Anteprima VAIO C15: look curato ma a caro prezzo

Il rinnovato brand VAIO porta in giappone un notebook dall'aspetto curato e disponibile in vari colori, con configurazioni hardware di fascia media.

anteprima VAIO C15: look curato ma a caro prezzo
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Il marchio VAIO ritorna sul mercato con un nuovo notebook davvero singolare, a prima vista un device decisamente differente dai primi prodotti lanciati dalla società nipponica. Japan Industrial Partners ha infatti scelto di lanciare un portatile di fascia medio-bassa, abbandonando, almeno per il momento, quelle caratteristiche premium presenti sui precedenti VAIO Z e VAIO S che tanto avevano convinto pubblico ed addetti ai lavori. La compagnia giapponese ha questa volta deciso di puntare su materiali meno nobili, optando per una scocca dal design bicolore che non può di certo lasciare indifferente. Si tratta di una scelta azzeccata? Difficile dirlo a priori. Abbiamo tra le mani un prodotto senz'altro appariscente, ma che potrebbe ugualmente non piacere a larga parte dell'utenza. VAIO C15 è un tentativo di proporre qualcosa di nuovo, un esperimento che potrebbe non ottenere il risultato sperato. Difficile credere che possa allargarsi il bacino di utenti interessati ai prodotti Vaio, solo grazie ad un nuovo notebook colorato. Soprattutto quando, sotto la scocca, abbiamo un elenco di componenti assolutamente non all'altezza, inadeguati considerato il prezzo di listino del terminale. Vaio C15 che sarà in vendita in Giappone da settembre, ad un costo vicino ai 600 euro, somma che salirà rapidamente optando per la variante con caratteristiche tecniche migliori.

Caratteristiche tecniche

È chiaro come il nuovo portatile Vaio punti tutte le sue fortune sull'estetica, piuttosto che su hardware di qualità. Il notebook ha sicuramente un look appariscente, con un telaio bicolore, probabilmente in materiale plastico, che colpisce sicuramente l'attenzione del pubblico. Disponibile nelle colorazioni arancione-cachi, giallo-nero, bianco-rame e blu-grigio, Vaio C15 sa quindi farsi notare, e difficilmente passerebbe inosservato sulla propria scrivania o utilizzato sopra il tavolino di un bar. Purtroppo, tolta la sgargiante colorazione, rimane un prodotto dallo stile generale abbastanza anonimo, di ben altra pasta rispetto ai precedenti notebook della gamma Vaio, che hanno sempre fatto dell'eleganza e dei materiali premium un punto di forza. Insomma, l'ultima fatica del produttore nipponico non ci pare particolarmente riuscita proprio là dove avrebbe dovuto stupire. Il portatile sembra comunque ben realizzato, solido e dalle dimensioni abbastanza generose, ma l'estetica non è riuscita davvero a convincerci. Vaio C15 potrà sicuramente piacere ad una ristretta cerchia di utenti, pubblico che, soprattutto in Asia, ha apprezzato anche in passato device con look e colorazioni particolarmente "esagerate".
VAIO C15 è un notebook con un elenco di componenti di fascia medio-bassa. Come da tradizione per la compagnia asiatica, è offerta ampia libertà di personalizzazione in fase d'acquisto, con l'utente che potrà facilmente configurare il portatile più adatto alle proprie esigenze. Il modello base integra un display con trattamento anti-riflesso da 15,5 pollici ed una risoluzione di 1366×768 pixel.

Sotto la scocca abbiamo invece un processore Intel Celeron 3215U con 4 GB di memoria RAM. Lo storage è affidato ad un hard disk meccanico da 500 GB. Come detto in precedenza, è anche possibile optare per hardware più potente, preferendo una configurazione che include uno schermo full HD, CPU Intel Core i3-5005U e 8 GB di memoria RAM. Anche lo storage riceve un discreto upgrade, passando ad un'unità ibrida (HD + SSD) dalla capacità di 1TB. L'azienda giapponese è riuscita ad integrare nel suo Vaio C15 un drive DVD, oltre ad un ottimo sistema audio, costituito da due speaker stereo ed un subwoofer posto sul fondo del telaio. Non manca una keyboard full size con tasti ad isola a corsa breve, ed un touchpad, dalla superficie abbastanza estesa, che include inoltre due pulsanti fisici. Ottima la connettività offerta, grazie al supporto per il WiFi 802.11ac, Bluetooth, e la presenza di porte Ethernet, HDMI ed USB.
Non servono chissà quali analisi tecniche per capire che abbiamo di fronte un dispositivo dalla potenza davvero non elevata. Entrambi i processori installabili sul Vaio C15 sono contraddistinti da un basso consumo energetico, fattore che potrebbe almeno garantire un'autonomia più elevata della media. L'Intel Celeron 3215U è un processore dual-core con un clock di 1.7GHz, con potenza sufficiente per un mero utilizzo Office e navigazione web. La CPU Core i3-5005U ha sicuramente prestazioni migliori, grazie ad una frequenza di 2.0GHz ed alla presenza di una GPU integrata HD Graphics 5500. Accoppiato agli 8 GB di memoria RAM, il processore sarà in grado di assicurare buone performance anche con applicazioni e programmi più pesanti, divenendo senza dubbio la scelta migliore per gli utenti più esigenti.

Vaio C15 sarà in vendita abbinato al sistema operativo Windows 10, versione Pro e Home, oppure anche con il più anziano Windows 7 SP1 Professional a 64 bit. Arriviamo alla nota dolente, al vero tallone d'Achille del nuovo device della casa giapponese, ovvero il prezzo. Il modello base, con processore Intel Celeron e 4 GB di RAM, sarà infatti proposto ad un prezzo di 94.800 yen, pari a circa 816 euro, che diventano 66.800 yen, al cambio 580€, se lo acquistate direttamente dallo store della società. Un listino davvero alto, francamente fuori mercato considerati i pochi pregi di questo terminale. Non vediamo davvero come si possa considerare l'acquisto di un device simile, quando in commercio esistono prodotti migliori a prezzi simili. Vaio C15 arriverà sugli scaffali a settembre, con le vendite che dovrebbero rimanere ristrette unicamente al Giappone. Al momento non si hanno informazioni sul possibile arrivo anche in Occidente ma, onestamente, sono altri i notebook Vaio che vorremmo vedere anche in Italia.

VAIO C15 La volontà di ampliare la gamma con un prodotto adatto ad una differente tipologia di utenti, va sicuramente apprezzata. Purtroppo Vaio C15 offre davvero poco per risultare interessante. Il portatile riesce a colpire ad un primo sguardo, grazie a colorazioni sicuramente appariscenti, ma qualità dei materiali e design generale non riescono davvero a convincere. Possiamo intuire da questi dettagli la volontà della compagnia di tentare di ridurre al minimo il costo per l’utente finale: buoni propositi che però non sembrano stati rispettati. Vaio C15 non offre neppure un buon elenco di componenti hardware, per performance assolutamente inadeguate considerato il prezzo a cui il terminale arriverà sul mercato. Il portatile sarà acquistabile in Giappone ad un costo di listino intorno ai 600 euro per la variante meno performante. Una somma francamente esagerata per quello che il portatile è in grado di offrire. In attesa di informazioni sull’arrivo in Italia, rimangono molti dubbi sul nuovo notebook di Japan Industrial Partners, un prodotto inadeguato sotto molti aspetti e lontano anni luce dalla qualità che tanto ha fatto apprezzare il marchio Vaio in passato.