Anteprima MSI C236A Workstation: alte prestazioni e durata nel tempo

Micro-Star International mette a listino due schede madri dotate di chipset C232, ottimizzate per l’uso professionale/industriale e dotate di componenti robusti e durevoli nel tempo.

anteprima MSI C236A Workstation: alte prestazioni e durata nel tempo
Articolo a cura di

Nell'ultimo periodo sono uscite diverse schede madri dotate del chipset C232. Tale componente crea una sorta di ecosistema ibrido, capace di offrire supporto sia a processori Skylake consumer che server. MSI ha introdotto due motherboard di questa tipologia, la C236A e la C236M. Si tratta di prodotti sostanzialmente simili, la cui unica grossa differenza è costituita dal form factor - ATX nel primo caso, Mini ATX nel secondo. Micro-Star International ha fatto sapere che le due schede madri sono state ottimizzate anzitutto per l'uso professionale ed industriale, nonostante siano capaci di ospitare anche processori della serie Core di Intel. L'azienda ha dotato le board di un design del PCB avanzato, utilizzando componenti di alta qualità che hanno passato con successo test piuttosto meticolosi. I due prodotti sono indirizzati anche a coloro che desiderano utilizzare due schede NVIDIA Quadro o AMD FirePro in parallelo, visto che C236A possiede due slot PCIe x16. Altre caratteristiche chiave sono la Steel Armor e il socket LGA 1151, che andremo ad analizzare in modo più approfondito, nello specifico per il modello ATX.

Steel Armor e protezioni

Essendo prodotti dedicati alle workstation, non poteva anzitutto mancare la piena compatibilità con gli ultimi processori Intel Xeon. Anche le CPU Intel Core sono supportate, ma MSI ha indicato che la sua board non mira specificatamente ad essere utilizzata con questi ultimi. I due slot PCIe x16 della C236A sono rinforzati dalla Steel Armor, prevenendo rotture indesiderate degli slot stessi e assicurando alta durata nel tempo. Questi sono adeguatamente spaziati, in modo tale da non avere problemi nel caso di un setup multi-GPU. Essendo una piattaforma Skylake c'è la possibilità di utilizzare memorie RAM DDR4 fino ad una frequenza di 2133MHz, che su questa motheboard fruiscono fra l'altro di circuiteria ottimizzata e ben isolata, grazie alla tecnologia DDR4 Boost di MSI. Tutto questo evita la distorsione elettromagnetica, a cui i segnali da e verso le RAM sono spesso soggetti.
Quando abbiamo parlato poco fa di componenti di alta qualità facevamo riferimenti ad induttori ad elevata efficienza e di condensatori con design di alluminio che presentano una minore resistenza equivalente (ESR) e più durata nel tempo, anche alle condizioni più estreme.
Presente un slot Turbo M.2 che garantisce transfer rate fino a 32Gb/s, cinque volte in più del SATA3. Il boot del sistema sarà quindi velocissimo con un SSD apposito, così come il caricamento delle applicazioni e degli eventuali giochi.
MSI C236A è dotata di Click BIOS alla quinta versione, una delle ultime dell'azienda taiwanese. Questo UEFI trae beneficio da tante ottimizzazioni costruite ad hoc per il recente sistema operativo targato Microsoft, Windows 10. Possiede inoltre due distinte modalità: EZ mode, che mostra solo le funzioni base e più usate, e Advanced Mode, che invece fornisce all'utente impostazioni più dettagliate e profonde, per un controllo più minuzioso della propria macchina.
Essendo parte della famiglia PRO Series di MSI, il networking è affidato ad un adattatore Intel I219V Gigabit, noto per l'erogazione di un segnale di rete più stabile e veloce. A tale scopo è garantito anche il supporto di schede di rete esterne con interfaccia PCIe x8.
Tutto il PCB gode della tecnologia Guard Pro che offre tra l'altro anche la cosiddetta Humidity Protection. Questa è ottenuta per merito dell'utilizzo di più strati e di determinate tecniche di schermatura. In più, ogni porta è protetta dalle scariche elettrostatiche (ESD Protection).
Sulla MSI C236A sono disposti 3 LED dedicati a CPU, memoria e GPU. Ognuno di questi si accende in fase di boot per evidenziare il corretto funzionamento del rispettivo componente hardware, e permettono quindi velocemente di identificare qual è il problema qualora il sistema facesse fatica a lavorare come dovrebbe. Un LED aggiuntivo è piazzato di fianco al connettore a 24-pin: se è acceso indica che la protezione da sovratensioni è attiva.

Features della C236A

Audio Boost si occupa della gestione del suono sulla C236A WORKSTATION, fornendo un audio più pulito attraverso sei canali dedicati. La circuiteria è completamente isolata e prevede l'utilizzo di condensatori Chemi-Con per un suono più realistico. Nel caso di un utilizzo stereo, i canali destro e sinistro percorrono due linee diverse per un bilanciamento ancor maggiore.
Sul retro trova posto un connettore USB 3.1 Gen2 (Type-C, con connettore reversibile), due volte più veloce della prima generazione e con bandwidth sino a 10Gbps. Le porte USB 3.1 Gen1 sono invece quattro e sono protette contro l'elettrostaticità. Fra gli altri connettori scorgiamo un ingresso DVI-D, VGA ed un altro HDMI. Le periferiche più vecchie sono comunque compatibili grazie ai due input PS/2.
L'azienda fornisce alcuni software proprietari che possono essere utilizzati con la scheda madre. Uno di questi è Total Fan Control che consente all'utente di ottenere il pieno controllo delle ventole connesse alla motherboard. L'unico requisito è che queste devono avere un header a 4-pin - almeno per potere essere regolate. In assenza di questo è comunque possibile prendere visione delle temperature dei componenti del computer, dei voltaggi e dei giri delle ventole. Una volta assegnata una certa curva ad una specifica ventola è possibile salvare il profilo per tenerlo sempre con sé.
Altro programma è Shortcut Manager, un software che amplifica le potenzialità della propria tastiera - e non solo. Non c'è bisogno di chissà quale espediente per settare macro o riconfigurare determinati tasti: Shortcut Manager è in grado di fare ciò in una maniera del tutto intuitiva.

MSI C236A Workstation Con la resistenza dei materiali e della componentistica di cui è dotata, la MSI C236A è effettivamente indicata per l’utilizzo industriale, prediligendo quindi i processori Intel Xeon E3-1200 v5 piuttosto che i Core o i Celeron. Sono presenti quasi tutte le caratteristiche che contraddistinguono l’ecosistema Skylake, come la compatibilità con le DDR4 e la recente interfaccia M.2. Mancano tuttavia features dedicate specificamente ai videogiocatori, visto che si tratta di prodotti dedicati a utenti molto particolari. La durata nel tempo di questa scheda madre è assicurata, dati i numerosi e rigorosi test passati, come il drop test, burn-in o high voltage test, solo per citarne alcuni. Numerose sono le protezioni per le sovracorrenti, l’elettricità statica e le sovratensioni. Da segnalare è infine la presenza di driver certificati direttamente da Microsoft, oltre ad un BIOS specificatamente ottimizzato col l’ultimo sistema operativo dell’azienda, per una piena compatibilità con Windows 10. Al momento non ci sono ancora informazioni sulla disponibilità e né sul prezzo della C236A WORKSTATION.