Anteprima Microsoft Lumia 950 e 950 XL ufficiali: inizia l'era di Windows 10 [Agg.]

I nuovi top di gamma di Microsoft, i Lumia 950 e 950 XL, sono ora ufficiali, dando il via all'arrivo di Windows 10 nel panorama mobile, un sistema operativo dalle ampie potenzialità, destinato a crescere ancora nel corso dei mesi.

anteprima Microsoft Lumia 950 e 950 XL ufficiali: inizia l'era di Windows 10 [Agg.]
Articolo a cura di

La rivoluzione di Satya Nadella ha riportato Microsoft nel pieno dell'interesse del pubblico. La presentazione appena conclusa ne è ulteriore conferma, visto che nei giorni scorsi si è parlato molto dei nuovi dispositivi annunciati. Tra questi, i due smartphone Lumia di fascia alta erano tra i più attesi, visto che l'ultimo top di gamma presentato era il 930, uscito più di un anno fa, sotto il brand Nokia. Finalmente l'attesa è finita, e possiamo ora dare uno sguardo più da vicino ai nuovi terminali, che andranno a competere con i flagship della concorrenza. Già da un primo sguardo, il lavoro svolto sul design degli ultimi modelli dell'azienda finlandese sembra essere stato completamente stravolto, visto che l'alluminio utilizzato per la scocca del 930 ha lasciato il posto a linee più essenziali e materiali meno nobili. Vedremo se Windows 10 riuscirà a convincere il pubblico anche in veste mobile, nel frattempo entriamo più nel dettaglio ai due nuovi dispositivi appena presentati, il Lumia 950 e il Lumia 950 XL.

Microsoft Lumia 950

Prima di passare alle specifiche hardware, diamo uno sguardo al design del prodotto. Come anticipato, le linee scelte dai designer Microsoft puntano direttamente al sodo, senza troppi orpelli estetici. La parte frontale è una riproposizione di quella vista nel Lumia 640 e in tutti i terminali usciti nell'ultimo periodo sotto il brand Microsoft. La scocca presenta quattro tasti sul lato destro, che comprendono il bilanciere del volume, il tasto di accensione e un comodo pulsante dedicato alla fotocamera, che abbiamo apprezzato anche nei precedenti modelli. La backcover è realizzata in policarbonato ed è caratterizzata da un grande sensore fotografico, affiancato da un triplo flash LED. Nella parte superiore e inferiore si notano i due altoparlanti stereo, mentre nel centro campeggia il logo di Microsoft. Rispetto ai render, il prodotto rende meglio dal vivo, anche se non possiamo non segnalare un certo distacco dai principali concorrenti, iPhone 6s e Samsung Galaxy S6 Edge, che sono in vantaggio per quanto riguarda i materiali utilizzati.
Molto interessanti le scelte sul fronte hardware. Il SoC utilizzato infatti è uno Snapdragon 808, un Hexa Core visto per la prima volta su LG G4. Il processore comprende due core Cortex A57 (contro i 4 dell'810) e quattro core Cortex A53, tutti e due a 64 bit, con una GPU Adreno 418. Lo Snapdragon 808 si è dimostrato molto più stabile dell'810, e come il fratello maggiore integra il supporto per la cattura e la riproduzione di video in 4K, grazie alla compatibilità con il codec HEVC. Ricordiamo inoltre che lo sviluppo di questa CPU è stato curato da Qualcomm in collaborazione con LG, allo scopo di fornire le massime prestazioni con schermi QHD. A questo proposito, Microsoft ha deciso di adottare un pannello OLED da 5.2" con risoluzione 2560x1440 pixel (564 PPI), forse anche troppo per questa dimensione. A prescindere dall'impatto effettivo di questa tipologia di schermo sull'utilizzo quotidiano, il fatto che sia in linea con i migliori smartphone in commercio permetterà al Lumia 950 di competere ad armi pari, mentre il vetro Gorilla Glass 3 proteggerà lo schermo da eventuali cadute.

Grazie alla tecnologia OLED, la schermata GLANCE darà informazioni sugli appuntamenti in calendario, sulle notifiche e sul meteo con consumi della batteria minimi, senza nemmeno accendere il display. La RAM installata è di 3 GB, che con Windows 10 sono un quantitativo eccellente per godere appieno di tutte le nuove feature. Interessanti le scelte fatte per la memoria interna, da 32 GB ma espandibile con una micro SD fino a 2 TB. Anche se possono sembrare tantissimi, coloro che sfrutteranno al massimo il comparto fotografico non potranno che esserne felici. A bordo infatti troviamo un sensore da 20 Megapixel con triplo Flash LED RGB, stabilizzatore OIS di quinta generazione, ottiche Zeiss e tecnologia Pure View, che permette di realizzare scatti potenzialmente di alta qualità e video in 4K. Proprio quest'ultimi necessitano di molto spazio per poter essere sfruttati, per cui l'ampia disponibilità di memoria è un vantaggio non da poco.
Il dispositivo è alimentato da una batteria da 3000 mAh, removibile, visto che la scocca non è di tipo unibody, nella cui parte inferiore trova spazio una USB Type C per la ricarica. Lo smartphone sarà disponibile da Novembre a un prezzo di 549$.

Microsoft Lumia 950 XL

Microsoft Lumia 1520 è stato il phablet top di gamma di Microsoft per un lungo periodo. Periodo in cui ha mostrato ottime performance, senza dimenticare la lunga durata della batteria. Oggi, con l'arrivo di Windows 10 Mobile, Redmond ha deciso di lanciare finalmente un nuovo phablet di fascia alta, il Lumia 950 XL. Viste le dimensioni generose e le specifiche, siamo probabilmente di fronte alla massima espressione di questo OS in ambito mobile, almeno per ora. Le premesse per la realizzazione di un dispositivo che possa raccogliere l'eredità del Lumia 1520 ci sono tutte, senza dimenticare che Windows 10 avrà dalla sua tante nuove app e funzionalità.
Microsoft Lumia 950 XL sfrutta un display da 5.7" QHD con vetro Gorilla Glass 3, una risoluzione che con una diagonale di queste dimensioni trova applicazioni pratiche migliori. A muovere la mole di pixel è un SoC Snapdragon 810, la CPU più veloce attualmente disponibile nel line-up Qualcomm. Questo processore ha vissuto un'esistenza abbastanza travagliata a causa dei problemi di thermal throttling che lo hanno caratterizzato fin dal suo esordio. Ecco perchè Microsoft ha deciso di dotare entrambi i nuovi dispositivi di un sistema di raffreddamento a liquido, un'innovazione davvero gradita e incredibile da vedere in un telefono. Anche lo Snapdragon 810 dunque dovrebbe mantenere temperature basse.
Rispetto al modello più piccolo, rimangono invariate la RAM, di 3 GB, e la memoria interna, di 32 GB espandibile e il comparto fotografico. Viste le specifiche più spinte, l'amperaggio della batteria è stato portato a 3300 mAh.
Parlando invece del design, questo riprende quasi interamente quello del Lumia 950, con dimensioni ovviamente più grandi. La principale differenza è nella back cover, che presenta un inserto circolare in metallo intorno alla fotocamera. Anche qui troviamo poi il tasto dedicato alla fotocamera e due speaker stereo. In generale, siamo di fronte a un Lumia 950 ingrandito nelle dimensioni, che riprende le linee minimali e i materiali del modello più piccolo. Lumia 950 XL sarà disponibile da novembre a 649$.

Windows 10

Sul fronte software, troviamo forse la più grande novità di questi nuovi dispositivi, Windows 10. L'arrivo del nuovo OS permetterà di capire bene se Redmond potrà davvero dire la sua in ambito mobile, visto che i numeri attuali, seppur in costante crescita, sono ancora lontani da quelli di Android e iOS. Le novità saranno tante e le approfondiremo quando il nuovo OS sarà finalmente rilasciato in forma definitiva. Le build provate fino a questo momento su un Lumia 1520 erano molto interessanti ma anche poco stabili e performanti, per cui meglio attendere il rilascio dell'OS per capire appieno lo stato attuale di sviluppo. Tra le principali feature introdotte troviamo il nuovo menù dedicato alle impostazioni, la nuova tastiera flottante, le nuove app calendario e mail e Microsoft Edge, un browser che anche in ambito mobile ha già fatto vedere le sue potenzialità.
Interessante quanto mostrato poi Continuum, mentre Windows Hello è stato solo accennato: due funzionalità esclusive per i Lumia 950 e 950 XL, almeno in ambito mobile. La prima permette di trasformare lo smartphone in un piccolo PC, collegandolo a uno schermo tramite la Microsoft Display Dock . Le applicazioni rimangono le stesse per CPU ARM, ma l'interfaccia si modifica per diventare simile a quella desktop. Durante l'evento di presentazione si è anche scoperto che lo smartphone rimane perfettamente utilizzabile mentre lavora sullo schermo secondario, per cui è possibile navigare nei menù e utilizzare le app mentre sullo schermo secondario si modificano documenti o si naviga su internet. La seconda permette invece di autenticarsi attraverso le impronte digitali o la scansione dell'iride, ma purtroppo non sono giunte novità su questa caratteristica, che aggiungeremo all'articolo una volta comunicate. Questi sono solo alcuni dei miglioramenti apportati, anche se il più importante, a nostro avviso, sono le Universal App. Windows Phone ha sofferto molto il mancato supporto degli sviluppatori, che hanno spesso preferito non puntare sulla piattaforma MS. Ora, con un bacino di device semplicemente enorme, maggiore di qualsiasi altro concorrente, questo non accadrà più. Sviluppare una Universal App significa arrivare su PC, tablet, dispositivi 2 in 1 e ora smartphone, senza problemi di conversioni o adattabilità dell'interfaccia. Le voci sull'arrivo delle Google Apps la dicono lunga sull'interesse verso la nuova piattaforma, che se ben sfruttata potrebbe portare migliaia di nuovi software nel mondo Microsoft.

Aggiornamento: sono appena stati diffusi i prezzi per l'Italia. Lumia 950 arriverà nei negozi a 599€, mentre il modello XL a 699€.

Aggiornamento 2: nelle ultime ore è trapelato il prezzo della Microsoft Display Dock, che dovrebbe arrivare a un costo di 99$, anche se manca ancora l'ufficialità.

Microsoft Lumia 950 I nuovi Lumia convincono dal punto di vista software e hardware, meno su quello del design, dove mostrano qualche lacuna qualitativa nei confronti dei dispositivi concorrenti. Nonostante questo, lo sviluppo di questi Lumia è sembrato ottimo, dall'utilizzo del sistema di raffreddamento a liquido al sistema operativo. Windows 10 sarà un grande cambiamento per gli utenti Lumia e Microsoft, visto che l’arrivo di app in quantità dovrebbe mettere la parola fine alle differenze tra le diverse piattaforme in questo ambito. La funzionalità Continuum poi rappresenta un valore aggiunto notevole ma soprattutto unico, visto che nessun dispositivo concorrente riesce a fare quello che Lumia 950 e 950 XL riescono a fare. Avere sempre con sé Windows 10 è un bel vantaggio, soprattutto per la produttività, che ne trarrà ampio giovamento. A questo punto poco importa se l'aspetto non è proprio il meglio disponibile, perché le potenzialità di questi nuovi terminali sono davvero ampie, senza dimenticare il supporto di Microsoft dato a Windows 10, con aggiornamenti assicurati ancora per molto tempo. Per chi scrive, è arrivato il momento di mandare in pensione il suo Lumia 1520. Per Microsoft invece, è iniziata una nuova era, l'era di Windows 10.