Samsung QLED 2019: con la nuova Game Mode i nemici si vedono anche al buio

Abbiamo visto in anteprima la nuova gamma TV Samsung QLED 2019, che integra una game mode ricca di funzioni e personalizzabile.

provato Samsung QLED 2019: con la nuova Game Mode i nemici si vedono anche al buio
Articolo a cura di

Avere un televisore capace di rappresentare sullo schermo dei neri profondi e intensi è sempre un bene? In linea generale si, ma in alcune condizioni particolari possono diventare penalizzanti, come nel caso del gaming. I monitor per PC ormai da anni integrano delle funzionalità specifiche per migliorare la visibilità nelle zone dello scenario dove l'oscurità potrebbe celare nemici o elementi importanti per il gioco, in campo TV però questa opzione, da attivare all'occorrenza, non è mai arrivata. Almeno fino ad ora, visto che la gamma QLED 2019 di Samsung introduce questa interessante funzione.
Già con i modelli 2018, come il Q9F, la casa coreana aveva realizzato una Game Mode di alto livello, con impostazioni specifiche assenti su altre marche, prima fra tutte il FreeSync, ora però Samsung rilancia, ampliando ulteriormente le opzioni disponibili per i giocatori.

Cos'è il Dynamic Black Equalizer

La scorsa settimana abbiamo partecipato ad un Tech Summit a Barcellona in cui Samsung ha mostrato le novità che vedremo nei TV in arrivo nel corso del 2019. Nei prossimi giorni approfondiremo meglio la nuova lineup e i miglioramenti apportati, piuttosto netti rispetto ai modelli 2018, oggi però entriamo nel dettaglio di un elemento specifico dei nuovi televisori, ovvero la Game Mode. Samsung aveva dimostrato già in passato una particolare attenzione verso i giocatori, ma quest'anno il menù della Game Mode si arricchisce con una funzione chiamata Dynamic Black Equalizer, che abbiamo osservato sul top di gamma 4K Q90R. L'immagine che abbiamo scattato nel corso dell'evento, oltre a indicare un input lag davvero molto basso per il TV Samsung, mostra come questa tecnologia sia adattabile dall'utente attraverso un pratico selettore.
Con questa opzione la casa coreana cerca di andare incontro alle esigenze dei giocatori, rendendo più semplice l'individuazione di nemici o di oggetti nelle aree più buie dello scenario. La documentazione tecnica fornita da Samsung indica che il Dynamic Black Equalizer è disponibile in tutti i TV QLED 2019 e che non influisce sulla resa del colore e sulla luminosità generale della scena, andando ad impattare solo sulle aree più scure dello schermo. Da quello che abbiamo visto questa tecnologia funziona bene, pur andando a modificare leggermente la resa visiva generale, senza però snaturarla.

FreeSync e 4K a 120 fps

Il Dynamic Black Equalizer non è l'unica opzione a disposizione dei giocatori. Troviamo infatti la Auto Game Mode, che attiva la modalità gioco automaticamente su Xbox One e PS4, in tutte le loro varianti, e su Nintendo Switch, abbassando così l'input lag durante il gioco. Input lag che per i modelli QLED 2019 si assesta intorno ai 13.5 ms, contro i 15.4 delle varianti 2018, andando a migliorare un dato già ottimo. Il pannello delle opzioni mostra anche il pieno supporto al FreeSync e in generale al VRR (Variable Refresh Rate), una funzione delle HDMI 2.1 disponibile però anche su HDMI 2.0, se supportata via software. Il FreeSync è disponibile collegando al televisore un PC con scheda video AMD, oppure usando una Xbox One X - Xbox One S.
Interessante la possibilità di raggiungere un refresh rate di120 Hz dal Full HD fino alla risoluzione di 2560x1080 pixel. Molti televisori hanno pannelli 120 Hz ma questi non possono essere raggiunti da HDMI, vengono utilizzati solo dall'elettronica per la compensazione del moto. Nei TV QLED invece, collegando un PC tramite HDMI, è possibile sfruttare il pannello al massimo del suo potenziale.
Meglio ancora va con il top di gamma 4K Q90R e con i modelli 8K: in questo caso è possibile raggiungere tramite HDMI anche la risoluzione 4K a 120 Hz, merito delle HDMI 2.1 utilizzate per queste varianti. Da quanto abbiamo potuto vedere nel corso dell'evento, Samsung ha nuovamente dato prova di ascoltare le esigenze dei giocatori, un plus non da poco per una gamma TV 2019 che riserverà parecchie sorprese.