Porsche Panamera 4 E-Hybrid: debutta a Parigi la nuova quattro porte elettrica

Al Salone di Parigi debutta la nuova generazione della quattro porte Porsche, dotata anche di motore elettrico, con 462 CV e prezzo oltre i 110.000 euro.

anteprima Porsche Panamera 4 E-Hybrid: debutta a Parigi la nuova quattro porte elettrica
Articolo a cura di

Il settore delle auto elettriche ed ibride è in costante evoluzione. Sul mercato è possibile trovare modelli di ogni tipo, da piccole utilitarie a costose vetture sportive. Oggi vi presentiamo la nuova Porsche Panamera 4 E-Hybrid, vettura a quattro porte, dotata di una piattaforma elettrica plug-in che sostituisce il precedente modello che ha debuttato nel 2011. Si tratta di una vettura con interessanti novità tecniche, basata sulla seconda generazione della Panamera, svelata qualche mese fa. Scopriamo, quindi, tutti i dettagli di questa elegante vettura con 462 CV e trazione integrale.

Porsche Panamera 4 E-Hybrid, 278 km di velocità massima e consumi di 2,5 litri per 100 km

Iniziamo l'analisi della Panamera partendo dalla sue caratteristiche tecniche. La seconda generazione di Porsche Panamera 4 E-Hybrid impiega un nuovo powertrain, derivato dalla supercar 918, composto da un propulsore termico V6 2.9 litri, biturbo da 330 CV e con 450 Nm di coppia, affiancato da un motore elettrico da 136 CV e 400 Nm, per una potenza totale di 462 CV e 700 Nm di coppia massima.

Una piattaforma plug-in che consente a questa vettura di avviarsi sempre in modalità elettrica (a differenza della vecchia generazione), di raggiungere una velocità massima di 140 km/h (con il motore termico disattivato) e di percorrere in "full electric" circa 50 km, secondo le dichiarazioni di Porsche. Le batterie agli ioni di litio sono raffreddate a liquido, hanno una capacità di 14,1 kWh e sono posizionate sotto il bagagliaio da 405 litri. Il consumo dichiarato nel ciclo combinato di questa vettura è pari a 2,5 l/100 km con 56 g/Km di CO2, mentre i tempi di ricarica oscillano da circa 6 ore con il sistema di bordo da 3,6 kW, a 3,6 ore impiegando quello opzionale da 7,2 kW. Inoltre, tramite il Porsche Communication Management (PCM) o l'app dedicata di Porsche (disponibile per smartphone e Apple Watch) è anche possibile programmare l'avvio della ricarica.
Passando alle prestazioni generali, questa nuova Porsche a trazione integrale, grazie alla spinta combinata dei due motori, può raggiungere una velocità massima di 278 km/h e vantare un'accelerazione da 0 a 100 km/h in 4,6 secondi e da 0-160 km/h in 10,7 s. Per quanto riguarda la trasmissione, come negli altri modelli Panamera di seconda generazione, viene impiegato il cambio a doppia frizione Porsche (PDK) a otto rapporti. Nella Panamera 4 E-Hybrid il pacchetto Sport Chrono è di serie con la possibilità di attivare diverse modalità di guida, oltre a "Sport" e "Sport Plus" sono anche disponibili i settaggi E-Power, Hybrid Auto, E-Hold ed E-Charge per gestire il funzionamento del powertrain ibrido. Di serie troviamo, inoltre, le sospensioni pneumatiche ed il sistema di climatizzazione a vettura ferma, gestibile anche questo da remoto attraverso la Porsche Car Connect App. Nella lunga lista di accessori sono presenti l'asse posteriore sterzante, i freni carboceramici ed il Burmester 3D High-End Surround Sound System con una potenza complessiva di 1.455 Watt e 21 altoparlanti.

Design di nuova generazione

Conclusa la parte tecnica occupiamoci dell'estetica. L'aspetto di questa versione è pressoché identico alle altre Panamera di seconda generazione, con le pinze dei freni ora di colore verde acido, tinta impiegata anche per la lancetta del contagiri al centro del cruscotto. Ben evidente il nome del modello, riportato sia sulla fiancata sia sul posteriore. Ricordiamo che la nuova generazione della Panamera si distingue dalla precedente per l'adozione del nuovo pianale modulare MSB del Gruppo Volkswagen e per un design, soprattutto al posteriore, che ricorda direttamente la 911. La lunghezza totale raggiunge ora i 5.049 mm (+34 mm), mentre la linea del tetto si è abbassata di 20 mm.
All'interno troviamo il nuovo Porsche Advanced Cockpit con contagiri centrale analogico affiancato da due display da 7 pollici con grafica personalizzabile. Per quanto riguarda la E-Hybrid, questa adotta una grafica esclusiva della strumentazione digitale per il controllo della piattaforma elettrica.

Nella console centrale è integrato lo schermo da 12,3 pollici del sistema d'infotainment Porsche Communication Management. Questa piattaforma offre la compatibilità con gli standard Apple CarPlay e Android Auto ed integra un evoluto sistema di comandi vocali. La Panamera 4 E-Hybrid può essere già ordinata nei concessionari italiani e viene proposta ad un prezzo a partire da 111.522 Euro, con le prime consegne previste a partire da Aprile 2017.

Porsche Panamera 4 E-Hybrid Porsche amplia la gamma della Panamera, presentando al Salone di Parigi un’elegante vettura a quattro porte e a trazione integrale, con un design ora ancora più vicino alla 911, e dotata di un’avanzata piattaforma ibrida plug-in con consumi dichiarati decisamente interessanti. Un modello adatto ad ospitare quattro persone, ad alte prestazioni, con una velocità massima di circa 280 Km/h e capace di percorrere fino a 50 chilometri in modalità solo elettrica.