Anteprima Sharp Aquos Mini SH-M03: i 120 Hz arrivano su smartphone

Sharp lancia in Giappone il primo smartphone con display borderless e refresh rate variabile, in grado di passare da 1 Hz ai 120 Hz.

anteprima Sharp Aquos Mini SH-M03: i 120 Hz arrivano su smartphone
Articolo a cura di

Sharp è un'azienda conosciuta dal pubblico italiano principalmente per i suoi televisori. Nel settore degli smartphone tuttavia la corporation giapponese conta un buon numero di varianti, distribuite ufficialmente solo in Giappone e negli Stati Uniti. Nel corso del tempo questi device sono riusciti a generare interesse anche in Europa, merito soprattutto dei display installati, tra i primi a proporre un design senza bordi. Del resto il know how dell'azienda in questo settore è assodato e non stupisce che gli smartphone Sharp siano all'avanguardia da questo punto di vista. Il nuovo Aquos Mini SH-M03 va però oltre, presentando una novità mai vista prima, adottando un display con refresh rate dinamico in grado di arrivare fino ai 120 Hz. Difficile capire l'impatto di questa caratteristica nell'utilizzo quotidiano, almeno su smartphone, ma resta il fatto che si tratta di un'innovazione che potrebbe avere seguito anche in altri modelli di brand differenti, arrivando prima o poi anche in Italia.

Caratteristiche tecniche

Sharp Aquos Mini SH-M03 è un dispositivo mid-range che punta molto del suo appeal sul display. Come molti altri modelli realizzati da Sharp, anche questo adotta cornici laterali molto sottili, che donano al device un look davvero particolare, ricordando in parte quello scelto da Sony in alcuni dei suoi modelli nella parte posteriore. Quella frontale offre una linea molto pulita, merito del bellissimo display borderless. Come indica la dicitura "Mini", il dispositivo non offre uno schermo di dimensioni generose, fermandosi ai 4.7 pollici, con una risoluzione di 1920x1080 pixel. La particolarità tuttavia sta nel tipo di pannello scelto, un IGZO, e nella gestione del refresh rate, che varia in base alla tipologia di utilizzo. Non è la prima volta che si vede una tecnologia simile, usata anche da Apple su iPad Pro, ma la casa della mela si è limitata a fornire un refresh rate fino a 60 Hz. Sharp invece ha puntato più in alto, con un pannello in grado di funzionale da 1 Hz a 120 Hz. Cosa significa questo? Semplicemente che in base al contenuto visualizzato il display riesce ad adattare dinamicamente gli Hz, sfruttandoli al massimo con le immagini in movimento e al minimo con immagini statiche o ad esempio nelle schermate fisse, come potrebbe essere quella di un'ipotetica modalità Always-On, per vedere notifiche a schermo spento. Questo non solo ha un impatto sui consumi, che diminuiscono, ma dovrebbe anche permettere una reattività maggiore a tutta l'interfaccia, come avviene ad esempio con i display per PC. Purtroppo non sappiamo in che modo questa tecnologia è stata sfruttata da Sharp, ma le potenzialità sono ottime e speriamo arrivi presto anche su altri modelli disponibili in Europa.
Il dispositivo riesce comunque a difendersi bene anche in altri campi, a partire dal SoC, un Qualcomm Snapdragon 808, la stessa CPU vista ad esempio nell'LG G4 o nel Lumia 950. Troviamo poi 3 GB di RAM e 16 GB di spazio di archiviazione interno, espandibile tramite Micro SD. Il comparto fotografico conta una cam da 13 Megapixel al posteriore, con apertura f/1.9, e una anteriore da 5 Megapixel. Particolarità di questo device è che la cam frontale è posizionata in basso, a causa del poco spazio nella cornice superiore del display. Completa la connettività fornita dal SoC Qualcomm, che comprende anche l'LTE, il Wi-Fi ac e il GPS. Ad alimentare lo Sharp Aquos Mini SH-M03 troviamo una batteria da 2810 mAh. A completare un dispositivo già molto interessante abbiamo la certificazione IP68 e una funzione che permette di attivare particolari azioni facendo pressione sui bordi laterali del device.

Sharp Aquos Mini SH-M03 Alle volte le innovazioni arrivano da dove meno le si aspetta. Sharp porta i 120 Hz sugli smartphone, una caratteristica in grado di cambiare l’esperienza d’uso nei monitor PC, ma che rimane incerta nell’impatto in ambito mobile. Per il resto, lo Sharp Aquos Mini SH-M03 sembra essere uno smartphone molto interessante, un vero peccato che la sua commercializzazione tocchi per ora il solo Giappone. Il prezzo di vendita è di circa 400€ al cambio attuale, di certo non pochi viste le specifiche. Il fatto di avere un display unico nel suo genere tuttavia rende l’Aquos Mini SH-M03 un terminale esclusivo, pronto per non deludere gli utenti giapponesi.