Anteprima Stonex One, svelate le specifiche tecniche

Il terminale italiano svela finalmente gran parte delle sue specifiche tecniche, mostrando una potenza forse inaspettata, che potrebbe fare la differenza quando arriverà sul mercato.

anteprima Stonex One, svelate le specifiche tecniche
Articolo a cura di

Un paio di settimane fa abbiamo parlato dello Stonex One, lo smartphone sviluppato dall'Italiana Stonex, che ha da subito puntato molto forte sul progetto. Vista la poca certezza sulle specifiche mostrate fino a questo momento, il rischio era quello di alzare troppo le aspettative, per poi finire col deludere parte dell'utenza. Questa settimana però Stonex ha deciso di rivelare maggiori dettagli sul suo nuovo terminale, dettagli che tolgono molti dubbi sullo smartphone, confermando quanto di buono era uscito fino a questo momento. Partiamo dal prezzo, che sarà dichiarato ufficialmente solo mercoledì 20 maggio, insieme al design definitivo, altro tassello importante per comprendere le potenzialità del prodotto. Con le ultime informazioni diffuse da Stonex è stato chiarito che non solo il prezzo sarà inferiore ai 400€, ma sarà anche più basso di 330€, davvero niente male, soprattutto considerate le specifiche tecniche del One, che sembrano delineare un futuro davvero roseo per questo telefono.

Caratteristiche tecniche

Si sono fatte molte speculazioni sulla possibile CPU installata sul One, ma alla fine Stonex non ha deluso le aspettative. A bordo infatti troviamo un SoC Octa Core Mediatek, ma non un modello di qualche tempo fa, bensì un MT6795, con velocità di clock di 2 Ghz, lo stesso utilizzato su Oppo R7 Plus. Si tratta di un processore decisamente performante, spesso paragonato allo Snapdragon 810, anche se sul versante grafico la variante Qualcomm rimane davanti. Confronti a parte, la CPU Mediatek ha tutte le carte in regola per muovere al meglio il terminale della casa italiana e sul fronte consumi può contare sulla tecnologia big.LITTLE, che ottimizza l'uso dei Core in base alle esigenze computazionali.
A bordo troviamo anche 3 Gb di RAM LPDDR3 e ben 32 Gb di memoria interna, espandibile con altri 64 Gb attraverso la Micro SD. Decisamente interessante il comparto fotografico, che può contare su un ottimo sensore Sony IMX230 da 21 Megapixel. La camera fornisce pieno supporto all'HDR e alla messa a fuoco dei soggetti in movimento ed è in grado di girare video fino alla risoluzione 4K a 30 fps, ma sono supportati anche i 1080p a 60 fps e i 720p a 120 fps. Per quanto riguarda il display, confermata sia la diagonale, da 5.5 pollici, che la risoluzione, di 2560x1440 pixel, che forniscono una definizione di 534 PPI. La batteria arriva a 3000 mAh, un quantitativo adeguato ma che dovrà vedersela con un display piuttosto avaro di energia.

Software e design

Stonex ha deciso di non rovinare l'esperienza d'uso con troppe app preinstallate, spesso inutili. A dire il vero, sul sito web ufficiale si parla chiaramente dell'utilizzo di una versione di Android senza modifiche, anche se viene specificato che l'interfaccia proprietaria prenderà il nome di CiaoOS. Attraverso il video di presentazione del software, a dir poco "originale", come tutti i filmati proposti fino a questo momento, si comprende meglio il progetto di Stonex. In pratica, quando il terminale arriverà sul mercato, monterà una versione praticamente stock di Android, che sarà poi sviluppata in diverse aree con l'aiuto della community, da subito coinvolta nello sviluppo del progetto. Le aree di intervento saranno quella dell'interfaccia utente, con nuove personalizzazioni, le gesture, che migliorano l'esperienza utente, l'espansione delle funzionalità dell'app fotocamera e l'ottimizzazione energetica. L'ultimo progetto di sviluppo software riguarda un'app associata al riconoscimento delle immagini, ma il video non è stato molto chiaro in merito. A dispetto dello stile, certamente unico, dei video di presentazione che vedono protagonista Francesco Facchinetti, la sostanza mostra un terminale che potenzialmente potrebbe avere successo.
Molto lo farà anche il design, ancora ignoto, nonostante i render diffusi, che mostrano un dispositivo abbastanza standard, caratterizzato dalla colorazione Blu Klein. Meglio non sbilanciarsi troppo per ora e attendere il prossimo mercoledì, quando il sipario si aprirà su questo Stonex One.

Stonex One Diciamolo, il linguaggio utilizzato da Stonex per la promozione del suo terminale è atipico per il mondo tech, ma non per questo poco efficace. Marketing a parte, Stonex One ha mantenuto tutte le promesse fatte fino a questo momento, mostrando una scheda tecnica interessante, che potrebbe davvero riuscire a fare la differenza. Con la diffusione del design definitivo sarà possibile tirare le somme su questo curioso progetto: la nostra speranza è che, alla fine, Stonex riesca nell’impresa di trovare il giusto collocamento in un settore, quello della telefonia, dominato dai marchi americani e asiatici, ritagliandosi un piccolo bacino d'utenza.