Blue Planet 2 Recensione: 4K e HDR ai massimi livelli

Koch Media ha portato in Italia la serie naturalistica realizzata dalla BBC, un piccolo gioiello sia nei contenuti che sul fronte tecnico.

Blue Planet 2 Recensione: 4K e HDR ai massimi livelli
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Nel 2001 la BBC realizzò la serie di documentari The Blue Planet, che raccontava gli ambienti marini come mai prima. Durante le riprese, durate circa 5 anni, vennero filmate creature e habitat mai immortalati da una videocamera, il tutto raccontato dalla voce di Sir. David Attenborough, probabilmente il più importante divulgatore scientifico a livello mondiale.
La serie fu un successo, tanto che nel 2017 è uscito il suo seguito, Blue Planet 2, arrivato in home video nel 2018 e ora disponibile anche in Italia grazie a Koch Media, che ha curato l'edizione nostrana di questo titanico documentario. Ci sono voluti quattro anni di riprese per la realizzazione di questo sequel, che vede il ritorno di Sir. David Attenborough, doppiato in italiano dalla calda voce di Dario Penne.

Alla ricerca della perfezione

Blue Planet 2 è uno degli Ultra HD Blu-Ray migliori che abbiamo mai visto. Non lo diciamo a cuor leggero, ma tutto quanto, dalla confezione alla qualità di immagine, fino all'audio, è stato pensato con una cura quasi maniacale. L'edizione italiana è venduta in un pack di vendita in cartone riciclato, che contiene tre Ultra HD Blu-Ray e tre Blu-Ray, oltre a un libretto di 24 pagine e sette cartoline con impresse le immagini degli animali più significativi mostrati nel corso del programma, anche queste stampate su carta certificata FSC. Il pack di vendita è al 100% eco sostenibile, una scelta perfettamente in linea con la filosofia di Blue Planet 2. Interessanti le informazioni contenute all'interno del libretto, che spiega non solo gli ambienti in cui sono state effettuate le riprese, ma anche le tecnologie all'avanguardia utilizzate per catturare le incredibili immagini immortalate nel corso delle sette puntate in cui è diviso il documentario.

Blue Planet 2 è stato girato interamente con videocamere 4K, da cui è stato creato poi un master in 4K. Questa base, qualitativamente ottima, è stata poi impiegata per la realizzazione degli Ultra HD Blu-Ray, con un aspect ratio di 1.78:1, profondità di colore a 10 bit e HDR. Non c'è il Dolby Vision e nemmeno l'HDR10+, che avrebbero dato un ulteriore boost alla qualità visiva, ma in questo caso non se ne sente davvero il bisogno.

Ottimo anche il lavoro svolto sull'audio, la localizzazione italiana riprende il DTS-HD Master della traccia originale, aggiungendo la sempre piacevole voce di Dario Penne, veterano del doppiaggio che nel tempo ha dato la voce ad attori del calibro di Anthony Hopkins e Michael Caine, e il cui timbro vocale si sposa a meraviglia con le immagini uniche riprese dalle videocamere di Blue Planet 2.

Uno spettacolo per gli occhi

Abbiamo visto Blue Planet 2 su un Sony AG9 da 65 pollici, uno dei migliori televisori OLED oggi disponibili, che in alcune scene ha mostrato appieno i pregi di questa tecnologia. Osservare la bioluminescenza delle profondità marine lascia davvero a bocca aperta, il merito va sia al televisore, che mostra al meglio le scene ad alto contrasto, dove piccoli scampoli di luce incontrano il buio più profondo, sia alla qualità, elevatissima, delle riprese fatte per Blue Planet 2. In molti sono convinti che il 4K non dia un boost qualitativo di peso rispetto al Full HD, ma tutto dipende dalla fonte utilizzata e da come questa viene girata e poi riversata sul supporto fisico.
Nel caso di Blue Planet 2 lo stacco dalla versione Blu Ray è lampante, i dettagli che è possibile osservare rendono davvero giustizia a questo formato.

Dai coralli alle creature marine più piccole, fino ai grandi predatori oceanici, si rimane a bocca aperta di fronte ad alcune immagini. Anche il colore da un contributo fondamentale alla qualità visiva, l'HDR e lo spazio colore esteso regalano una rappresentazione degli ambienti marini che appaga appieno la vista, senza color banding o artefatti a rovinarne la resa.

Anche sul fronte audio la qualità è molto elevata, ma vista la tipologia del contenuto e la meraviglia visiva che riesce a offrire passa quasi in secondo piano. I canali sono ben separati e la voce narrante è sempre chiara, il suono surround non è evidentissimo ma non si tratta certo di un contenuto da guardare ad alto volume, sono le immagini e la voce di Sir. David Attenborough a prendere il sopravvento in questo viaggio nelle profondità marine. Viaggio che culmina con un extra molto interessante, il making of della serie, che svela i segreti dietro le riprese di Blue Planet 2.

Blue Planet 2 Blue Planet 2 è un vero e proprio benchmark visivo per televisori, un prodotto curato a puntino sotto tutti i punti di vista e che mostra gli oceani con una qualità eccezionale. Al di là dell’indubbio interesse culturale e divulgativo, sul fronte tecnologico l’offerta è tracotante e permette di spingere al massimo le capacità dei moderni televisori. Mancano i metadati dinamici, questo è vero, ma il master in 4K e l’HDR riescono comunque a centrare in pieno l’obbiettivo. In definitiva, Blue Planet 2 è un Ultra HD Blu-Ray consigliato a tutti gli amanti della natura e della tecnologia video, che dimostra ancora una volta la maestria della BBC nel realizzare progetti di questo tipo, difficili e costosi ma anche molto appaganti da vedere.

9