FRITZ!Box 7590 e FRITZ!Repeater 2: come configurare una rete mesh

Abbiamo configurato una rete mesh con due prodotti complementari di AVM, ovvero FRITZ!Box 7590 e FRITZ!Repeater 2400.

guida FRITZ!Box 7590 e FRITZ!Repeater 2: come configurare una rete mesh
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Quante volte vi siete trovati con l'icona relativa alla rete Wi-Fi contrassegnata da poche tacche? AVM potrebbe avere la soluzione per voi. L'azienda tedesca, che produce i popolari prodotti FRITZ!, ha a listino due dispositivi complementari, FRITZ!Box 7590 e FRITZ!Repeater 2400, che sono in grado di offrire una copertura ottimale della rete Wi-Fi.
Per maggiori dettagli su prezzo e disponibilità dei prodotti, potete fare riferimento al sito ufficiale di AVM, a questa pagina per il modem router e questa pagina per il repeater. Nel momento in cui scriviamo questa guida, il prezzo totale dei due prodotti non supera i 360 euro (269,99 euro per FRITZ!Box 7590 e 89,99 euro per FRITZ!Repeater 2400).

Che cos'è e perché può essere utile una rete mesh

Dare copertura Wi-Fi nelle abitazioni più grandi non è affatto semplice. Qui entra in gioco la rete mesh, che utilizza una struttura a maglia per raggiungere al meglio anche i punti più lontani dal router. FRITZ!Box 7590 e il Repeater 2400 possono essere posizionati in parti diverse dell'edificio, passandosi il segnale l'un l'altro ed espandendolo.
L'esempio pratico più semplice è quello di un utente che vive in un'abitazione su più piani. Generalmente, soprattutto in edifici più vecchi e con mura più spesse, è difficile far arrivare il segnale Wi-Fi alla massima potenza in tutte le stanze.

Pensiamo, ad esempio, a un modem router posizionato in salotto, che non riesce a raggiungere da solo la stanza da letto che si trova al piano superiore. Nonostante la connessione a Internet casalinga sia in grado di raggiungere una certa velocità in download e upload, il segnale Wi-Fi viene "smorzato", tanto da non riuscire a ripetere le prestazioni che si ottengono invece utilizzando un dispositivo nella stanza in cui è posto il modem router.

Posizionando, invece, un repeater tra il salotto e la camera da letto, magari in una stanza intermedia in cui il segnale Wi-Fi è ancora ottimale, il dispositivo "raccoglierà" quanto ricevuto dal modem router e lo espanderà nelle altre stanze. Questo meccanismo si può effettuare anche con più repeater, a seconda delle dimensioni dell'edificio coinvolto.

Per certi ambienti una rete mesh potrebbe essere una manna dal cielo e risolvere molti problemi in termini di connessione a Internet. Non ci riferiamo solamente alle abitazioni private, ma anche ad ambienti lavorativi come un ufficio. Certo è che servono i giusti dispositivi per mettere in piedi una rete mesh stabile, dato che non tutti i router e i repeater supportano lo stesso standard Wi-Fi o risultano effettivamente compatibili tra di loro.
Per questo motivo, è importante, ai fini dell'efficacia della rete, acquistare dei prodotti pensati per "collaborare" tra di loro, proprio come lo sono FRITZ!Box 7590 e FRITZ! Repeater 2400, che supportano entrambi reti a 2,4 GHz e 5 GHz. In questo modo anche il processo di installazione risulta molto più semplice.

La configurazione in un lampo con FRITZ!Box 7590 e FRITZ!Repeater 2400

Una volta estratti i due prodotti dalla confezione, abbiamo subito collegato il modem router alla presa di alimentazione e inserito il cavo DSL/VDSL all'apposita porta, ovvero quella più a sinistra posta sul retro del FRITZ!Box 7590. Dopo che le luci del router si sono accese, ci siamo spostati al PC e abbiamo effettuato l'accesso all'apposita rete Wi-Fi creata dal modem-router, utilizzando la password univoca posta sotto al dispositivo. Una volta raggiunto il portale di configurazione fritz.box e inserita l'apposita password, anch'essa scritta in un adesivo che si trova sotto al modem router, è iniziata l'impostazione del FRITZ!Box 7590.

Pochi e semplici passaggi ci hanno guidato nella scelta di lingua, modalità di aggiornamento e provider. Qui c'è una chicca interessante: sono già selezionabili tutti i principali provider italiani, senza il bisogno di inserire manualmente i da. Qualche altro clic sul pulsante "Avanti", una verifica della connessione, l'eventuale impostazione dei propri numeri (il prodotto può anche fungere da centralino per DECT, IP, ISDN e analogica) e la scelta di SSID e chiave di rete ci hanno rapidamente condotto alla pagina principale di gestione del modem-router, nonché a una rete funzionante.
Per fare tutto con precisione, l'utente qui può già effettuare un aggiornamento software, dato che i prodotti FRITZ! sono supportati e migliorati con il passare del tempo.

A questo punto della configurazione, una delle stanze storicamente più "ostiche" dell'edificio dove abbiamo svolto la prova non aveva una connessione ottimale. Abbiamo dunque preso il FRITZ!Repeater 2400 e lo abbiamo collegato a una presa di corrente a metà strada tra il modem-router e la stanza con bassa copertura. Non appena il LED di stato ha iniziato a lampeggiare, abbiamo premuto il pulsante rosso Connetti, ci siamo recati nella stanza del modem router e abbiamo utilizzato il pulsante WPS posizionato in bella vista.

Così facendo, i due dispositivi si sono abbinati in men che non si dica e il FRITZ!Repeater 2400 è diventato operativo come ponte wireless, facendo finalmente raggiungere alla nostra stanza il massimo delle tacche del segnale Wi-Fi, arrivando al meglio anche a quei dispositivi che si trovano lontani dal modem router, che in questo caso agisce come master della rete mesh.

SSID e chiave di rete sono gli stessi sia per il router che per il repeater, quindi i terminali non hanno problemi a collegarsi al dispositivo che garantisce loro il miglior segnale Wi-Fi. Inoltre, la configurazione della rete mesh può essere effettuata direttamente dal portale fritz.box, nonostante anche il repetear abbia il suo fritz.repeater, così che l'utente possa accedere in modo indipendente alle sue impostazioni (la chiave d'acceso per il portale di configurazione può essere diversa tra i due prodotti). Insomma, FRITZ!Box 7590 e FRITZ!Repeater 2400 consentono di dare vita a una rete mesh in pochi minuti, per una semplicità di configurazione tutt'altro che scontata.