablet nuovi, realizzati per andare incontro sia agli utenti più esigenti sia a coloro che vogliono risparmiare qualche soldo.
Passando al design, le foto leak uscite fino a questo momento si sono rivelate piuttosto inaffidabili, motivo per cui non è ancora possibile esprimere un parere su questo aspetto. Certa invece la presenza di Windows Phone 10 (nome non ancora definitivo). Le novità saranno molte e viste le voci degli ultimi giorni non bisognerà attendere ancora molto prima di poter provare con mano il nuovo OS mobile di Microsoft. Maggiori novità ci saranno il 21 gennaio, giorno scelto da Redmond per una conferenza dedicata all'argomento.

Microsoft Lumia 1330 Il Microsoft Lumia 1330 sarà con ogni probabilità mostrato all’MWC di Barcellona a marzo, mentre per il fratello maggiore, il Lumia 1530, vige ancora il riserbo più assoluto. Tornado al 1330, alcune specifiche appaiono leggermente sottodimensionate per il 2015, ma con Windows 10 alle porte Microsoft non farebbe mai uscire un device con caratteristiche che non permettano di far girare al meglio il nuovo OS. CPU a parte, le fotocamere sembrano promettere bene e rappresentano un netto passo avanti rispetto al precedente modello, mentre lo schermo e in generale l’intero smartphone avranno ora dimensioni più umane, sempre che si possa dire questo di un dispositivo da 5.7”.