CES 2016

Anteprima Razer Nabu Watch

L'orologio intelligente di Razer, presentato al CES di Las Vegas, è già disponibile in Italia, portando diverse funzionalità smart che lo configurano come un concorrente della linea G-Shock di Casio.

anteprima Razer Nabu Watch
Articolo a cura di

Anche Razer si lancia nel mondo degli smartwatch? Non proprio. Al CES di Las Vegas, l'azienda ha presentato un orologio digitale con funzionalità smart. Razer ci tiene a non utilizzare il termine "smartwatch" per questo dispositivo e in effetti Nabu Watch non può essere definito in questo modo. Si tratta piuttosto di un orologio intelligente, il design riprende quello dei quadranti sportivi di fascia premium, con l'aggiunta di alcune funzionalità smart come fitness tracking, fuso orario, sveglia e gestione delle principali notifiche dello smartphone.

Orologio intelligente

A una prima occhiata, Razer Nabu Watch potrebbe essere scambiato per un G-Shock, gli orologi da polso di Casio diffusissimi tra i giovani e tra coloro che cercano un segnatempo digitale pratico e robusto, da utilizzare in ogni situazione, dal lavoro in cantiere agli sport estremi, senza timore alcuno di rovinare il proprio compagno da polso. Il corpo è interamente in policarbonato (materiale resistente e duraturo) mentre gli inserti sono in plastica e metallo, anche se questo materiale è presente solamente nella speciale "Forged Edition", che viene venduta a un prezzo più alto rispetto all'edizione standard. Nabu Watch presenta un display principale di tipo LCD a ledi verdi (con retroilluminazione dello stesso colore), tonalità che caratterizza tutti i prodotti della serie Nabu. Questo schermo permette di visualizzare l'ora in formato digitale, sveglia, fuso orario, cronografo e conto alla rovescia. L'orologio può essere collegato con il telefono tramite Bluetooth per sincronizzare l'orario ed avere così un dispositivo sempre preciso e affidabile per quanto riguarda la misurazione del tempo.
Sotto allo schermo principale è presente un mini display identico a quello montato sulla smartband Razer Nabu, di tipo OLED. Le dimensioni sono le stesse, così come la risoluzione e il colore dei led. Questo mini pannello permette di visualizzare il numero di passi, calorie bruciate e distanze coperte, nonché di monitorare le ore e la qualità del proprio sonno, grazie al sensore integrato nella cassa dell'orologio. Le sorprese però non finiscono qui perché tramite il display secondario potremo visualizzare anche le notifiche provenienti dal proprio telefono, tra cui chiamate perse, messaggi ricevuti, sveglie e promemoria, senza dimenticare la possibilità di controllare la riproduzione dei brani musicali. Da questo punto di vista ci troviamo di fronte a un prodotto basilare, che svolge le stesse funzionalità della smartband Nabu, non si tratta però di un difetto, quanto di una precisa scelta del produttore. Razer Nabu Watch è un orologio da polso con funzionalità smart ma non è uno smartwatch, si tratta di due categorie molto differenti tra loro.
Altra funzionalità interessante è la possibilità di scambiare le informazioni dei propri profili Facebook e Twitter semplicemente stringendo la mano di un altro possessore di Nabu Watch. Volete richiedere l'amicizia a un collega che indossa questo orologio? Niente di più semplice, basta una stretta di mano e il problema è risolto.
Infine, chiudiamo parlando della batteria. Razer Nabu Watch è alimentato con una comune batteria da orologio capace di assicurare dodici mesi di autonomia, questo per quanto riguarda il pannello principale. Il secondo display è alimentato da una batteria ricaricabile con una durata stimata pari a sette giorni di utilizzo continuo. Razer Nabu Watch è disponibile in due diverse versioni: la prima interamente di colore nero (con dettagli verde fluo) sarà disponibile da fine gennaio al prezzo di 179,99 euro. Il modello "Forged Edition" invece presenta i tasti in acciaio inossidabile e rifiniture di colore nero anziché verdi, ma in questo caso il prezzo sale a 239.99 euro. Nabu Watch Forged Edition è già disponibile per l'acquisto presso i rivenditori autorizzati o sul sito ufficiale di Razer, anche in Italia.

Razer Nabu Watch Razer non vuole sfidare i produttori di smartwatch ma piuttosto vuole inserirsi nel settore degli orologi digitali, che vede nei G-Shock di Casio i leader assoluti di categoria. I prodotti dell'azienda giapponese sono sempre più evoluti e spesso integrano funzionalità avanzate come la possibilità di collegarsi allo smartphone per gestire la riproduzione dei brani musicali. In questo senso, l'orologio di Razer offre qualcosa di più avanzato grazie al sistema operativo visto sullo smartband Nabu. Il design non è particolarmente innovativo e il prezzo avrebbe potuto essere leggermente più basso, considerando che parliamo di un prodotto pensato per i giovani. Razer lancia il guanto di sfida, le possibilità per far bene ci sono tutte, speriamo di vedere nei prossimi mesi orologi con nuove varianti cromatiche, sarebbe sicuramente una gradita novità per conquistare il target di riferimento.

CES 2016
1 Speciale Tech Asus
Asus