Anteprima PowerColor RX 480 Red Devil: GPU Polaris con tre ventole e connettore PCI-E da 8-pin

PowerColor Red Devil RX 480 è uno dei primi modelli di GPU custom basati su Polaris, che include enorme dissipatore e un connettore PCI-E da 8-pin.

anteprima PowerColor RX 480 Red Devil: GPU Polaris con tre ventole e connettore PCI-E da 8-pin
Articolo a cura di

Le prime versioni custom della Radeon RX 480 sono quasi pronte ad arrivare sul mercato. Essendo quest'ultima stata presentata qualche settimana prima della rivale GTX 1060, i produttori sono da più tempo a lavoro sui loro prodotti. Uno dei primi modelli con dissipatore after market e PCB revisionato sarà messo in campo da PowerColor, azienda che prima era poco conosciuta, ma che negli ultimi anni non ha di certo sfigurato con la serie Red Devil. La RX 480 della società taiwanese fa infatti parte di questa famiglia, e presenta - come da tradizione - un enorme dissipatore. PowerColor ha dichiarato che non ha solo proceduto ad un restyling estetico, ma che le scelte effettuate in sede di progettazione hanno anche delle basi votate alla funzionalità, che quindi portano le temperature più in basso rispetto ai sistemi di raffreddamento precedenti. Grazie poi alla board personalizzata, questa scheda si candida ad avere un potenziale di overclocking più alto rispetto al modello di riferimento. Lo dimostrano le frequenze operative di fabbrica, le quali dovrebbero essere state impostate ad un livello decisamente elevato.

Il diavolo rosso di PowerColor

La PowerColor RX 480 si basa ovviamente su Polaris 10, stesso chip a bordo della versione reference lanciata qualche settimana fa. Ricordiamo che l'ultima GPU di AMD presenta 2034 Stream Processors basati su design Graphics Core Next 4.0. Polaris 10 è il primo a portare alle masse GCN 4.0, che sfrutta numerose nuove tecniche hardware, come Primitive Discard Accelerator. La Red Devil RX 480 giunge quindi con 144 texture mapping units (TMU) e 32 render output units (ROP).
PowerColor non ha ancora svelato i clock base e boost, ma la scheda dovrebbe essere capace di andare tranquillamente oltre i 1.400 MHz, rendendo questo prodotto più veloce della variante reference. I colleghi di VideoCardz hanno parlato di clock boost fissato proprio ad 1,4 GHz, con l'overclocking che dovrebbe permettere di superare in scioltezza tale frequenza. La GPU custom di PowerColor sarà disponibile esclusivamente nel taglio da 8 GB. La società desidera infatti offrire il meglio in circolazione, per cui ha deciso di andare direttamente al massimo della VRAM possibile. La tecnologia dei chip di memoria rimane chiaramente ancorata alla GDDR5, con una frequenza di 8 GB/s, cioè 8.000 MHz effettivi. Grazie all'interfaccia fra buffer video e GPU da 256-bit, la larghezza di banda si attesta sui 256 GB/s.
Sul retro della scheda abbiamo dei display output piuttosto standard, con tre DisplayPort 1.4 con supporto ai monitor HDR, un connettore HDMI 2.0b ed un più vecchio DVI. Ricordiamo che quest'ultima è assente sulla board reference, per cui PowerColor ha dovuto effettuare del lavoro aggiuntivo per integrarla. La scheda è così in grado di offrire i 240 Hz in HDR quando si viaggia a risoluzione Full HD, con la frequenza di aggiornamento massima che in 4K scende a 120 Hz e 96 Hz rispettivamente per i pannelli SDR e HDR. Da notare è il fatto che DisplayPort 1.4 riesce a pilotare la risoluzione 5K a 60 Hz, laddove in passato avevamo bisogno di due cavi DP 1.2.

PowerColor ha saldato un connettore PCI-E da 8-pin, che si sostituisce a quello da 6-pin della versione di riferimento. I 2-pin extra forniscono clock più stabili, soprattutto se si overocca.
La società ha annunciato di aver terminato la fase di testing, e che proporrà un PCB più lungo del modello di riferimento. Nonostante però il cooler sembra piuttosto alto, PowerColor ha rassicurato sul fatto che continuerà ad occupare 2 slot di espansione del cabinet. Proprio il sistema di raffreddamento è a tre ventole, così come fatto in passato, per assicurare la massima dissipazione del calore.

PowerColor RX 480 Red Devil Dando uno sguardo alle specifiche tecniche conosciute, alle presunte velocità di clock ed al sistema di raffreddamento, ci viene naturale considerare la PowerColor Red Devil REX 480 come una scheda perfetta per il 1440p. Il prezzo non dovrebbe comunque essere troppo alto, nonostante le fattezze premium del prodotto. Voci preliminari parlano di un price tag fra 250 e 300 dollari americani, che si rivelerebbero piuttosto allettanti. La scheda dovrebbe arrivare sul mercato entro la fine del mese corrente.