Come disabilitare pubblicità e notifiche indesiderate su Windows 10

Microsoft fornisce Windows 10 con alcune app preinstallate e con la presenza di pubblicità, che però possono essere completamente eliminate dall'OS.

guida Come disabilitare pubblicità e notifiche indesiderate su Windows 10
Articolo a cura di

Windows 10 è un sistema operativo che è stato offerto gratuitamente da Microsoft a tutti i possessori di una licenza di Windows 7/8. La società di Redmond ha fatto un passo importante con Ten, realizzando una campagna di aggiornamento mai vista prima nella storia dell'azienda. Il sistema operativo possiede però delle applicazioni preinstallate di default, oltre a delle pubblicità che ogni tanto compaiono nella lock screen. Ciò non dipende dall'acquisto regolare o dalla fruizione di una copia gratuita, in quanto l'advertising è presente su entrambe le versioni. Esso non è nemmeno differente fra la variante Pro e quella Home. Ci sono comunque dei modi per disabilitare qualsivoglia tipologia di pubblicità, scopriamoli insieme.

L'advertising delle app di Windows Store

La forma di pubblicità più vistosa presente nell'ultimo sistema operativo della società di Redmond è legata alla lock screen. Per mezzo di un sistema chiamato Windows Spotlight, la schermata di blocco può mostrare all'utente dei wallpaper a rotazione, alcuni anche molto carini. Insieme a questi sfondi, però, può capitare di incappare in qualche pubblicità, soprattutto legata a giochi presenti nel Windows Store, come Forza Horizon 3 oppure Quantum Break. Per quanto possiamo essere fan dei videogiochi, alcune pubblicità possono risultare invasive e quindi alcuni utenti preferiscono disattivarle. Per farlo, basta andare nel menu Impostazioni > Personalizzazione> Schermata di blocco, e disattivare l'opzione "Mostra l'immagine di sfondo della schermata di blocco nella schermata di accesso". Altra operazione che possiamo compiere è quella di personalizzare i contenuti pubblicitari nella lock screen: non appena capita uno sfondo promozionale non gradito, possiamo cliccare sull'icona a forma di vignetta che ci chiede se ciò che stiamo visualizzando ci piace. Come avrete capito, basterà scegliere "Non mi piace" per non visualizzare più quel tipo di pubblicità.
Sempre in riferimento alle applicazioni dello store, Windows 10 ce ne suggerisce alcune direttamente sul menu Start. Non tutte le app consigliate sono gratuite, e capita di vedere titoli per PC anche dal costo elevato. Il problema è che questi suggerimenti occupano spazio nel menu Start, che magari potrebbe essere riservato alle icone delle nostre applicazioni preferite.

Per non consentire al sistema operativo di consigliarci delle app da Windows Store, tutto quello che dobbiamo fare è andare in Impostazioni > Personalizzazione e scegliere il menù "Start". La voce da disattivare è la seconda, nominata come "Mostra occasionalmente suggerimenti in Start".

Microsoft Edge, Cortana ed Office

Ogni tanto Windows 10 propone dei "suggerimenti", che in realtà sono dei tentativi di spingere i servizi e le app della società. Un esempio può essere il banner che incoraggia ad usare Microsoft Edge per migliorare la durata della batteria. Se preferite non utilizzare le applicazioni di Windows, o magari vi trovate meglio con un altro browser, si possono disabilitare questi consigli andando nel menu Impostazioni > Sistema > Notifiche e azioni. Qui basta disattivare la voce "Ottieni suggerimenti durante l'uso di Windows".
Cortana è un altro mezzo su cui l'azienda punta molto, e quindi viene spesso pubblicizzato. Lavorando normalmente con l'OS può capitare che l'assistente vocale venga fuori per incoraggiarci ad utilizzarlo, ma non tutti lo trovano utile. Per eliminare questi avvisi basta aprire l'assistente con un click sulla barra di ricerca, andare nelle impostazioni facendo click sulla rotellina in basso a sinistra e disabilitare la funzione "Notizie sulla barra delle applicazioni".
Come parte del piano per la spinta dei servizi Microsoft non potevano poi mancare i software di produttività: se la suite di Office non è installata o, come capita con un computer portatile nuovo, se abbiamo solo la versione di prova, Windows include un'applicazione nota come "Ottieni Office".

Lo scopo di questa app non è altro che mandare all'utente notifiche che indirizzano al download del programma. Per stoppare questo genere di avvisi basta andare in Impostazioni > Sistema > Notifiche e azioni e disattivare "Ottieni Office". In alternativa si può andare sul menu Start, cliccare col tasto sinistro sull'icona dell'app e disinstallarla completamente.

Le app preinstallate

All'installazione di Windows 10 il sistema operativo scarica automaticamente alcune applicazioni, come Twitter, Candy Crush Soda Saga o Minecraft. Sui computer portatili, inoltre, i produttori inseriscono talvolta le proprie app, incrementando il numero di quelle potenzialmente indesiderate. Le applicazioni scaricate da Windows, secondo la casa madre, fanno parte della "Microsoft Consumer Experience", ma prima dell'Anniversary Update c'era un'impostazione per disinstallarle tutte in un solo colpo. Stranamente, questa voce è stata rimossa, ma è comunque possibile cancellare le app manualmente. Per farlo si può, in maniera molto semplice, aprire il menu Start, andare nella lista delle applicazioni e disinstallare cliccando col tasto destro, come per qualsiasi software. Attenzione che alcune app - in larga parte giochi - non sono effettivamente installate sul sistema operativo, ma sono semplicemente dei link che portano alla relativa pagina sul Windows Store: in questo caso basta rimuovere il link. Alcuni giochi integrati in Windows 10, come il famosissimo Solitario, includono poi pubblicità durante l'uso, e purtroppo in tale circostanza l'unica cosa che si può fare è pagare una tassa di sottoscrizione. Il problema è che questi software, delle volte, non possono essere disinstallati come si farebbe per tutti gli altri, ma bisogna procedere per vie alternative. Il nostro consiglio è quello di scaricare Ccleaner, un software storico per la pulizia dei sistemi operativi Windows, che funziona tra l'altro molto bene. Dopo aver aperto il programma è necessario andare nella scheda strumenti e poi alla voce di disinstallazione. Vi comparirà una lista di tutte le app installate, comprese quelle di sistema e non removibili normalmente e che, tramite questo menu, potrete eliminare senza problemi. Ccleaner si rivela di conseguenza utile per disinstallare tutte le app che non vi interessano (e non solo), comprese tutte quelle preinstallate, ma attenzione a cosa selezionate, perchè potrebbe essere rischioso per l'equilibrio del sistema.

Windows 10 Come abbiamo visto in questo articolo, l’advertising che Microsoft ha previsto per il suo ultimo sistema operativo non è propriamente leggero, con un livello di invasività moderato. L’azienda americana è stata in realtà poco conservativa quando si è trattato di promuovere il proprio OS e i servizi annessi, inviando ad esempio costanti notifiche e pop-up agli utenti possessori delle versioni precedenti di Windows, ovviamente per invitarli ad effettuare l’upgrade a Ten. Una volta che però l’utente ha effettivamente aggiornato alla versione più recente, deve purtroppo far fronte ad altre metodologie per essere - in un certo senso - spinto a rimanere sui servizi Microsoft. Se avete seguito tutti i punti di questa guida dovreste essere adesso immuni all’advertising del sistema operativo, navigando e/o lavorando con più tranquillità e meno distrazioni.