Aermoo W1 e C1: due caricabatterie a confronto, wireless e per auto

Dal produttore cinese arrivano due accessori per ricaricare il nostro smartphone senza fili o in auto denominati W1 e C1

recensione Aermoo W1 e C1: due caricabatterie a confronto, wireless e per auto
Articolo a cura di

Prosegue il nostro viaggio alla scoperta di interessanti gadget hi-tech low cost. Oggi in particolare vi presentiamo due prodotti di Aermoo, un'azienda cinese che abbiamo conosciuto qualche tempo fa con la prova delle cuffie B1, auricolari economici Bluetooth completamente senza fili.
Aermoo vanta nella sua gamma non solo prodotti audio, ma anche smartphone "rugged" impermeabili e resistenti a urti e cadute; inoltre realizza anche caricabatteria di vario genere come i modelli W1 e C1, da noi testati, rispettivamente un charger wireless e uno per auto.
Scopriamo nel dettaglio le caratteristiche di questi due prodotti.

Aermoo W1: caricabatteria wireless low cost

L'Aermoo W1 è un caricabatteria senza fili dal design curato e dalla forma circolare che si distingue per il profilo cromato e il LED di stato che corre lungo tutto il bordo.
La scocca in metallo è dotata di un rivestimento in gomma sul lato superiore, materiale antiscivolo utilizzato anche per quattro piccoli piedini. Non manca ovviamente la porta Micro USB al posteriore utile ad alimentare il dispositivo. Nella confezione, di buona qualità, è presente un cavetto USB-Micro USB e un alimentatore da 5V/1A; la tensione in ingresso massima del W1 è di 5,25 V/1.8A.
Concludiamo l'analisi dell'aspetto esterno con le dimensioni: l'Aermoo W1 ha un diametro di
9.8 cm e uno spessore di soli 7mm.
Dal punto di vista tecnico si tratta di un caricabatterie wireless compatibile con lo standard Qi, tecnologia ampiamente diffusa e utilizzata da brand come Apple e Samsung. Il suo raggio d'azione arriva a 8 mm e può quindi funzionare anche quando si utilizza una sottile custodia. Per quanto riguarda l'efficienza energetica, Aermoo dichiara un tasso di conversione del 72%. Inoltre l'M1 ospita un sistema di protezione integrato che aiuta a evitare il sovraccarico e il surriscaldamento della batteria.

Passando all'esperienza d'uso, per i nostri test abbiamo utilizzato un Samsung Galaxy S6 che non ha avuto problemi a caricarsi una volta appoggiato sul W1; quando la batteria è piena, il caricabatteria si spegne automaticamente. Ricordiamo, infine, che si tratta di un caricatore standard, privo quindi di Quick Charge.
Il nostro giudizio complessivo è quindi positivo considerando la buona costruzione generale e il prezzo su Amazon di 23 euro.

Aermoo C1: caricabatteria per auto con Quick Charge 3.0

Aermoo C1 è un caricabatteria per auto da utilizzare tramite la classica presa dell'accendisigari. Un prodotto che si presenta con un look curato grazie alla struttura esterna in metallo di buona qualità, che termina con una punta molto robusta. Questo prodotto è infatti pensato per essere impiegato anche come un piccolo martello, utile a rompere un vetro dell'auto in caso di emergenza.
Passando alle caratteristiche tecniche, il C1 è dotato di due porte USB illuminate da un LED blu, con la seconda compatibile con lo standard Qualcomm Quick Charge 2.0 - 3.0 e Huawei FCP. Scendendo nel dettaglio, l'output della prima USB supporta 3.6-6.5V/3A, 6.5-9V/2A e 9-12V/1.5A, mentre la seconda arriva a 5V/2.4A. Le sue dimensioni sono di 87.5 × 28.5 mm per un peso di 55g.

Passando all'esperienza d'uso, il C1 non ha manifestato problemi durante i nostri test di ricarica, con un sistema di aggancio alla presa dell'accendisigari che si è rivelato abbastanza stabile. La nostra valutazione è anche in questo caso positiva, grazie anche alla costruzione in metallo e al prezzo su Amazon di 9,99 euro.

Aermoo W1 e C1 Da Aermoo arrivano due caricabatterie wireless e per auto di buona qualità. Il W1 è un prodotto compatibile con lo standard Qi che si distingue per la costruzione curata, l’elegante LED circolare e lo spessore ridotto. Il C1 è, invece, un caricabatteria per auto dotato di scocca in metallo e due porte USB, che può essere impiegato anche per rompere un vetro dell’auto in caso di emergenza.

8.5