Anteprima Motorola DROID Turbo 2

La nuova versione del top di gamma di casa Motorola è in sviluppo, promettendo specifiche tecniche di altissimo livello, almeno agli utenti americani, visto che difficilmente arriverà in Europa.

anteprima Motorola DROID Turbo 2
Articolo a cura di

Viste le ultime indiscrezioni, sembrerebbe proprio che Motorola sia intenzionata a lanciare il successore di Droid Turbo (conosciuto al di fuori degli Stati Uniti anche come Moto Maxx), che però non è mai arrivato nei nostri negozi. Purtroppo anche questo device seguirà le orme del predecessore, infatti anche stavolta lo smartphone proposto da Motorola rimarrà un'esclusiva americana, dal momento che il prodotto verrà distribuito in collaborazione con l'operatore telefonico statunitense Verizon.
Il primo a parlare di Motorola Droid Turbo 2 è stato David Ruddock di Android Police, che tramite il social Google+, ha affermato che la società Made in USA, ora di Lenovo, sarebbe in procinto annunciare ben due successori di Droid Turbo, uno top di gamma e l'altro di fascia media.
Mancano però alcuni mesi prima dell'evento durante il quale probabilmente la società presenterà i due device, perciò nel corso del tempo potrebbero emergere ulteriori dettagli.

Caratteristiche tecniche

Le specifiche tecniche del nuovo smartphone di casa Motorola, emerse dai rumor presenti in rete, sono da top di gamma, a partire dal display, un modello QHD, di cui però non sono note le dimensioni. Sotto di esso dovrebbe alloggiare un SoC Snapdragon 810, supportato da 3GB di memoria RAM. Purtroppo non sappiamo quale potrebbe essere l'ammontare dello spazio per lo storage interno, ma dovrebbe poter essere espandibile tramite lo slot micro SD, caratteristica non presente nell'attuale modello.
La fotocamera posteriore sarà probabilmente da 16.1 megapixel (21 megapixel in 4:3), con molti controlli manuali, mentre quella anteriore è da 5 megapixel con Flash LED.
La batteria dovrebbe essere da ben 4200 mAh, così da garantire un'ottima autonomia (ricordiamo che il display è dotato di risoluzione QHD, che richiede un rilevante apporto energetico) e si potrà godere della tecnologia di ricarica Turbo, più veloce rispetto al modello dello scorso anno.
Sul versante estetico, il design potrebbe essere rivisto e aggiornato, mantenendo comunque dei tratti comuni alla variante attuale, anche se sicuramente, nel corso del tempo, emergeranno informazioni più dettagliate al riguardo.
L'asset si baserà sull'ultima versione disponibile, al momento dell'uscita, del sistema operativo Android, del resto Motorola è nota per curare in modo particolare gli aggiornamenti software dei suoi dispositivi.
All'utente verrà offerta la possibilità di scegliere tra il top di gamma ed un dispositivo mid-range, dotato di SoC Snapdragon 808, noto per avere un buon rapporto prestazioni-consumi. Visto che si tratta ancora di rumors piuttosto incerti, queste informazioni vanno prese come ancora poco affidabili, anche se quanto trapelato finora appare comunque piuttosto credibile.

Motorola Dopo la diffusione delle possibili specifiche tecniche del prodotto, le aspettative nei confronti dei due smartphone Motorola hanno cominciato ad essere davvero grandi, dal momento che sulla carta sembrano davvero molto curati; speriamo che, nella pratica, almeno la variante top di gamma si mantenga sugli elevati standard del modello proposto lo scorso anno. Per ora non ci resta che attendere conferme o smentite da parte della casa produttrice, che magari potrebbe anche stupirci, estendendo la vendita di questo smartphone anche al mercato europeo.