ASUS ROG Strix SCAR 17 Recensione: schermo a 300 Hz ed RTX 2070 Super

Lo Strix SCAR 17 è un portatile con schermo a 300 Hz e scheda video NVIDIA GeForce RTX 2070 SUPER, a cui non manca di certo la potenza.

recensione ASUS ROG Strix SCAR 17 Recensione: schermo a 300 Hz ed RTX 2070 Super
Articolo a cura di

Nelle ultime settimane abbiamo testato il nuovo ASUS ROG Strix SCAR 17, portatile che non scende a troppi compromessi con l'hardware. Dal processore Intel di decima generazione alla scheda video NVIDIA GeForce RTX 2070 Super i componenti mostrano un laptop dalle specifiche avanzate e che permette prestazioni di alto livello.
Tenendo bene a mente le succitate premesse, è giunta l'ora di tirare le somme su questo notebook da gaming, che viene venduto a un prezzo di 2399 euro sul sito ufficiale di ASUS (modello G732LWS-HG029T).

Design

Già alla prima accensione, ROG Strix SCAR 17 si fa notare per via del suo design piuttosto "aggressivo", che include una fascia LED che circonda il portatile e un logo ROG illuminato sul retro del coperchio. Le linee sono "taglienti" e tutto quel che concerne il look del prodotto lascia trasparire il suo animo gaming. In linea generale, il design sembra essere un'evoluzione di quello di altri notebook di questa gamma che abbiamo testato in passato. Permane infatti la possibilità di visualizzare i LED di stato anche a portatile chiuso e non manca la "texture ROG" che fa capolino in alto a destra nella zona della tastiera e del touchpad.
Questi ultimi sono in grado di fornire un buon feedback e il touchpad ha la giusta sensibilità: nessun problema da questo punto di vista. Abbiamo apprezzato particolarmente la tastiera, che è retroilluminata RGB e presenta dei pulsanti fisici che consentono di gestire volume, microfono e ventola, nonché di avviare velocemente il programma Armoury Crate, pensato per gestire tutte le funzionalità del caso e monitorare le prestazioni del portatile.

Peccato per l'assenza di una qualsivoglia webcam, visto anche il costo del notebook, e per il coperchio che trattiene un po' troppo le ditate. Inoltre, il peso non è dei più contenuti, parliamo di 2,88 kg, e anche le dimensioni sono importanti: 39,9 x 29,3 x 2,62 cm. Insomma, non è esattamente un notebook per lavorare o giocare in mobilità, meglio utilizzarlo sempre in una postazione più stabile, come una scrivania.

Sul lato destro troviamo unicamente lo spazio per inserire la chiavetta Keystone II, mentre sulla sinistra ci sono il jack da 3,5 mm per le cuffie e tre porte USB 3.2. Sul retro fanno capolino, oltre all'ingresso per l'alimentazione, una porta USB Type-C (DisplayPort e G-Sync), una HDMI 2.0 e una Ethernet 10/100/1000.
Vale la pena soffermarsi un momento sulla Keystone II presente in confezione: si tratta di un accessorio che può essere inserito sul lato destro del computer e che da accesso a diverse funzioni. Ad esempio, è possibile far avviare uno specifico gioco o eseguire il logout da Windows, oppure creare una partizione segreta sul disco accessibile solo con chiavetta inserita.
Tirando le somme, il design del notebook ci è piaciuto, anche se l'assenza di una webcam e il peso non dei più contenuti sono fattori da tenere in considerazione in fase d'acquisto.

Caratteristiche tecniche

ROG Strix SCAR 17 punta a non scendere a compromessi in Full HD, una scelta saggia per il mondo gaming attuale. Sotto alla scocca è presente un processore Intel Core i7-10875H realizzato con processo produttivo a 14 nm e dotato di 8 core e 16 thread. La frequenza base parte da 2,30 GHz, mentre quella Boost arriva a 5,10 GHz, per un TDP di 45W. La GPU integrata è una Intel UHD, utilizzata quando non serve la "forza bruta" della NVIDIA GeForce RTX 2070 SUPER con 8GB di RAM GDDR6. Il display è un IPS anti-riflesso da 17,3 pollici Full HD, con un refresh rate di 300 Hz. Gli angoli di visione arrivano a 170 gradi e la copertura dello spazio di colore NTSC raggiunge il 72%. I tempi di risposta sono di 3ms (GtG).

Il modello che abbiamo provato, ovvero il G732LWS-HG029T, dispone di 16GB di RAM DDR4 a 3200 MHz e di un SSD M.2 NVMe da 1TB. L'alimentatore fornito in confezione è da 230W, mentre la batteria interna è una 4 celle 66WH.

La tastiera è invece una Chiclet Retroilluminata Per-Key RGB AURA Sync. Non manca una coppia di speaker stereo da 4,2W con supporto alla tecnologia Smart AMP. C'è anche il microfono integrato. Completo il reparto connettività, che include Wi-Fi 6 e Bluetooth 5.1.

Software ed esperienza d'uso

Il notebook presenta il sistema operativo Windows 10 Home a 64-bit, personalizzato con alcuni software proprietari. Sin da subito si comprende che una parte importante dell'esperienza ruota attorno al programma Armoury Crate, che non a caso ASUS ha reso accessibile mediante una scorciatoia fisica, posizionata in alto nella tastiera. Questo software permette di gestire un po' tutto ciò che riguarda l'esperienza gaming, dal monitoraggio delle prestazioni alla gestione di Keystone, Aura Sync (compresi gli effetti Aura) e GameVisual. Non manca anche la biblioteca dei giochi, un hub da cui accedere rapidamente ai titoli installati sul notebook e selezionare i profili con cui giocarci.

Insomma, Armoury Crate è un po' il perno della personalizzazione effettuata da ASUS. Tuttavia, non mancano anche altri programmi utili, da MyASUS ad AURA Creator, che permette di creare degli effetti di illuminazione personalizzati. Insomma, l'esperienza software realizzata dall'azienda taiwanese è completa e offre anche funzionalità avanzate.

L'adozione di una scheda video NVIDIA GeForce RTX 2070 SUPER permette al notebook di non avere alcun tipo di problema in 1080p. Inoltre, non bisogna dimenticarsi che la gamma RTX consente di accedere a opzioni come il Ray Tracing e il DLSS 2.0. Queste ultime tecnologie danno spettacolo in titoli come Control, in cui si possono notare effetti di alto livello.

Il risultato visivo è splendido, ma le prestazioni? Impostando Ray Tracing (Alto), DLSS e dettagli al massimo, Control riesce a mantenersi sopra i 60 FPS nella maggior parte delle situazioni. Il frame rate cala un po' nelle scene concitate, ma l'esperienza di gioco è eccellente. Se non si vuole mai scendere sotto i 60 FPS, basta impostare il Ray Tracing a Medio. Disattivando il Ray Tracing, si arriva vicini ai 100 FPS. Insomma, siamo dinanzi a un prodotto in grado di far girare Control come si deve, che non è una cosa da poco vista la pesantezza del titolo.

Per farvi degli altri esempi concreti in merito ai titoli che abbiamo testato con ASUS ROG Strix SCAR 17, prenderemo in esame Mortal Shell e The Witcher 3. Il primo gira a meraviglia con preset "Ultra", mantenendosi sopra ai 60 FPS, salvo casi molto sporadici, arrivando a toccare i 100 FPS nei contesti più leggeri. Per quanto riguarda The Witcher 3, quest'ultimo si mantiene spesso sopra gli 80 FPS con preset "Estremo". Il titolo di CD Projekt non scende praticamente mai sotto i 60 FPS. Per concludere i test relativi alle prestazioni, vi forniamo alcuni risultati concreti relativi ai benchmark.

CPU-Z ha fatto segnare 4643 punti in multi thread e 422 punti in single thread, mentre nel test di Cinebench R20 il portatile è arrivato a 3213 punti. In linea generale, i risultati sono molto positivi ed è ciò che l'utente sia aspetta da un notebook da gaming di questo calibro. Alle prestazioni in ambito ludico si associa un'esperienza audio di alta caratura, che convince appieno grazie ai due speaker da 4,2W, in grado di offrire una riproduzione bilanciata dello spettro sonoro, che trova il suo "cavallo da battaglia" negli ottimi bassi.

Per quanto riguarda il display IPS, gli angoli di visione sono buoni ed è ottima la riproduzione dei colori. Da non sottovalutare la fluidità garantita dai 300 Hz, che si fa sentire eccome in determinate tipologie di giochi competitivi.

Per il resto, nonostante il sistema di dissipazione riesca a mantenere le temperature a livelli accettabili, dovete tenere conto che il calore si farà sentire sulla scocca in seguito a una sessione di gioco prolungata. Il rumore delle ventole è nella media: se siete abituati a queste soluzioni, non vi darà particolarmente fastidio.
Lo stesso vale per l'autonomia: i portatili da gaming non sono famosi per questo motivo e infatti questo modello si ferma a un'ora e mezza di attività con un utilizzo gaming. Tuttavia, sappiamo bene quanto questi prodotti vadano utilizzati principalmente con una fonte di alimentazione nelle vicinanze.

ASUS ROG Strix SCAR 17 ASUS ROG Strix SCAR 17 (G732LWS-HG029T) è un notebook in grado di soddisfare anche gli utenti più esigenti. Si tratta di un portatile che consente di giocare come si deve a titoli come Control con Ray Tracing e DLSS 2.0 attivati. Il prezzo di 2399 euro non è per tutti, ma si tratta di una soluzione solida, che presenta ottime prestazioni, un buon comparto audio e un'esperienza software completa, grazie soprattutto alle funzionalità di Armoury Crate. Il display non delude le aspettative e il refresh rate di 300 Hz si fa sentire in positivo con alcuni giochi. Inoltre, gli amanti dei LED apprezzeranno sicuramente il design "aggressivo". Le pecche sono quelle classiche di questa categoria di prodotti, dal peso all'autonomia, passando per delle temperature che a volte si fanno sentire sulla scocca (senza mai esagerare). Peccato per l'assenza di una qualsivoglia webcam, ma chi vuole puntare a un notebook che non scende a troppi compromessi in termini di gaming e non ha problemi a spendere la cifra richiesta si troverà dinanzi a un prodotto che fa molto bene quello che deve fare.

8.5