Anteprima MSI GeForce GTX 1070 Sea Hawk X

MSI e Corsair hanno proseguito la loro collaborazione anche quest’anno, portando sul mercato una variante della GTX 1070 con raffreddamento a liquido.

anteprima MSI GeForce GTX 1070 Sea Hawk X
Articolo a cura di

Le schede grafiche raffreddate a liquido sono riservate ad una poco nutrita schiera di utenti d'èlite, che bramano prestazioni e potenziali di overclocking ai vertici della categoria. Questa affermazione appare però essere indirizzata oramai al passato, in cui gli appassionati dovevano acquistare un waterblock separato, togliere il vecchio dissipatore e sostituirlo con quello nuovo, designato per il raffreddamento a liquido. Queste operazioni erano (e sono) comunque solo per gli utenti più esperti, in quanto portano nella stragrande maggioranza dei casi all'annullamento immediato della garanzia. E' dallo scorso anno però che GPU con sistemi di raffreddamento di tale tipologia si sono avvicinate alla fascia mainstream, prima con la AMD Radeon Fury X e poi con una collaborazione fra Corsair ed MSI. Entrambe le soluzioni portano prodotti con dissipatori a liquido AIO, che non richiedono particolari accorgimenti da parte del compratore e che sono semplici da installare, in quanto tutti i componenti sono stati già assemblati in fabbrica. La partnership fra MSI e Corsair è continuata anche quest'anno ed ha portato al rilascio sul mercato della GeForce GTX 1070 Sea Hawk X, una scheda che mira agli utenti che vogliono tirare fuori il massimo da una delle ultime nate in casa NVIDIA.

GTX 1070 con raffreddamento a liquido di serie

GTX 1070 è una scheda con architettura Pascal, costruita con il processo produttivo a 16 nanometri FinFET. La GPU a bordo della Sea Hawk X è la GP104-200, pronta per la realtà virtuale grazie anche a tecnologie proprietarie della società di Santa Clara, quali NVIDIA VRWorks, VR Audio e tante altre.
L'estetica della scheda è molto particolare a causa del waterblock, che sormonta in sostanza tutto il PCB. Esso è curato da EK Waterblocks, azienda ceca leader nel settore, che ha ottimizzato la circuiteria per il flusso del liquido in maniera tale che lavorasse bene anche con pompe meno potenti. Il liquido passa attraverso tutti i componenti particolarmente sensibili al calore, quali il chip grafico, le memorie e la sezione di alimentazione, così che la scheda risulti più stabile. La base a contatto con la GPU è in rame nichelato, che dovrebbe di conseguenza essere resistente alla corrosione e all'usura nel tempo, senza contare alle prestazioni di dissipazione superiori alla media. MSI GTX 1070 Sea Hawk X è inoltre dotata di un backplate che la rende più solida. Sul retro abbiamo due DisplayPort 1.4, una HDMI 2.0b ed una Dual-Link DVI-D. Per quanto riguarda i clock della GPU abbiamo 1607 MHz per il base 1797 MHz per il boost in OC Mode, che deve essere attivata sfruttando la MSI Gaming App. In caso contrario la scheda avrà frequenze rispettivamente di 1582 MHz e di 1771 MHz grazie alla Gaming Mode. Il software di MSI è scaricabile gratuitamente dal sito ufficiale e consente all'utente di gestire alcune funzionalità della scheda con pochi click. L'app possiede anche un tasto denominato VR, che ottimizza la GPU per i videogiochi in virtual reality. MSI Gaming App si rivela infine essenziale per chi vuole controllare i LED presenti sulla scocca delle schede supportate.
Per quanto riguarda i clock delle memorie abbiamo invece un valore di 8108 MHz effettivi, disponibili in OC Mode, mentre la capacità è pari a quella installata sulla versione reference, e cioè 8 GB GDDR5.

La scheda è ovviamente nata per l'overclocking, supportato assolutamente dal raffreddamento a liquido. Grazie al sistema AIO, infatti, gli utenti saranno capaci di spingere la GPU più in alto rispetto ai modelli con dissipatore ad aria. MSI offre, come da prassi, il software Afterburner, uno dei più utilizzati per l'overclocking delle schede grafiche e che da sempre accompagna gli appassionati nell'aumento di clock e voltaggi.
MSI raccomanda un alimentatore da almeno 500 W, da collegare ai due connettori extra da 8 e 6-pin necessari per il corretto funzionamento del componente. Ricordiamo infine che, come tutte le GTX 1070, questo prodotto supporta al massimo il 2-Way SLI.

MSI GeForce GTX 1070 Sea Hawk X MSI ha affermato che “MSI SEA HAWK EK è il risultato di una rivoluzionaria partnership tra MSI e il popolare brand di raffreddamento a liquido EK. Il risultato ha portato ad una delle più silenziose e fresche schede grafiche disponibili sul mercato”. Essendo una scheda VR Ready, la società ha da poco previsto il suo kit per la realtà virtuale, chiamato VR Boost Kit. Si tratta in pratica di un blocco di espansione da 5,25 pollici e che va idealmente piazzato sul frontale del case; esso offre una porta HDMI e due ingressi USB 3.0 extra, che permettono all’utente di collegare un visore in maniera più user-friendly, senza dover andare sul posteriore del cabinet. Il kit non è comunque incluso nel bundle e va acquistato a parte. La scheda si trova attualmente ad un prezzo vicino ai 670 euro, data la sua particolarità. Nel caso siate interessati, assicuratevi di avere una postazione libera su cui agganciare il radiatore da 120 mm.