Anteprima Samsung Galaxy A7

Da device di fascia media a top di gamma: ecco le probabili specifiche del prossimo Galaxy A7.

anteprima Samsung Galaxy A7
Articolo a cura di

Prima della presentazione di Samsung Galaxy S5, vi era moltissima attesa e le aspettative erano davvero elevate; si ipotizzava un incremento nella qualità dei materiali utilizzati e la presenza di un nuovo design, ma purtroppo tutto questo non ha trovato alcun riscontro nella realtà. La presentazione di questo smartphone ha infatti sollevato diversi commenti negativi, dal momento che il design rispecchia quello dei modelli precedenti e nella sua costruzione è stato nuovamente impiegato il policarbonato.
Dopo la delusione data da Galaxy S5, Samsung ha deciso di ritornare sulla cresta dell’onda puntando all’introduzione sul mercato degli smartphone appartenenti alla serie Galaxy “A”. Questi dispositivi portano sicuramente delle novità in casa Samsung, a partire dalla loro caratteristica principale: essi possiedono la scocca costituita da alluminio, che dona al design un aspetto molto curato ed elegante, soprattutto grazie alla presenza di colorazioni dalle tonalità molto delicate e dal finish metallico.
Nel nostro Paese sono già stati annunciati i modelli A3 e A5, e insieme a questi due device, era previsto l’arrivo di un terzo membro all’interno della famiglia “A”, ovvero Samsung Galaxy A7. Da pochissimo il nuovo arrivato è stato oggetto di molte speculazioni sulle sue specifiche tecniche, venute fuori dalle certificazioni FCC e TENEEA, per questo motivo si è portati a credere che il lancio non sia molto lontano e avverrà con ogni probabilità nella prima metà del 2015.

Caratteristiche tecniche

Esteticamente, non troviamo grosse differenze tra Samsung Galaxy A7 e gli altri due modelli, a parte ovviamente le dimensioni, che con questo smartphone aumentano a 159,9 x 75,9 millimetri, vista l’adozione di un display da 5.5 pollici. Lo spessore invece sarà ridotto rispetto a quello degli altri due modelli; se essi erano stati acclamati per essere gli smartphone Samsung più sottili di sempre, ora tale primato sarà loro tolto da Galaxy A7, che con uno spessore di 6,3 millimetri ruba loro il titolo (ricordiamo che A5 possiede uno spessore di 6,7 millimetri).
Passando ai componenti, troviamo uno schermo avente una risoluzione FullHD (1080p), mentre per quanto riguarda il processore negli ultimi giorni si è assistito a un deciso cambio di rotta. Se in un primo momento si pensava a una CPU Qualcomm Snapdragon 615, ora le specifiche sembrano essersi livellate verso l'alto, visto che le ultime voci indicherebbero l'utilizzo di un SoC Exynos 5433, formato da 4 Cortex A57 da 1.9 GHz e 4 Cortex A53 da 1.3GHz. La differenza sarebbe rilevante e potrebbe cambiare del tutto le aspettative su questo smartphone, trasformandolo da un device di fascia media a uno di fascia alta. Molto buone anche le restanti specifiche, che comprendono 2 GB di memoria RAM e 16 GB dedicati allo storage interno, anche se non si hanno notizie sulla presenza dello slot Micro SD.
Il comparto fotografico promette bene, infatti posteriormente è stata collocata una fotocamera con un sensore da 13 megapixel dotata di Flash LED, mentre nella parte frontale vi è una fotocamera da 5 megapixel. Di buon livello anche la connettività, che comprende il WiFi, il Bluetooth, l'NFC e il GPS, oltre all'LTE. Il sistema operativo su cui si baserà l’intero smartphone è Android 4.4.4 KitKat.

AVVISTATE DIVERSE VERSIONI

Sono state avvistate diverse varianti di questo smartphone, comparse negli elenchi di importazione degli operatori telefonici indiani. Tempo fa i modelli SM-A700FD e SM-A700K erano stati individuati tra i device che hanno ricevuto le certificazioni FCC e TENAA, ma non è tutto, perché da ciò che è emerso ora, dovrebbero esisterne altre: SM-A700YD, SM-A700K, SM-A700L e SM-A700S. Le varianti SM-A700FD e SM-A700H dovrebbero essere terminali dual SIM, mentre sugli altri smartphone le informazioni si fanno più confuse, meglio dunque non sbilanciarsi troppo e aspettare ulteriori conferme.

Samsung Galaxy A7 Samsung Galaxy A7 rimane un'incognita. L'adozione del SoC Exynos 5433 lo trasformerebbe di fatto quasi in un top di gamma, facendo cambiare drasticamente le prospettive per questo terminale. Ovviamente, sarebbe anche il prezzo a cambiare, ma fino a questo momento non sono emersi particolari a riguardo. Purtroppo, come è stato già detto a proposito di A3 e di A5, la scocca in metallo potrebbe dare alcuni problemi nella ricezione del segnale, ma forse Samsung potrebbe stupirci con uno smartphone dal corpo metallico e con un’ottima ricezione, perciò non ci resta che attendere ulteriori dettagli per cercare di delineare meglio il destino di questo A7.