Amazon Echo Recensione: ottimo audio, ma il punto forte sono le Skill

Abbiamo passato le prime due settimane in compagnia di Alexa ed Amazon Echo, finalmente arrivate in Italia. E già non ne possiamo fare a meno.

recensione Amazon Echo Recensione: ottimo audio, ma il punto forte sono le Skill
Articolo a cura di

Alexa è finalmente approdata in Italia. Dopo aver riscosso un successo superiore alle aspettative negli Stati Uniti, dove si è imposto come uno degli assistenti personali migliori del mercato, Amazon ha deciso di estendere la linea Echo anche nel nostro paese, dopo qualche mese di test che hanno permesso di affinare i difetti riscontrati dagli utenti e soprattutto di migliorare un'esperienza d'uso che, a circa un mese dall'arrivo in Italia, appare quanto mai solida. La nostra scelta al momento dell'acquisto è andata sull'Amazon Echo di seconda generazione, grazie anche ai prezzi fortemente scontati disponibili fin dal lancio.

Tutto racchiuso in un cilindro

Amazon Echo è il modello "di mezzo" tra l'Echo Dot, che è il piccolo della famiglia, e l'Echo Plus di fascia alta, mentre l'Echo Spot con il display va a posizionarsi in un'altra porzione di mercato in quanto riesce a soddisfare esigenze che gli altoparlanti "classici" non riescono ad accontentare. Un esempio lampante è dato dal supporto alle videochiamate, oltre che all'utilizzo come radio sveglia notturna.
Tornando ad Amazon Echo, questo è disponibile in tre colorazioni: antracite, grigio chiaro e mélange. Il tessuto che riveste gli altoparlanti interni può comunque essere sostituito in qualsiasi momento, semplicemente tirandolo su ed inserendo le componenti interne in uno nuovo.
A livello estetico l'anello di congiunzione di tutti gli altoparlanti è il Led luminoso con cui si prende immediatamente familiarità, e che permette di interpretare il comportamento di Alexa. Dopo aver pronunciato la frase d'attivazione (che di default è "Alexa"), il Led si illumina di blu per farci capire che è in ascolto, con una striscia in azzurro chiaro verso la direzione da cui ha captato la nostra voce, quasi a simulare uno smile sorridente.
Sulla parte superiore troviamo quattro pulsanti a rombo: due per controllare il volume, uno per disabilitare il microfono ed un altro per impartire un comando ad Alexa senza pronunciare la frase d'attivazione.

Caratteristiche tecniche

Amazon Echo però non è solo estetica e led, ma è anche un prodotto molto valido dal punto di vista tecnico, in particolare modo con la riproduzione audio, che ci ha stupiti sin dai primi istanti d'utilizzo.
Sotto il tessuto infatti troviamo un subwoofer con cavità di down-firing da 63 millimetri che garantisce bassi di ottimo livello se paragonati al costo e alle dimensioni della cassa, supportato da un tweeter e da un'elettronica curata da Dolby, che sfoggia toni alti cristallini.
Il controllo vocale è garantito a lungo raggio, e non si tratta solo di una frase pubblicitaria. Abbiamo avuto modo di parlare da Alexa da qualsiasi posizione della stanza: da vicino, da lontano, urlando, sussurrando di notte, di spalle, con una sciarpa davanti alla bocca ed addirittura da un'altra stanza. Il risultato è sempre stato lo stesso: Alexa è riuscita a capirci. Il sistema si è addirittura attivato automaticamente durante la visione di video YouTube in cui veniva mostrato il funzionamento dell'IA. Basti pensare che durante la visione in TV di un evento sportivo con protagonista un calciatore di nome "Alex", l'Echo si è attivato praticamente sempre costringendoci a disabilitare il microfono.
Il tutto è reso possibile grazie ai sette microfoni montati sulla parte superiore dell'altoparlante, dotati della tecnologia di beamforming e cancellazione del rumore che permettono ad Alexa di capirci anche mentre siamo sotto la doccia o durante la riproduzione ad alto volume di una traccia audio.
Amazon Echo può essere collegato anche ad altri dispositivi intelligenti come lampadine, alla Fire Stick per controllare la riproduzione di contenuti, ma anche agli altri smart speaker di Amazon, con cui può interagire e collegarsi.
Echo però, al pari di Echo Dot , non può comandare le lampadine della gamma Philips Hue senza hub, motivo per cui nel caso in cui la scelta dovesse ricadere su queste è consigliabile acquistare lampadine che non richiedono il ponte, come quelle Yeelight di Xiaomi che possono comunque essere controllate con la voce e l'applicazione. Echo Plus invece è dotato dell'hub per casa intelligenze Zigbee al suo interno.

Il piatto forte sono le Skill

Le funzioni disponibili su Amazon Echo vengono ampliate grazie alle numerose Skill presenti nello store interno e che si possono installare direttamente dall'applicazione o dal sito web alexa.amazon.it.
Le Skill, come suggerisce il nome, altro non sono che abilità che andiamo ad abilitare in Alexa. Ce ne sono davvero di tutti i tipi, in grado di soddisfare le esigenze sia dei più grandi che i più piccoli. Nel corso degli ultimi giorni abbiamo avuto modo di provarne tante: dalle semplici Skill che vanno ad aggiungersi al sommario quotidiano (di cui parleremo qualche riga sotto), a quelle che ci forniscono informazioni sui programmi in onda in TV, passando per giochi come Akinator e quello Clementoni, Skill delle radio e suoni per rilassarci e/o farci addormentare, senza dimenticare l'utile GialloZafferano, che ci segue in ogni passo mentre cuciniamo, e l'Assistente Abiti, che ci fornisce informazioni utili su come vestirci in base alla temperatura esterna e alle previsioni del tempo.
Per rievocare una Skill ed abilitarla, basta semplicemente pronunciare la frase presente in ogni scheda (o una di quelle suggerite, ma nella maggior parte delle volte è necessario semplicemente pronunciarne il nome).
Molto interessanti le due funzioni routine e sommario quotidiano, anch'esse basate sulle Skill.
La prima permette di impostare una serie di comandi sulla base di una frase a nostra scelta pronunciata. Ad esempio, pronunciando "Alexa, buongiorno", l'Echo inizia con un aforisma e curiosità del giorno per poi continuare con il sommario quotidiano e le previsioni del tempo. E' possibile crearne di nuovi direttamente dall'applicazione dedicata. Esempio lampante, in caso di utilizzo di lampadine intelligenti, è una routine in cui si fa in modo che alla pronuncia della frase "Alexa, sono a casa", l'assistente accenda le luci del corridoio ed inizi la riproduzione di una determinata playlist di Spotify, che ovviamente necessita della Skill Spotify Connect per poter funzionare correttamente, altrimenti Echo si affiderà alla libreria di Amazon Music.

Il Sommario del Giorno invece è una sorta di telegiornale personalizzato sulla base delle Skill legate al mondo dell'informazione che sono installate. Sono sempre più i quotidiani (sia generalisti che specialisti) che stanno portando i propri TG audio su Alexa, e possiamo garantire senza alcun dubbio che si tratta di un'esperienza comoda e veloce, soprattutto di mattina o mentre si stanno sbrigando le faccende e non si ha tempo per leggere ma si desidera restare informati su ciò che accade nel mondo.

La Skill predefinita delle previsioni meteorologiche si basa su AccuWeather ed almeno al momento si è dimostrata affidabile, precisa e chiara. E' in grado anche di fornire indicazioni su eventuali allerte meteo e previsioni a lungo termine. Sullo Skill Store però ne sono disponibili anche altre, ma l'integrazione che offre quella di default rende superflua l'installazione di Skill di terze parti.
Per quanto riguarda la domotica, abbiamo avuto modo di provare alcune lampadine intelligenti ed Alexa è stata in grado di regolarne la luminosità, i colori e di programmare l'accensione o spegnimento delle luci. La speranza è che Amazon porti in Italia anche gli elettrodomestici intelligenti presentati di recente nel corso dell'evento dedicato.
Alexa è inoltre in grado di rispondere a domande base (l'orario, i risultati sportivi), ma anche a questioni di cultura generale su astrologia, matematica, geografia ed altro, e traduce anche le frasi in varie lingue all'occorrenza. Echo è capace di farci da sveglia, di gestire lista della spesa e dei promemoria che poi troveremo sul cellulare nell'applicazione dedicata. Insomma, l'elenco delle funzioni è davvero vario e non potrà che aumentare con l'arrivo di nuove Skill.

Amazon Echo Dopo un paio di settimane d’utilizzo Alexa è già parte della famiglia. L’uso semplice, la capacità di comprensione e le numerose Skill a disposizione lo hanno reso uno degli accessori più usati di casa. Amazon Echo si contraddistingue per la resa audio ben al di sopra delle nostre aspettative iniziali, oltre che per un design elegante e poco ingombrante che lo rende adatto a qualsiasi tipo di superficie in varie parti dell’abitazione. Alexa, contrariamente a quanto pensato, non è acerba, sebbene richieda una certa precisione nella pronuncia delle frasi affinché capisca bene quale Skill attivare. Proprio le Skill sono senza dubbio il punto forte dell’esperienza, ma è chiaro che all’appello mancano ancora delle funzioni che sicuramente verranno aggiunte in futuro. Tra tutte citiamo l’impossibilità di collegare l’account Audible e di controllare la Fire Stick con la voce, su cui Amazon però sembra essere già al lavoro. Ciò nonostante, riteniamo che l’esperienza offerta da Amazon Echo ed Alexa sia attualmente tra le migliori del mercato degli altoparlanti intelligenti. L’Echo a prezzo scontato ha rappresentato per noi una valida opzione per entrare in un settore che ancora non avevamo testato con mano e che ci sembrava essere lontano. Il prezzo attuale (59.99 Euro) è ottimo, a prezzo pieno invece (99€) l'offerta inizia ad essere un po' meno interessante. Siamo però sicuri che Alexa è in grado di stupire indipendentemente dalle dimensioni dell’altoparlante. Noi abbiamo già comprato una serie di lampadine intelligenti, e ci sentiamo come Tony Stark in Iron Man mentre le controlliamo con la voce.

8