Asus ROG Strix GL502VS Recensione: laptop gaming con GTX 1070 e schermo 120 Hz

Fratello maggiore del GL502VT, questo Asus ROG Strix GL502VS è un laptop da gioco con pochi compromessi nelle prestazioni.

recensione Asus ROG Strix GL502VS Recensione: laptop gaming con GTX 1070 e schermo 120 Hz
Articolo a cura di

Con l'arrivo delle schede video basate su architettura Pascal il settore dei laptop da gaming ha registrato un notevole passo avanti in termini di prestazioni. I modelli top di gamma di tutti i produttori hardware hanno ormai abbandonato le schede generalmente utilizzate per i notebook, integrando le stesse GPU sfruttate sui desktop dei giocatori più convinti; e per fortuna senza aumentare peso e dimensioni. Sebbene il costo dell'hardware sia ovviamente molto elevato, chi ha bisogno di un prodotto da usare in mobilità può ormai trovare molti desktop replacement compatti, leggeri e maneggevoli, capaci di far girare i videogiochi più in vista del momento senza scendere a compromessi. Fra i prodotti più performanti troviamo ovviamente le punte di diamante della serie ROG di ASUS, e più in particolare il GL502VS. Questo mostro di potenza punta ovviamente sulle schede NVIDIA, accoppiando ad un prestante Intel Core i7-7700HQ (con architettura Kaby Lake) una GeForce 1070, un hardware che prende di petto tutta l'offerta videoludica attuale. "Fratello maggiore" del GL502VM (che monta una GeForce 1060), il laptop si distingue dalle offerte dei concorrenti anche per la presenza di un monitor Full HD a 120Hz, qualitativamente ottimo ma forse non così facile da sfruttare al meglio con i prodotti più esigenti.

Design, materiali, connettività

Seguendo le ultime tendenze in fatto di design, il GL502VS non fa molto per mettere in mostra la sua anima da gaming. Il design è sobrio, senza dettagli appariscenti, con linee molto morbide. La qualità dei materiali è ovviamente ottima, a partire dalle plastiche per arrivare alle superfici alluminate del coperchio, e terminando con le finiture in metallo spazzolato. La qualità dell'assemblaggio è di alto livello, anche se la parte che ospita lo schermo non riesce a trasmettere, nei movimenti di apertura, chiusura e alla pressione, una convincente sensazione di solidità. Nonostante sia leggermente più spesso della versione VT, il laptop resta compatto, spesso appena 23.5mm, e pesante appena 2.2 Kg. Un risultato francamente eccellente per chi ha bisogno di sfruttare il computer in mobilità. A tal proposito, ribadiamo comunque che il GL502VS non si distingue - come quasi tutti i suoi colleghi - per le prestazioni della batteria, di livello standard per questo tipo di laptop da gaming. Nonostante il risparmio energetico garantito dal processore Kaby Lake e dalla GPU con architettura Pascal, è sostanzialmente impossibile sperare di sostenere sessioni di gioco estese senza avere a disposizione una presa di corrente. Con i titoli più onerosi ed una luminosità dello schermo adeguata a valorizzare lo schermo, del resto, basta superare la soglia critica dell'ora di gioco per iniziare a ricevere gli avvisi sull'esaurimento della batteria. Tornando alle caratteristiche costruttive, sul lato sinistro del laptop troviamo, oltre all'alloggiamento per lo spinotto di alimentazione, una presa Ethernet, una DisplayPort, una porta HDMI 2.0, una USB (ovviamente 3.0) e una seconda porta USB Type-C. Nella parte superiore del coperchio c'è invece una webcam capace di registrare filmati a 1080p e 30 fps, che tuttavia non si distingue per la qualità delle ottiche e richiede buone condizioni di illuminazione per dare il meglio. Il microfono integrato, così come la fotocamera, è di qualità standard. Altre due USB si trovano sul lato destro, assieme al jack audio da 3.5mm e un lettore per carte SD. L'eccellenza del GL502VS, oltre che sotto la scocca, è comunque rappresentata dal pannello IPS da 15,6 pollici.

Lo schermo con frequenza di aggiornamento a 120Hz si distingue per una convincente resa dei colori ed un angolo di visione molto esteso. Consigliamo invece di lavorare un po' sulla calibrazione del contrasto. Lo schermo sfrutta inoltre la tecnologia G-Sync di NVIDIA, così da eliminare i fenomeni di stuttering e tearing. Venendo agli altoparlanti, situati ai lati del poggiapolsi, segnaliamo invece buone prestazioni, con una potenza più che sufficiente per veicolare suoni avvolgenti e cristallini ma non distorti. È ovviamente possibile agire sul profilo acustico, ma in generale anche senza nessuna calibrazione il "comparto audio" del GL502VS si è dimostrato capace di adattarsi a varie condizioni di utilizzo, sempre più che buono sia durante il gaming che durante la riproduzione di file multimediali e l'ascolto di musica (anche se, com'è lecito aspettarsi, gli amati dei bassi vibranti dovranno scendere a qualche compromesso). Infine, la tastiera retroilluminata (il design è di ASUS) si rivela comoda anche per gli utilizzi quotidiani e sessioni di scrittura prolungata. I tasti sono ben spaziati e, come per gli altri laptop dell'azienda, trasmettono un bel feedback (acustico e tattile) alla pressione. Il GL502VS incorpora anche un piccolo tastierino numerico, per chi non disdegna l'utilizzo professionale. Sul fronte dei dispositivi di memorizzazione, il GL502VS monta un SSD da 256 GB e un hard disk classico da 1TB, con una velocità di trasferimento comunque molto elevata.

Performance di gioco

Il GL502VS è un portatile che non scende a compromessi su nessun fronte. Come abbiamo già detto, per il suo top di gamma ASUS ha accoppiato un i7-7700HQ a 2.8GHz (che può essere spinto a 3.8 Ghz) con una GeForce GTX 1070, dotata di 8GB di memoria GDDR5. Unitamente ai 16GB di Ram DDR4, questa dotazione è più che sufficiente a gestione al meglio - ovviamente con risoluzione a 1080p - tutto quello che si è affacciato sul mercato videoludico negli ultimi anni, anche con le opzioni grafiche impostate su Ultra. Uno dei pochi titoli con cui il portatile ha faticato un po' è stato The Witcher 3, che con i dettagli settati su Ultra scende, in alcune occasioni, attorno ai 53 fotogrammi al secondo, assestandosi su una media di 56fps. Basta comunque abbassare qualche dettaglio per raggiungere e superare la soglia critica dei 60fps, tanto che con i dettagli impostati su Alto il framerate schizza fino a 87fps di media. I sessanta fotogrammi al secondo vengono gestiti agilmente dall'hardware del GL502VS per giochi come Wolfenstein: The New Order, The Division, Rise of the Tomb Raider. La tecnologia G-Sync integrata nel pannello, inoltre, nuclearizza i fenomeni di stuttering che in alcuni casi si registrano per gli stessi prodotti su altre configurazioni. D'altro canto, dobbiamo ammettere che l'unica occasione per sfruttare al meglio lo schermo con refresh di 120Hz è quella di utilizzare titoli graficamente molto esili. Restando nell'ambito dei generi in cui questa opzione rappresenta un plusvalore avvertibile, ad esempio, l'ultimo Doom richiede pesanti compromessi grafici per far salire a sufficienza il conto degli FPS. Per contro, un prodotto come l'ultimo Counter Strike può spingersi verso il 120fps senza troppi problemi. A livello di dissipazione del calore, ASUS sceglie un sistema a doppia ventola che raffredda in maniera indipendente GPU e CPU, tenendo le emissioni acustiche sempre sotto la soglia critica.

Nonostante l'ottimo lavoro dell'Hyper Cool Duo-Copper, bisogna comunque dire che la parte inferiore del laptop tende ad avvicinarsi alla soglia dei 50 gradi, quindi è bene usare il GL502VS su un piano d'appoggio e non in grembo, tenendolo magari leggermente sollevato (anche se le temperature esterne non superano mai gli 80°). Per contro, le temperature sulle zone di appoggio dei polsi sono contenute, superando di poco la trentina di gradi quando si mette il terminale sotto stress. Un valore che si raggiunge, comunque, soltanto durante le sessioni di gioco più prolungate.

Gaming Center

Come tutti gli altri prodotti della serie Republic of Gamers, il GL502VS include il software ROG Gaming Center. Grazie a questo programma (disponibile anche come companion app su terminali Android) è possibile visualizzare le informazioni della configurazione, dare un'occhiata alle frequenze di Clock di CPU e Scheda Video, ma anche avere il controllo sui tasti speciali e sul touchpad. Particolarmente utile, oltre alla possibilità di svuotare la memoria, sono le opzioni di regolazione dello schermo, che come dicevamo richiede un po' di calibrazioni sulla gamma dei colori per dare il meglio. Ad assolvere la stessa funzione sul fronte acustico, c'è invece ROG Audio Wizard, anche se il profilo standard è, come dicevamo, capace di adattarsi a diversi utilizzi e situazioni.

Asus ROG Strix GL502 Disponibile ad un prezzo di circa 1700 euro in base alle offerte, il GL502VS è un prodotto che non vuole compromessi, ed integra CPU e GPU moderne e performanti. Il layout sobrio, la tastiera ampia e responsiva, lo schermo di qualità eccellente ne fanno un ottimo candidato anche per utilizzi professionali, ed un desktop replacement impressionante. A tal proposito, peso e dimensioni lo rendono un terminale molto dinamico e facilmente trasportabile. Venendo all'utilizzo in ambito gaming, il GL502VS non teme nessuno dei prodotti più recenti, e siamo sicuri che alla risoluzione di 1080p riuscirà agilmente a spingere a dettagli Alti/Ultra anche i principali prodotti in arrivo nella prossima stagione, da Destiny 2 a Star Wars Battlefront II. Il prezzo è insomma elevato (anche se altri produttori chiedono molto di più, per configurazioni tutto sommato simili), ma il laptop è future-proof e perfetto per sessioni di gioco prolungate (a patto di essere attaccati all'alimentazione elettrica). Insomma, un gran bel portatile per chi vuole prestazioni elevate e qualche anno di serenità.

8.5