ASUS ZenFone 4: specifiche e prezzi di tutti i modelli in arrivo in Italia

Asus ha presentato cinque nuovi smartphone con caratteristiche differenti, puntando su autonomia, fotocamere e potenza computazionale.

first look ASUS ZenFone 4: specifiche e prezzi di tutti i modelli in arrivo in Italia
Articolo a cura di

Una presentazione stampa internazionale in Italia, nel settore tecnologico, non si vede certo tutti i giorni. Parigi, Berlino, Monaco o Londra sono mete più utilizzate dai big della tecnologia, ma non Asus, che per il lancio della sua nuova famiglia di smartphone Zenfone 4 ha scelto Roma. La capitale Italiana ha fatto da sfondo all'arrivo dei nuovi device di Asus, una scelta che la dice lunga sull'importanza del nostro mercato per il brand di Taipei. In tutto sono cinque gli smartphone presentati, Zenfone 4, Zenfone 4 Pro, Zenfone 4 Selfie, Zenfone 4 Selfie Pro e Zenfone 4 Max. Ma bando alle ciance e scopriamo tutta la nuova gamma Zenfone.

Zenfone 4 e Zenfone 4 Pro

Zenfone 4 e Zenfone 4 Pro sono stati i protagonisti assoluti della serata. Il nome è ormai conosciuto, del resto è passato molto tempo dalla presentazione del primo Zenfone, e anche gli utenti italiani hanno imparato a conoscere bene i pregi e i difetti di questa linea di prodotti. Pur condividendo il nome, i nuovi Zenfone sono decisamente differenti nelle specifiche tecniche. Zenfone 4 standard è un device di fascia medio-alta basato su SoC Snapdragon 630, un processore che fornisce il giusto connubio tra prestazioni e consumi. Troviamo poi una GPU Adreno 508, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna, espandibile tramite Micro USB fino a 2 TB. Il display è da 5.5 pollici con risoluzione Full HD IPS, ricoperto da un vetro 2.5D, materiale che circonda anche la scocca posteriore. Sotto ad esso è collocato il lettore di impronte digitali. Per il comparto fotografico Asus ha seguito la strada intrapresa da LG con il G5/G6, con un sensore Sony IMX 362 da 12 Megapixel tradizionale con apertura f/1.8 e uno invece da 8 Megapixel grandangolare da 120°, che cattura immagini più avvolgenti e adatte ai paesaggi. Il sensore principale offre anche autofocus in 0.03 secondi e stabilizzatore ottico, mentre i video vengono registrati fino al 4K a 30 fps, mentre la cam frontale è da 8 Megapixel con apertura f/2.0. La connettività è completa e comprende una USB Type C 2.0 per la ricarica, Bluetooth 5.0 e Wi-Fi ac; possibile anche installare due SIM, utilizzabili insieme alla Micro SD. Da non sottovalutare gli speaker stereo e la presenza di un codec audio capace di gestire segnali fino a 192kHz/24bit. Il tutto è alimentato da una batteria da 3300 mAh mentre il sistema operativo è Android 7.1 con interfaccia ZenFone UI 4.0.
Decisamente più spinta la configurazione del top di gamma Zenfone 4 Pro, che conserva un design simile, ma cambia diversi aspetti del terminale, a cominciare dalla CPU. In questo caso Asus ha utilizzato un potente Snapdragon 835, la CPU più performante sul mercato, almeno su Android. Lo schermo rimane da 5.5" con risoluzione Full HD ma cambia la tipologia di pannello, che diventa AMOLED. Anche la RAM aumenta a 6 GB, con 64 GB di memoria interna. Cambia l'approccio alla dual cam, con un sensore principale Sony IMX362 che offre un'apertura più bassa, f/1.7, in coppia con una cam da 16 Megapixel che funziona da teleobiettivo, per un zoom "ottico" 2x. Una soluzione scelta anche da altri top di gamma, come iPhone 7 Plus o OnePlus 5. La cam frontale è anche questa migliorata, con un sensore Sony IMX319 da 8 Megapixel, con apertura f/1.9. La variante Pro è anche equipaggiata con una batteria da 3600 mAh, tra le più capienti tra quelle utilizzate negli smartphone con Snapdragon 835.
Zenfone 4 e Zenfone 4 Pro sono disponibili in Italia nella sola colorazione Pure Black, il primo con un prezzo di 499€ mentre il secondo a 899€.

Zenfone 4 Selfie, Selfie 4 Pro e Zenfone 4 Max

A livello di specifiche tecniche, le serie Selfie e Max non possono competere con i modelli descritti sopra, ma si differenziano per la resa maggiore in determinati comparti, facilmente individuabili dal nome commerciale dei due smartphone. La serie Selfie è ovviamente indirizzata agli amanti degli autoscatti, e in generale a un pubblico più giovane. Basato sul SoC Snapdragon 430, non certo l'ultimo arrivato, Zenfone 4 Selfie presenta un display da 5.5" con risoluzione HD, niente Full HD purtroppo, con 4 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. In questo smartphone è la fotocamera anteriore a farla da padrone, anzi la doppia fotocamera anteriore, con un sensore da 20 Megapixel con apertura F/2.0 e flash led. La seconda fotocamera offre invece un'ottica grandangolare con un angolo di 120°. Al posteriore troviamo invece un singolo sensore da 16 Megapixel, con messa a fuoco PDAF. La registrazione video è consentita fino al Full HD a 30 fps, mentre le connessioni comprendono una USB 2.0, Wi-Fi b/g/n e Bluetooth 4.0. In questo caso, ad alimentare il dispositivo è una batteria da 3000 mAh mentre l'OS è Android 7.1. A differenza degli Zenfone 4 tradizionali, le varianti selfie hanno una scocca in alluminio, con il vetro collocato solo frontalmente. Decisamente più carrozzata la variante Selfie Pro, che integra un display da 5.5 pollici AMOLED Full HD e una CPU Snapdragon 625. Il sensore principale è un Sony IMX 362 da 12 Megapixel con tecnologia Dual Pixel, che Asus paragona ad una cam da 24 Megapxiel. Questo presenta un'apertura f/1.8, flash SoftLight e possibilità di registrare video 4K. Questo particolare sensore è affiancato da un secondo grandangolare da 120°, mentre al posteriore è inserita una cam da 16 Megapixel marchiata Sony, capace anche questa di registrare video in 4K. Nessuna differenza per quanto riguarda batteria e sistema operativo. Il prezzo per la variante base di Zenfone 4 Selfie è di 299€, mentre la variante Pro costa 399€.
Zenfone 4 Max invece punta tutto sulla batteria, grazie a un accumulatore da ben 5000 mAh, che funziona anche da power bank. Le specifiche sono simili a quelle dello Zenfone 4 Selfie base, con CPU Snapdragon 430, schermo da 5.5 pollici HD, 3-4 GB di RAM e 32-64 GB di memoria interna, a seconda della versione scelta. La cam posteriore è da 13 Megapixel, ma il sensore non è prodotto da Sony, con apertura f/2.0 e autofocus PDAF (niente stabilizzatore ottico), afficanto da una cam grandangolare con angolo di 120°.

Frontalmente invece Asus ha scelto una cam da 8 Megapixel. Zenfone 4 Max ha una scocca interamente in metallo, con vetro frontale 2.5D Gorilla Glass; il sistema operativo è Android 7.0, sempre personalizzato con l'interfaccia ZenUI 4.0. Questa variante parte da un prezzo base di 229 euro per poi salire a 279 nella variante con più memoria.

ASUS ZenFone 4 La nuova linea di smartphone Asus ha il potenziale per fare bene, soprattutto ZenFone 4, ZenFone 4 Selfie Pro e Zenfone 4 Max. Questi smartphone possiedono un ottimo mix di caratteristiche interessanti, soprattutto per quanto riguarda il comparto fotografico. Diverso il discorso per la variante Pro, che nonostante specifiche di prim'ordine ha un prezzo troppo poco competitivo. Vedremo cosa accadrà tra qualche mese, quando potremo osservare la flessione nei prezzi, solo allora si potrà capire il vero potenziale della gamma ZenFone 4 a livello commerciale.