Provato Samsung S27E370S e S24E370D

Arriveranno a dicembre i nuovi monitor Samsung dotati di caricatore wireless per smartphone con standard Qi e di tecnologia FreeSync di AMD, i modelli S27E370S e l'S24E370D, buoni per l'ufficio ma anche per i casual gamer.

provato Samsung S27E370S e S24E370D
Articolo a cura di

Il mercato dei monitor per PC è ricco di alternative di ogni genere e costo. Alcune sono studiate per un uso professionale, altre per il gaming, altre ancora per essere utilizzate in ufficio. Non sempre però la scelta è semplice da fare, visto che spesso servono display adatti a fornire buone performance in tutti questi ambiti, tenendo bassi i costi. Il monitor che abbiamo provato negli uffici di Samsung a Milano rientra appieno in quest'ultima categoria, visto che presenta caratteristiche che potrebbero attrarre gli utenti in cerca di un prodotto versatile e dal costo contenuto. In realtà si tratta di due display, simili nelle specifiche ma differenti per dimensioni, il Samsung S24E370D e S27E370S, il primo da 24 e il secondo da 27 pollici, che arriveranno in Italia a partire da dicembre rispettivamente a 209 e 279 euro, cifre che rispecchiano appieno il potenziale dei due dispositivi.

In ufficio e per il gioco

Ogni utente ha le proprie esigenze per quanto riguarda i monitor, ecco perché esistono soluzioni specifiche adatte a diversi contesti d'uso. Lato gaming si guarda molto ai tempi di risposta, alla risoluzione e alle tecnologie supportate (G-Sync, FreeSync, 3D, etc.), per un uso professionale invece si guarda più alla qualità dell'immagine. Non tutti però vogliono soluzioni specifiche, preferendo invece display in grado di fare bene un po' di tutto, destreggiandosi tra il lavoro, un po' di gioco e qualche video. Il target di questi Samsung S24E370D e S27E370S è questo, e rappresenta un segmento importante all'interno di questo settore.
Anche qui però la concorrenza è forte, ma Samsung intende affrontarla grazie a delle specifiche interessanti, soprattutto se pensiamo al prezzo di vendita aggressivo. Come anticipato, le caratteristiche sono molto simili tra il modello da 24 e quello da 27 pollici. Entrambi si basano su un pannello PLS, con risoluzione Full HD e un aspect ratio 16:9. Gli angoli di visuale sono di 178° in orizzontale e in verticale, mentre i tempi di risposta sono di 4 ms, un valore non da primato ma che permette di giocare senza problemi. Secondo Samsung, queste soluzioni sono perfette per essere utilizzate con le console, al posto delle TV, che offrono prestazioni inferiori. Sul fronte Gaming, troviamo il pieno supporto al FreeSync di AMD, con cui eliminare Tearing e Stuttering durante il gioco, per un'esperienza più fluida.
Visto il costo dei due dispositivi, qualche rinuncia doveva essere fatta, come evidenziato dal refresh rate, fermo a 60 Hz. Considerato il target dei due monitor però, la scelta appare saggia, soprattutto in ottica di contenimento costi.
La vera sorpresa però la troviamo alla base del supporto da tavolo, realizzato con un policarbonato curvo di buona fattura. La base d'appoggio infatti integra un caricatore wireless per smartphone, che ricarica i device compatibili con lo standard Qi. Durante il nostro breve incontro abbiamo osservato la funzione all'opera, con un Samsung Galaxy S6 Edge, che una volta posato sulla base ha iniziato ad assorbire energia. Stessa cosa con un Lumia 1520, che si è ricaricato senza problemi. Basta cavi volanti attaccati alle prese USB del PC, che per altro ricaricano molto lentamente. Su Galaxy S6 Edge i dati parlano di un'ora e mezza per una ricarica dal 30 al 100 % della batteria.
Le linee scelte da Samsung per la scoccca sono certamente apprezzabili, anche se manca la possibilità di scegliere un altro colore oltre al bianco, con un modello nero che sarebbe stato certamente apprezzato. Nella parte posteriore troviamo le connessioni, che comprendono una porta HDMI, una VGA e una DisplayPort, oltre al connettore audio e all'ingresso per l'alimentazione. Positiva la scelta di utilizzare un piccolo joystick per il controllo del menù delle impostazioni, semplice nelle funzioni ma davvero users friendly nell'interfaccia, che permette una navigazione rapida tra le varie impostazioni.

Samsung S27E370S I monitor proposti da Samsung hanno il pregio di essere dotati di buone specifiche in rapporto al prezzo, e non è una cosa da poco. Chi cerca l’eccellenza farà meglio a puntare su soluzioni differenti, ma anche molto più costose, mentre per chi vuole un monitor per tutte le stagioni potrebbe essere una scelta interessante. In ufficio non sfigura, e questa è una cosa positiva, mentre il FreeSync potrebbe essere un buon argomento per i giocatori, almeno quelli senza troppe pretese, anche su console, dove il limite dei 60 Hz non rappresenta un problema. La prima impressione è stata positiva, ma solo una recensione più approfondita potrà darci un riscontro migliore su queste nuove proposte.