Amazon Fire TV Stick 4K Max 2023 Recensione: finalmente il cloud gaming

Il modello 2023 di Amazon Fire TV Stick 4K Max si fa forte del supporto al Wi-Fi 6E in combinazione con l'arrivo in Italia dei giochi cloud di Amazon Luna.

Amazon Fire TV Stick 4K Max 2023 Recensione: finalmente il cloud gaming
Articolo a cura di

Nonostante il Black Friday, alla fine avete deciso di mantenere il vostro fidato televisore 4K anche senza possibilità di avere funzioni smart avanzate. Se siete in questa situazione e, in fin dei conti, vi piacerebbe avere la possibilità di utilizzare qualche app per lo streaming, una possibile soluzione è legata all'acquisto di una chiavetta HDMI. È qui che entra in gioco Amazon Fire TV Stick 4K Max, ormai giunto alla sua seconda generazione con il modello 2023: questo dongle smart viene proposto a un prezzo pari a 79,98 euro e ci ha fatto compagnia nelle ultime settimane all'insegna dell'intrattenimento a tutto tondo, dai film ai videogiochi, e siamo pronti a raccontarvi le nostre impressioni.

Streaming in 4K UHD HDR tramite Wi-Fi 6E

La Fire TV Stick 4K Max è un dongle che si connette alla porta HDMI del televisore per aggiungere o migliorare le funzionalità smart. Questo modello dispone di una porta microUSB standard, alla quale va collegato l'apposito alimentatore.

Tutto qui: si collega la Fire TV Stick 4K Max alla porta HDMI migliore del televisore e alla presa di corrente e il gioco è fatto. Una volta accesa, invece, va completata solo una rapida configurazione relativa alla rete Wi-Fi e all'account Amazon (a meno che non abbiate scelto in fase di acquisto un modello preconfigurato).
La facilità d'uso è di casa, per un modello che migliora sotto diversi punti di vista rispetto alle precedenti iterazioni. In confezione sono presenti, oltre al dispositivo e alla manualistica, la classica prolunga HDMI, il cavo microUSB/USB Type-A per l'alimentazione, l'alimentatore, il telecomando vocale Alexa Enhanced Edition e due batterie AAA.
Le dimensioni del prodotto sono di 99 x 30 x 14 mm, mentre si arriva a 108 x 30 x 14 mm con connettore incluso, per un peso di 43,5 grammi. A livello tecnico, troviamo un processore quad-core da 2,0 GHz, una GPU a 850 MHz, 2GB di RAM, 16GB di spazio di archiviazione (raddoppiato rispetto al precedente modello) e soprattutto il supporto a Wi-Fi 6E tri-band (2,4 GHz, 5 GHz e 6 GHz), Bluetooth 5.2, Bluetooth Low Energy, Dolby Atmos, Dolby Vision e HDR 10+.

Passando al software, il fiore all'occhiello a livello contenutistico non può che essere l'applicazione di Amazon Prime Video.
Questo servizio, associato all'abbonamento Amazon Prime, consente di accedere a un buon numero di contenuti in 4K Ultra HD con HDR. Un esempio in stile natalizio? L'avventura tutta italiana di Elf Me, simpatico film festivo con Lillo prodotto da Lucky Red.

In linea generale, basta dare un'occhiata alla sezione Film di Amazon Prime Video, selezionando il titolo di proprio interesse, per poter prendere visione di tutte le informazioni anche tecniche della pellicola, incluse le indicazioni circa la riproduzione in HDR e UHD, messe in evidenza mediante appositi bollini.
Non è un caso che sia proprio con Prime Video che Fire TV Stick 4K Max di seconda generazione riesce a dare il meglio di sé.
Per ottenere il meglio dalla nuova chiavetta di Amazon, basterà avere a disposizione una TV 4K con HDR e una connessione a Internet con una larghezza di banda minima di 15 Mbps (nonché una rete Wi-Fi stabile, ancor meglio se Wifi 6E con qualche sistema come quello prodotto da Amazon e di cui vi abbiamo parlato nella recensione del sistema mesh eero Pro 6E).
In ultimo, il massimo dell'esperienza si potrà ottenere collegandola a una porta HDMI in grado di supportare il formato HDCP 2.2.
Vale la pena notare che i requisiti possono variare a seconda del servizio: ad esempio, Netflix con il piano Premium che offre la risoluzione 4K Ultra HD consiglia una connessione a Internet di almeno 20 Mbps per usufruire di questa possibilità.

Mettendo da parte le questioni tecniche, che per qualcuno potrebbero risultare scontate ma per altri no, durante la nostra prova non abbiamo mai avuto alcun tipo di problema in ambito di riproduzione streaming. Tutto è filato liscio sia con Amazon Prime Video che con Netflix, così come non si riscontrano problemi di sorta nell'utilizzo di app come quelle di YouTube, Disney+, Apple TV, RaiPlay, DAZN, Twitch, Pluto TV, Mediaset Infinity, Paramount+ e NOW, tutte disponibili sull'Amazon Appstore.
Per quanto, infatti, si inizi già a parlare del progetto Vega di Amazon in determinati contesti (ad esempio, su Echo Show), attualmente Fire TV Stick 4K Max integra ancora il sistema operativo Fire OS, in versione 8.1.0.1 al momento della prova, con tutti i vantaggi del caso in termini di applicazioni disponibili.

Chi ha già fatto uso in passato di un dongle HDMI di questo tipo si ritroverà dunque a casa a livello software, a partire dalla schermata principale, improntata sull'intrattenimento e che pone il focus sulle principali novità, sui consigli basati sui nostri interessi e sulle eventuali promozioni in corso (ad esempio, gli sconti sugli abbonamenti).
L'altra sezione messa in evidenza, oltre alle applicazioni installate, riguarda i contenuti in diretta: ad esempio, se avete installato RaiPlay avrete la possibilità di accedere in maniera rapida allo streaming dei canali lineari Rai.
Immancabile poi l'integrazione con l'assistente vocale Amazon Alexa, accessibile tramite l'apposito pulsante sul telecomando in dotazione.
L'esperienza con i comandi vocali di Fire TV Stick 4K Max si è rivelata precisa esattamente come per le precedenti iterazioni, così come fa sempre comodo avere a disposizione un telecomando che dispone anche di pulsanti con le scorciatoie rapide per Prime Video, Netflix e Amazon Music.

A livello di funzionalità software, molto interessante è anche la Modalità Ambiente di Fire TV, disponibile in esclusiva su questo dongle HDMI, che consente di far passare a schermo una selezione di oltre 2.000 opere d'arte e fotografie quando la TV non è in uso, oltre a fornire informazioni utili tramite Alexa, dalle previsioni del tempo alla lista delle cose da fare, passando per il calendario.

Questo vale anche per i controlli in ambito IoT: se disponete infatti di una Casa Intelligente, l'utilizzo delle Skill di Alexa tramite comandi vocali può consentirvi di tenere d'occhio i dispositivi smart di questo tipo come lampadine, termostato, soundbar e smart, il televisore diventa un hub anche in questo modo.
Interessante, ad esempio, la possibilità di vedere in Picture-in-picture il flusso video proveniente da una videocamera smart.
Chiaramente ci sono diverse variabili in gioco ed esiste infatti una lista di prodotti IoT compatibili, ma capite bene che Amazon ha pensato un po' a tutto con questa soluzione.
A livello di consumi, non c'è un vero e proprio spegnimento del dispositivo ma una modalità di Risparmio energetico che si attiva in automatico quando la chiavetta non è in funzione. Bisogna poi ricordarsi che si può utilizzare direttamente il telecomando Enhanced Edition fornito in dotazione per controllare le funzioni di base di televisore, soundbar e ricevitore compatibili, senza l'assillo di dover utilizzare due telecomandi.

Gaming anche in cloud con Amazon Luna

È quasi superfluo, arrivati alla seconda generazione di Fire TV Stick 4K Max, indicare le ampie possibilità offerte a livello software, che tra l'altro si è sempre rivelato fluido durante la nostra prova.

Tuttavia, vale la pena notare che, per quanto si tratti di casual gaming, un dongle HDMI di questo tipo offre prestazioni sufficienti per qualche partita tramite telecomando. L'Amazon Appstore include infatti grandi classici di questo mondo, a partire da Asphalt 8: Airborne che gira in modo fluido su Fire TV Stick 4K Max e che si può giocare coi pulsanti direzionali del telecomando. Non aspettatevi però di trovare il più nutrito dei cataloghi in questo senso, ma a metà novembre 2023 è approdato in Italia il servizio Amazon Luna, che ha di colpo reso più interessanti le funzionalità gaming di questa tipologia di device.
La richiesta per il gaming a 1080p è quella di una connessione stabile da almeno 10 Mbps, ma probabilmente chi punta al modello Max ha già a disposizione una connessione a Internet sufficiente (visti anche i requisiti in ambito streaming).

Fatto sta che, grazie anche all'inclusione della modalità a bassa latenza nello standard HDMI 2.1 e al supporto dei principali controller wireless con schema tasti Xbox, tutto si fa più interessante.
Abbiamo anche provato a collegare il DualSense di PlayStation 5 e l'abbinamento avviene, ma poi i pulsanti utilizzati sono quelli Xbox e dunque si potrebbe riscontrare più di qualche grattacapo.

In ogni caso, a livello di offerta è bene ricordare che Amazon Luna dispone di un catalogo di giochi in rotazione accessibili senza ulteriori esborsi da chi dispone di una sottoscrizione ad Amazon Prime, cosa molto probabile se si acquista una Fire Stick.
Abbiamo giocato in questo modo sia a Fortnite che a RIDE 4, non riscontrando alcun problema nell'utilizzo del pad ufficiale di Xbox Series X/S.

Certo, non si tratta esattamente del sogno di un hardcore gamer e molto dipende anche dalla bontà della connessione a Internet a propria disposizione ma, considerato anche il prezzo tutto sommato contenuto del dongle HDMI e l'inclusione dei contenuti in Amazon Prime, si tratta di un'arma in più da non sottovalutare.

Amazon Fire TV Stick 4K Max Dalla facilità di utilizzo al supporto dello streaming in 4K UHD HDR, Fire TV Stick 4K Max è uno dei migliori in circolazione per rendere Smart una TV sprovvista di tali funzionalità. Il prezzo non è esagerato e oggi più che mai il dispositivo rappresenta un hub per l'intrattenimento a 360 gradi tramite Amazon Prime. Chi dispone di questo abbonamento può infatti accedere sia all'ampio catalogo di film ad alta risoluzione di Prime Video che al cloud gaming di Amazon Luna, che include alcuni titoli a rotazione accessibili gratuitamente. Il resto lo fanno delle prestazioni sempre fluide, il supporto allo standard Wi-Fi 6E tri-band, l'interessante Modalità Ambiente, i controlli IoT e il supporto ai controller wireless.

9