Intervista a Ishan Agarwal, il 16enne che ha leakato Galaxy Note 10

Ishan Agarwal è un 16enne indiano appassionato di smartphone e tecnologia, nonché uno dei leaker più famosi al mondo.

intervista Intervista a Ishan Agarwal, il 16enne che ha leakato Galaxy Note 10
Articolo a cura di

Quando pensiamo ai leaker, ovvero coloro che fanno trapelare in anticipo sul web le informazioni riservate legate ai nuovi prodotti tecnologici, nella nostra mente affiorano immagini di hacker con esperienze decennali e di nerd in grado di penetrare nei sistemi di sicurezza dei colossi tecnologici. In realtà, dietro ogni leak e rumor, si nascondono persone semplici, che hanno sì dedicato molto tempo alla loro passione, ma che non sono per nulla diverse da qualsiasi altro essere umano.
A estremizzare questo concetto arriva ora Ishan Agarwal, un ragazzo di appena 16 anni che è riuscito a diventare uno dei leaker più famosi al mondo.
Se siete appassionati di smartphone e tecnologia in generale, lo avrete sicuramente sentito nominare per le recenti informazioni su Samsung Galaxy Note 10, rivelatesi poi corrette. In passato Ishan è però riuscito ad anticipare numerosi prodotti, tra cui Samsung Galaxy Fold, il pieghevole di Xiaomi, OnePlus TV e Motorola One Action, giusto per citarne alcuni. Manco a dirlo, i leak di Ishan sono stati ripresi da portali del calibro di The Verge, Android Police, Engadget e TechCrunch. Questo ha portato il ragazzo a diventare un "collaboratore" del noto sito MySmartPrice: insomma, molte informazioni riservate legate ai grandi prodotti tecnologici arrivano a noi grazie al lavoro di Ishan.
La storia del 16enne è da ammirare, anche se lui ci tiene a sottolineare, con una disarmante umiltà, che è concentrato a finire gli studi scolastici.

Ciao Ishan, puoi presentarti ai nostri lettori?

Come probabilmente saprai, mi chiamo Ishan Agarwal e ho davvero 16 anni. Attualmente sto studiando e sono in terza superiore, vivo in India. Vorrei diventare un ingegnere del software in futuro.

Sei riuscito a trovare molti leak. Puoi spiegarci, magari senza fornirci i tuoi segreti, quanto è difficile trovare queste informazioni sui nuovi smartphone e prodotti tecnologici in generale?

Sarò diretto e onesto, trovare questi leak è piuttosto facile la maggior parte delle volte. Non passo più di 45 minuti al giorno a cercare leak o a usare Twitter. Spesso non si tratta di informazioni interne fatte trapelare dai dipendenti delle aziende, bensì di dettagli "nascosti in bella vista" su Internet. A volte ricevo suggerimenti anonimi: li pubblico su Twitter solamente se sono sicuro della loro autenticità.

Che cosa ne pensi delle grandi società tecnologiche e dei loro "sistemi contro i leak"?

Credo che, tralasciando Apple, nessun marchio importante abbia una "politica contro i leak". Personalmente, ho visto che i leak aiutano le aziende a far arrivare al pubblico una certa consapevolezza in merito ai nuovi prodotti. Prendiamo l'esempio di OnePlus 7 Pro, prima del suo lancio le persone non avrebbero mai saputo che lo smartphone sarebbe esistito/arrivato sul mercato se non fosse stato per i leak. Quindi sì, non ho visto molti brand schierarsi contro la divulgazione di queste informazioni. In ogni caso, se qualche azienda richiede di rimuovere un determinato contenuto che potrebbe danneggiarla, lo faccio senza problemi.

Sei un appassionato di tecnologia, che cosa ne pensi del futuro del mercato smartphone? Quale sarà la prossima rivoluzione? I pieghevoli?

Credo che l'industria degli smartphone abbia ancora molto da dire e possa migliorare sotto molti aspetti. Quasi ogni dispositivo che viene lanciato è fantastico in un modo o nell'altro. Sono entusiasta di vedere quali ulteriori miglioramenti verranno apportati. Per quanto riguarda i pieghevoli, sì, sono fiducioso in merito a questi smartphone. Se venisse lanciato un dispositivo come Huawei Mate X, magari ancora più raffinato, non mi dispiacerebbe spendere soldi per acquistarlo, anche se è costoso.

Hai qualche leak esclusivo per i nostri lettori? Anche qualcosa di piccolo...

Sfortunatamente, al momento non ho leak esclusivi perché in questi giorni sono abbastanza impegnato con la scuola (in India l'anno scolastico inizia prima, ndr). Se avrò dei buoni leak, troverete tutto sul mio profilo Twitter. Grazie mille!