Honor

Honor 10 Lite: prime impressioni sul Selfie Phone low-cost

Abbiamo provato per diversi giorni Honor 10 Lite, smartphone di fascia media che punta a fornire solide prestazioni al prezzo di 239€.

provato Honor 10 Lite: prime impressioni sul Selfie Phone low-cost
Articolo a cura di

Da qualche giorno è giunto in redazione un sample del nuovissimo smartphone di fascia media Honor 10 Lite, che arriverà in Italia il prossimo 3 gennaio 2019. Abbiamo, dunque, potuto testare con mano il dispositivo e siamo pronti per farvi conoscere le nostre prime impressioni in merito. Non siamo dinanzi ad una vera e propria recensione completa, mancano ancora svariati giorni di test prima di poter dare una valutazione definitiva a 10 Lite, ma abbiamo pensato di proporvi comunque una breve analisi dello smartphone.
In questo articolo non troverete le caratteristiche tecniche complete o accenni a promozioni di lancio varie. Vi consigliamo dunque di seguire la pagina dedicata nel caso foste interessati. Bando alle ciance, iniziamo la nostra disamina!

Esperienza d'uso nei primi giorni di utilizzo

Il design di Honor 10 Lite è molto simile a quello che abbiamo già potuto apprezzare con Honor View 10 Lite, anche se con delle dimensioni e un peso leggermente inferiori e un retro in grado di creare dei giochi di luce molto belli. D'altronde anche la configurazione di base sotto la scocca è molto simile: processore octa-core Kirin 710, GPU Mali-G51, 3 GB di RAM e 64 GB di memoria interna. Le principali novità sono, però, quelle relative al display e al comparto fotografico. Il primo è qui un IPS LCD FullView da 6,2 pollici (2340 x 1080 pixel) con notch "a goccia", che dai nostri primi test si è rivelato un buon pannello per la fascia media, anche se non tutte le applicazioni supportano questo aspect ratio e non vanno dunque a "riempire" completamente lo schermo. Su YouTube bisogna ancora effettuare lo zoom, ad esempio.
Insomma, la solita storia, anche se per fortuna sempre più sviluppatori di terze parti stanno sistemando le loro app. Passando poi alla dual camera posteriore da 13MP + 2MP, dalle prime prove "punta e scatta" è emerso che la qualità delle foto risulta in linea con la fascia media, ma servono dei test più approfonditi per sbilanciarsi ulteriormente.

Sul sensore frontale da 24MP, invece, non abbiamo dubbi: la qualità è molto alta e già nei primi giorni di utilizzo si è fatto notare in positivo. Per quanto riguarda il sensore di impronte digitali, esso è posto sul retro e possiede lo sblocco fulmineo a cui Honor ci ha abituati ormai da molto tempo. Discorso diverso, invece, per l'utilizzo di una porta microUSB standard per la ricarica, che nel 2019 inizia a diventare quasi retrò, anche nella fascia media.

Ma arriviamo al punto che solitamente interessa di più l'utenza: le prestazioni. Dalle prime prove Honor 10 Lite si è dimostrato molto fluido anche con diverse applicazioni "pesanti" lato gaming, ma dobbiamo ovviamente stressarlo molto di più per esprimerci in merito. Nonostante questo, i primi test hanno dato risultati positivi per quanto riguarda la fascia media, anche se non siamo esattamente al top. Infatti, la scelta di Honor di adottare 3GB di RAM si è già fatta sentire durante queste prime prove. Altro aspetto molto importante è l'autonomia, con lo smartphone che è riuscito ad arrivare tranquillamente a sera grazie alla batteria da 3400 mAh.
Passando al sistema operativo, la EMUI 9.0.1 basata su Android Pie offre la stessa esperienza d'uso di sempre, aggiungendo l'utile funzionalità "Gestione digitale" vista anche nella gamma Mate 20 di Huawei. In definitiva, dobbiamo ancora stressare a dovere questo Honor 10 Lite prima di trarre le dovute conclusioni, ma i primi test ci hanno già dato delle importanti indicazioni. Restate sintonizzati qui sulle pagine di Everyeye.it: tra non molto arriverà la recensione!