IFA 2015

Anteprima Samsung Gear S2

Il nuovo smartwatch della casa coreana è stato annunciato con qualche ora di anticipo rispetto alla conferenza Samsung all'IFA di Berlino, mostrando un dispositivo interessante ma soprattutto elegante.

anteprima Samsung Gear S2
Articolo a cura di

La presentazione ufficiale del nuovo smartwatch della casa coreana è prevista per il 3 settembre, in occasione della conferenza Samsung all'IFA di Berlino. Samsung però non ha resistito ed ha annunciato Gear S2 con qualche ora di anticipo, rivelando le prime informazioni sul dispositivo ma lasciando alla conferenza di mercoledì 3 settembre i dettagli più interessanti (come compatibilità, prezzo e disponibilità). In realtà, i modelli annunciati da Samsung sono due, Gear S2 e Gear S2 Classic, il primo con un design sportivo, il secondo dedicato a chi ama il look classico (ma ancora oggi attualissimo) degli orologi da polso dei marchi più blasonati. Esiste poi una variante del Gear S2, dotata di connettività 3G, in grado quindi di essere totalmente indipendente.

Due stili, classico e sportivo

Lo smartwatch ha un design moderno e attuale, la cassa è tonda (non sappiamo se saranno disponibili varie misure, ma sembrerebbe di no) e non più rettangolare, in linea con gli altri dispositivi dello stesso tipo. Tutti e tre i modelli avranno un display circolare da 1.2 pollici (risoluzione 360x360 pixel), quanto basta per leggere con comodità avvisi e notifiche del nostro smartphone. Sul fronte tecnico, troviamo un processore da 1.2 GHZ, 512 MB di RAM e 4 GB di memoria interna, oltre a una batteria da 250 mAh (300 mAh nella versione 3G) capace di assicurare almeno due/tre giorni pieni di autonomia, secondo le parole del produttore. La ricarica può essere effettuata tramite l'apposita dock station wireless, soluzione concretamente pratica per quanti volessero tenere l'orologio sul comodino nelle ore notturne, senza il fastidio dei cavi. Tra le altre specifiche, segnaliamo modulo Wi-Fi, Bluetooth e supporto NFC, tutto questo in uno smartwatch dal peso estremamente contenuto, di poco inferiore ai 50 grammi. Assolutamente da citare anche la presenza di un sensore per il controllo del battito cardiaco, senza dimenticare l'accelerometro e il barometro.
Samsung Gear S2 sarà disponibile in due tonalità, scura (cassa nera cinturino grigio scuro) e chiara (cassa argento e cinturino bianco), il Gear S2 Classic invece avrà la cassa di colore nero lucido con cinturino in pelle nera. Entrambi i modelli sono certificati IP68 (resistenti ad acqua e polvere), questo vuol dire che potremo usare lo smartwatch anche sotto la doccia oppure in piscina. Samsung ha già annunciato di essere al lavoro con vari partner per la creazione di nuovi cinturini; il bracciale sarà, infatti, intercambiabile (esattamente come nell'Apple Watch) così da permettere a tutti di avere un orologio esteticamente sempre nuovo con una minima spesa.

Tizen al potere

Samsung Gear S2 (e S Classic) non utilizza Android Wear, bensì Tizen, sistema operativo proprietario di Samsung basato su Linux. L'OS è ottimizzato per lo schermo rotondo del dispositivo e per muoversi tra i menù si utilizzerà un meccanismo basato sulla rotazione della ghiera e sui due pulsanti fisici laterali, i quali permetteranno di tornare indietro e andare velocemente alla schermata principale. La scelta di non utilizzare Android Wear ha fatto alzare qualche sopracciglio di troppo, in molti temono che lo smartwatch possa soffrire per la mancanza di applicazioni, ipotesi comunque da scartare: non mancheranno client email, programmi di chat e messaggistica, app per gestire al meglio le notifiche, calendario, lettore musicale, blocco appunti, memo vocali e altri software utili da utilizzare durante le attività quotidiane. Numerose anche le watch faces, tramite le quali potremo cambiare l'interfaccia del nostro Gear S2 scegliendo tra quadranti classici o più moderni, vivaci e giovanili.

Samsung Gear S2 Samsung Gear S2 sembra un prodotto interessante e la scelta di produrre lo smartwatch in due diverse versioni (oltre alla variante 3G) dimostra la volontà di Samsung di conquistare anche un pubblico più esigente e magari meno smanettone, che non vuole rinunciare all’eleganza di un segnatempo tradizionale, aggiungendo a quest’ultimo le funzionalità di un moderno dispositivo da polso. Il quadrante tondo e il sistema di navigazione basato sulla ghiera permetteranno di sfruttare al massimo le potenzialità di Tizen, sistema operativo forse ancora acerbo ma che potrebbe riservare ben più di una sorpresa. Non ci resta che attendere la conferenza pre-IFA di Samsung per scoprire i dettagli relativi al prezzo e alla data di uscita. Secondo alcuni rumor, Gear S2 arriverà nei negozi europei durante il mese di novembre, giusto in tempo per la frenesia degli acquisti natalizi.