ASUS ROG Strix GL502VM Recensione: notebook da gaming con GTX 1060 e G-Sync

Recensiamo oggi un notebook da gaming di fascia media dotato di una GPU NVIDIA GTX 1060, tecnologia G-Sync e CPU Intel i7.

recensione ASUS ROG Strix GL502VM Recensione: notebook da gaming con GTX 1060 e G-Sync
Articolo a cura di

Il mercato dei notebook da gaming, nonostante sia ancora decisamente orientato verso prezzi non proprio accessibili, si sta espandendo sempre più a macchia d'olio, con dei desktop replacement pensati per diverse tipologie d'utenza. Potremmo, dunque, banalmente suddividere i vari prodotti in tre differenti fasce: fascia "casual", fascia media e top di gamma. Oggi, in particolare, testeremo un notebook che ricade nella fascia più popolata, ovvero proprio quella media. In questo target di mercato, tutte le configurazioni puntano a far girare praticamente tutti i titoli odierni in Full HD a dettagli alti. Il notebook che ci apprestiamo a recensire è l'ASUS ROG Strix GL502VM-FY200T, dotato di una CPU Intel Core i7-7700HQ e una GPU NVIDIA GTX 1060. Il tutto è venduto attualmente a un prezzo di circa 1500 euro su Amazon.it.

Design

ASUS ROG Strix GL502VM vanta un design aggressivo, da cui traspare tutto l'animo gaming del prodotto. Gli inserti sono, infatti, particolarmente vivaci e presentano contorni squadrati. Troviamo dunque sul retro dello schermo delle linee geometriche oblique illuminate di rosso, che si abbinano bene al logo ROG dello stesso colore in bella vista - un design particolarmente interessante da ammirare di notte. La scocca in colorazione Titanium Gold è molto robusta e rifinita con una copertura metallica nella parte superiore del coperchio, che garantisce una buona solidità costruttiva. Un po' meno bene la zona principale dove trovano posto la tastiera e il touchpad, che risulta troppo "liscia". Infelice il posizionamento degli altoparlanti, che si trovano ai lati rispetto al touchpad e vengono spesso coperti dal nostro braccio durante le sessioni di gioco. Buone, invece, le dimensioni, che sono di 390 x 266 x 23.5 mm, per un peso di circa 2,2 Kg. Queste sono sotto la media e consentono una certa portabilità del notebook, cosa che in altri prodotti simili viene minata da delle dimensioni non proprio contenute.

Il touchpad risulta comodo da usare mentre la tastiera a isola è completamente retroilluminata in rosso con i tasti "WASD" messi in risalto, una caratteristica utile durante le nostre sessioni di gioco notturne. Ci spostiamo poi sulla parte posteriore, dove troviamo la griglia dedicata all'areazione del notebook, meno vistosa del solito. Passando alla connettività, sul lato sinistro troviamo una porta USB Type C 3.1, una porta USB 3.0, l'output HDMI, una porta Ethernet, una mini Display Port e l'ingresso per l'alimentazione. Sulla parte destra, invece, trovano posto uno slot per le schede SD, 2 porte USB 3.0, l'ingresso per le cuffie e l'aggancio Kensigton Lock. Siamo, insomma, dinanzi a un'ottima connettività, accompagnata da un design che ci ha tutto sommato convinto, posizione degli speaker a parte.

Caratteristiche tecniche

Anche la dotazione hardware è ottima per la fascia media. ASUS ROG Strix GL502VM, infatti, monta un display IPS Full HD da 15,6 pollici a 60 Hz, con pieno supporto alla tecnologia NVIDIA G-Sync e ottimi angoli di visione. Per quanto riguarda il processore, troviamo un quad-core Intel i7-7700HQ operante alla frequenza di 2,8 GHz, che in modalità Turbo può spingersi sino ai 3,8 GHz. Si tratta di uno dei processori più potenti attualmente disponibili sul mercato notebook (se consideriamo quelli con moltiplicatore bloccato).

La GPU, invece, è la classica NVIDIA GeForce GTX 1060 da 6 GB, che viene montata in molte configurazioni di questo tipo per via della sua affidabilità e delle sue ottime prestazioni in rapporto al prezzo. Abbiamo poi 16 GB di RAM DDR4, un hard disk da 1 TB e un SSD da 128 GB. Insomma, siamo dinanzi a una configurazione pensata per giocare al massimo dei dettagli in Full HD.

Software

Il sistema operativo è Windows 10 Home a 64 bit con preinstallate le solite app proprietarie, una consuetudine nel mercato dei notebook da gaming. In primis, come tutti gli altri prodotti della serie Republic of Gamers, il GL502VM include il software ROG Gaming Center, attivabile velocemente tramite l'apposito tasto presente sulla tastiera. Grazie a questo programma (disponibile anche come companion app su terminali Android) è possibile visualizzare le informazioni della configurazione, dare un'occhiata alle frequenze di Clock di CPU e Scheda Video, ma anche avere il controllo sui tasti speciali e sul touchpad. Particolarmente utile, oltre alla possibilità di svuotare la memoria, sono le opzioni di regolazione dello schermo. Troviamo poi preinstallato anche l'antivirus McAfee LiveSafe e altri software ASUS (come Live Update e GIFTBOX).

Esperienza d'uso

ll nostro test ha evidenziato delle prestazioni in linea con la fascia media sia per quanto riguarda l'utilizzo quotidiano, con Windows 10 a girare in modo impeccabile, sia lato gaming. Quest'ultimo rimane, ovviamente, l'utilizzo principale della macchina, con delle prestazioni che ci hanno permesso una buona esperienza di gioco in Full HD anche con gli ultimi titoli usciti sul mercato. Abbiamo testato il notebook sia con titoli recenti che con alcuni un po' più datati ma che si difendono ancora bene a livello grafico o risultano tra i più giocati su Steam. La Terra di Mezzo: L'Ombra della Guerra gira in media a 65 FPS con preset Alto. Ryse: Son of Rome gira a una media di 62 FPS con sovracampionamento disattivato e Metro: Last Light Redux raggiunge i 120 FPS con SSAA disattivato nel benchmark interno. Counter-Strike: Global Offensive, invece, gira ad una media di 160 FPS. Numeri particolarmente positivi, che non fanno altro che confermare la natura gaming del prodotto.

Per quanto riguarda l'audio, nonostante il posizionamento della casse che ci ha fatto storcere un po' il naso, la qualità complessiva è buona e il suono risulta pulito e in grado di coprire il rumore prodotto dal sistema di raffreddamento. Le temperature nelle situazioni più "concitate" per CPU e GPU raggiungono rispettivamente anche 90 e 82 gradi, valori sopra la media che si sentono sulla scocca, soprattutto se si gioca con il notebook sulle ginocchia. Un altro fattore solitamente critico per questa tipologia di prodotti è l'autonomia. In questo caso, abbiamo testato il notebook a lungo con svariati titoli constatando un'autonomia superiore alla media in ambito gaming. In particolare, con Metro: Last Light Redux il portatile si è fermato poco oltre l'ora e mezza di utilizzo.

ASUS Rog Strix GL502VM-FY200T Al netto di un prezzo di circa 1400 euro, è possibile portarsi a casa un notebook da gaming compatto e dalla buona solidità costruttiva, che consente di giocare tranquillamente a tutti i titoli presenti sul mercato in Full HD. Le dimensioni e il peso sono contenuti rispetto a molti prodotti della stessa categoria, anche la connettività, con tre porte USB 3.0, e l'autonomia sono superiori alla media. Peccato per la posizione infelice degli altoparlanti e per le temperature che si fanno sentire sulla scocca, ma che comunque non vanno ad inficiare troppo l'utilizzo del notebook in questione. Se siete alla ricerca di un laptop da gaming sufficientemente portatile, questo ASUS ROG Strix GL502VM è certamente un'alternativa da tenere in considerazione.

8.5