IFA 2018

Samsung Q900R, i TV 8K sono realtà: QLED e IA per la massima definizione

L'era dell'8K è iniziata. Il nuovo Samsung Q900R cerca di sopperire alla mancanza di contenuti attraverso l'upscaling e l'IA.

Articolo a cura di

Samsung ha dato il via all'era dell'8K. Si tratta di un traguardo tecnologico importante per l'azienda coreana, che è riuscita per prima a portare un TV 8K sul mercato. Non stiamo infatti parlando di un prototipo, e nemmeno di un monitor, come quello mostrato da Sharp. Il Q900R è un televisore fatto e finito, pronto all'uso e in arrivo nei negozi. Ma come sfruttare l'8K in assenza di contenuti video e di standard condivisi, che oggi arrivano al massimo al 4K? Utilizzando una combinazione di elettronica, IA e upscaling, che avranno il difficile compito di mostrare a schermo un miglioramento qualitativo osservabile dall'utente rispetto all'UHD.

Le dimensioni contano

Il nuovo TV Samsung Q900R arriverà nelle varianti da 65, 75 e 85 pollici. Niente 55? Avete letto bene, il taglio di ingresso per il primo TV 8K è proprio il 65 pollici, e potrebbe comunque non bastare. Il numero di pixel presenti sullo schermo è di 33 miioni, tanti, anzi tantissimi per essere osservati su televisori dalla diagonale inferiore al 65 pollici. Con il 4K la dimensione media dei TV è cresciuta molto: i modelli da 55" rappresentano oggi il giusto compromesso tra distanza e qualità di visione. Con l'8K, questo processo è destinato a continuare, virando però su dimensioni ancora superiori, un fattore che diventerà importante in futuro per la vendita di questi TV, che devono essere poi piazzati in casa. Lo spazio disponibile non sempre va a braccetto con le esigenze di dimensione del TV, tuttavia il Q900R non è un prodotto per tutti, visto anche il prezzo, ancora sconosciuto, ma che potrebbe partire da circa 5000€.
Non solo dimensioni elevate e risoluzione 8K però, perche il nuovo televisore di Samsung punta in alto anche nella qualità di visione. La tecnologia QLED, unita a una luminosità di picco semplicemente mostruosa, che può toccare, secondo i dati diffusi da Samsung, i 4000 nit, dovrebbe garantire un HDR dai colori vividi e con sorgenti luminose molto accese. Basti pensare che uno dei migliori TV LCD Full Led mai realizzato, il Sony ZD9, non arrivava nemmeno a 2000 nit. A proposito della retroilluminazione, i dati non confermano in via ufficiale la presenza di un pannello Full Led, ma le dichiarazioni di Samsung, unite alla fascia di prezzo e al target di questo Q900R, lasciano poco spazio ai dubbi.
Sfruttare al meglio la risoluzione di 7680×4320 pixel oggi è però impossibile, se non con video demo o per visualizzare foto di grandi dimensioni; come applicare quindi l'8K all'attuale panorama dei contenuti video?
Samsung ha creato un'elettronica particolare per gestire il TV, che sfrutta l'upscaling per migliorare la qualità delle immagini. Inutile dire che questo processo deve partire da basi solide per ottenere buoni risultati, quindi non aspettatevi di vedere un normale contenuto trasformato, come per magia, in uno in 8K: partendo però da segnali di buona qualità, soprattutto in 4K, l'algoritmo pensato dall'azienda coreana potrebbe riservare buone sorprese per i futuri acquirenti. L'upscaling viene gestito attraverso una IA appositamente realizzata, il cui impatto sulla qualità di visione, secondo quanto affermato da Samsung, dovrebbe essere piuttosto marcato.

Al termine della presentazione, abbiamo potuto vedere diverse demo, sia a risoluzione nativa che con contenuti upscalati. Per quanto riguarda l'8K, non possiamo che confermare quanto visto con il monitor Sharp LV-70X500E: la differenza rispetto al 4K c'è e si vede. Sono i dettagli a risaltare di più, visto che tutto quanto riprodotto sullo schermo gode di una definizione non raggiungibile nemmeno dal 4K: dalle foglie degli alberi ai fili intrecciati che vanno a comporre un tessuto, l'8K riesce a mostrare particolari che l'UHD non riesce a mettere in evidenza. Di contro, per goderseli servono dimensioni più elevate dei pannelli, ma il trend dei prossimi anni vedrà certamente crescere le dimensioni dei TV, che dovrà diventare sempre di più l'elemento centrale da cui partire per organizzare gli spazi in salotto.

In merito all'upscaling, nello stand Samsung è presente una demo apposita, che mostra la resa di un contenuto SD (720x480) sullo schermo 8K del Q900R. Siamo rimasti piacevolmente colpiti dall'elaborazione dell'immagine fatta dall'elettronica e dall'IA di Samsung, che è riuscita a ridurre in modo marcato gli artefatti della compressione video rispetto all'originale. Il sistema non può fare miracoli ovviamente, soprattutto con un contenuto di qualità così bassa, ma partendo da una base più solida la resa dovrebbe aumentare ancora. In assenza di video in 8K è dunque l'elettronica e l'IA a sopperire, e lo faranno ancora per molto tempo, visto che gli standard di trasmissione sembrano ancora lontani dall'essere definiti.