Anteprima Motorola Moto E 2015

Il piccolo di casa Motorola si aggiorna con una CPU Snapdragon 410 e schermo da 4.5".

anteprima Motorola Moto E 2015
Articolo a cura di

Grazie alla cura Google-Lenovo, Motorola sta lentamente riacquistando una posizione centrale nel mercato della telefonia. Una posizione che gli spetta di diritto, se pensiamo che la compagnia “alata” ha fornito un contribuito essenziale nella creazione del mercato stesso e di larga parte della tecnologia alla base del moderno sistema di telefonia mobile. Un rilancio basato, più che su prodotti di fascia altissima, su device di fascia media e medio bassa, due categorie in cui la casa americana ha spadroneggiato, grazie agli ottimi Moto G e Moto E.
Il secondo in particolare, facendo sfoggio di una usabilità complessiva ben al di sopra dei concorrenti diretti, ha permesso a Motorola di diventare leader in mercati emergenti come India e America Latina. Con la seconda generazione di Moto E, la compagnia si è prefissata un obiettivo ancora più ambizioso: portare le reti LTE nelle mani di tutti, in modo da moltiplicarne l’importanza e la diffusione, anche in mercati in via di sviluppo.

LTE per tutti

Nella progettazione di Moto E 2015, i tecnici Motorola sono partiti da un’idea ben precisa: integrare il supporto alle reti LTE in uno smartphone dal prezzo molto contenuto. Il tutto mantenendo prestazioni compatibili con quelle già discrete garantite della prima versione del prodotto. Sulla scorta di tale premesse, deve essere stato abbastanza semplice per gli americani selezionare il SoC giusto (componente che dice molto di uno smartphone). La scelta è ricaduta infatti sullo Snapdragon 410 a 64 bit di Qualcomm. Evoluzione diretta di Snapdragon 400, uno dei processori più gettonati nei terminali usciti lo scorso anno, come Moto G ad esempio, cui aggiunge il supporto alle reti LTE Cat. 4 (Fino a 150 Mb/ s in download). Scendendo maggiormente nello specifico, si tratta dell’insieme di una CPU Quad-core Cortex A53 da 1.2 GHz e una GPU Adreno 306. Un chip relativamente nuovo, che ha mostrato comunque un buona solidità nei terminali in cui è stato installato (Huawei Ascend G7 su tutti). Considerata poi l’abilità dimostrata da Motorola nell’ottimizzazione della versione 400 dello stesso, le prestazioni di questo nuovo Moto E dovrebbero rivelarsi eccellenti, sia in termini di fluidità di sistema che di efficienza energetica. Un passo in avanti deciso per la serie E, se pensiamo che la versione 2014 era equipaggiata col “piccolo” Snapdragon 200, un SoC capace di performance discrete, ma sicuramente non paragonabili al fratello maggiore 410. A supportare questo nuovo “motore” abbiamo 1 GB di RAM e 8 GB di memoria interna (espandibile con microSD fino 32 GB). Il sistema operativo è Android 5.0 Lollipop, l’ultima versione dell’OS di Google, che pochi prodotti di fascia bassa possono vantare.

Le novità tuttavia non si limitano alle componenti elaborative; troviamo anche un nuovo display LCD IPS da 4.5 pollici con vetro Gorilla Glass 3, che mantiene la risoluzione di 960x540. Il passaggio da 4.3 a 4.5 pollici diminuisce la densità di pixel a 245, un cambiamento che verosimilmente non dovrebbe creare troppi danni, se il costruttore saprà ripetere il buon lavoro di gestione dei colori fatto col Moto E originale. Lo sforzo migliorativo investe in parte anche il comparto multimediale, che vede l’ingresso di una fotocamera frontale finora assente (purtroppo solo VGA); invariata quella posteriore che rimane da 5 MP, senza flash. Per il resto, oltre alla presenza di una sempre gradita radio FM, le connessioni disponibili sono quelle diventate ormai standard: Bluetooth 4.0 LE, Wi-Fi N monoband, A-GPS con GLONASS e micro USB 2.0. L’alimentazione di tutto l’apparato è affidata ad una batteria 2390 mAh, che considerato le componenti installate, dovrebbe garantire al dispositivo cicli di funzionamento piuttosto lunghi, tra una ricarica e l’altra.

Squadra che vince non si cambia

Le direttive di design intraprese da Motorola, se si guarda agli ultimi smartphone prodotti, è chiara. Si tratta sostanzialmente della stessa linea adattata a diversi form factor e dimensioni. Il nuovo Moto E in questo senso non fa eccezione, ma visto il suo posizionamento nella gamma complessiva, potrebbe facilmente rivelarsi il device che maggiormente risente di tale scelta. Le plastiche con cui è realizzato e le sue dimensioni, lo spessore di ben 12,3 mm in particolare (inalterato rispetto alla versione orginale), rischiano di regalargli un aspetto datato e poco elegante. Un caratteristica che gli americani sintetizzano bene nel termine “chubby phone”. Pur parlando di un prodotto di attacco, qualche ritocco in più da questo punto di vista non avrebbe guastato. Piuttosto che una riproposizione pedissequa (fatto salvo le variazioni dimensionali dovute al nuovo display) di quanto visto nei vari Moto usciti negli ultimi 3 anni, si sarebbe potuto rischiare proponendo un rottura netta, capace di allocare lo spazio in maniera diversa e diminuire un minimo lo spessore. In definitiva Moto E rimane uno smartphone da scegliere più per la user experience che per la componente estetica.

Motorola Moto E 2015 Il compito assegnato da Motorola a questo nuovo Moto E è chiaro: ripetere l’enorme successo riscosso nei mercati emergenti dal suo predecessore, mettendo sul piatto il pieno supporto alle reti LTE. Questa è infatti, tolta un piccola variazione sulla diagonale del display, l’unica novità corposa del Model Year 2015, che si ripropone come uno dei terminali col miglior rapporto esperienza d’uso/prezzo presenti sul mercato. Una esperienza d’uso che potrebbe essere ulteriormente migliorata grazie al nuovo processore di categoria superiore e ad una batteria più grande di circa il 20%, senza dimenticare il sistema operativo Android in versione 5.0. Un avversario davvero tosto per tutti coloro che lanceranno, nel corso di questo 2015 , un terminale al di sotto dei 150 €. Il prezzo ufficiale non è ancora stato comunicato, ma la presenza del device su Amazon Italia a 137€ lascia poco spazio ai dubbi.

Altri contenuti per Motorola Moto E 2015