Corsair K60 RGB PRO Low Profile: una tastiera semplice e reattiva

La tastiera meccanica Corsair K60 RGB PRO Low Profile offre una rapidità sorprendente al netto della semplicità. Scopriamola insieme nella recensione!

Corsair K60 RGB PRO Low Profile: una tastiera semplice e reattiva
Articolo a cura di

Molto spesso quando si sceglie di assemblare un PC da gaming nuovo o ci si avvia ad un upgrade, le periferiche come tastiera e mouse non vengono considerate (erroneamente) come parte fondamentale della spesa. Tuttavia la crescente complessità dei titoli moderni richiede di essere affrontata con la giusta attrezzatura e in questo frangente le tecnologie messe in campo dai produttori possono completamente cambiare l'approccio al gioco (e al modo di giocare). Tanto più che con la nuova generazione di console queste componenti potrebbero diventare validi alleati anche per l'intrattenimento videoludico da salotto. Da sempre Corsair è tra i protagonisti del settore e con la nuova tastiera meccanica K60 RGB PRO Low Profile punta proprio a soddisfare le richieste dei giocatori più esigenti: una periferica dal design essenziale ma efficace, confortevole e con una qualità dei materiali da top di gamma. Analizziamo insieme la Corsair K60 RGB PRO Low Profile nella nostra recensione.

Basso profilo e design convincente

La Corsair K60 RGB PRO Low Profile si presenta con packaging essenziale: nella confezione troviamo il materiale illustrativo e la testiera ben protetta. La semplicità si riflette anche sul design che risulta semplice ma ben congegnato sin dal primo impatto, con una scocca in plastica dura protetta sulla parte frontale da un telaio di alluminio spazzolato anodizzato di colore nero. Il profilo "Low" dei tasti si fa notare e mette in evidenza una fantastica illuminazione RGB accompagnata dai celebri switch Cherry MX. I keycaps (con layout italiano) offrono il giusto grip e risultano ben saldi nelle loro sedi, seppure la scelta della plastica potrebbe sembrare economica rispetto ad altri modelli. Due piedini posteriori garantiscono la regolazione in altezza e angolazione (anche se la vera anima della tastiera emerge quando si lascia invariato il "basso profilo"). Infine il cavo da 1.8 metri in semplice plastica e non estraibile posto al centro non fa gridare al miracolo, specialmente per l'assenza dei classici canali di instradamento. Con un'altezza di 3 cm, una larghezza di 44.1 cm, una profondità di 13.6 cm ed un peso complessivo di 800 grammi, la Corsair K60 RGB PRO Low Profile è nel complesso una tastiera dagli ottimi materiali e offre un design semplice quanto efficace, soprattutto grazie al profilo particolarmente basso che mette in risalto una splendida illuminazione RGB.

Veloce, precisa e senza fronzoli

La nuova proposta di Corsair mette in campo i famosi Cherry MX Low Profile RGB Speed, switch lineari che non offrono alcun tipo i feedback tattile e sonoro (è assolutamente silenziosa) a fronte di una reattività ai massimi livelli: questi Cherry MX hanno infatti una forza di attuazione di soli 45 g con una distanza di 1 millimetro, caratteristiche che li rendono velocissimi e particolarmente sensibili. All'atto pratico la tastiera offre quindi prestazioni impressionanti in termini di risposta, fattore che può fare la differenza nelle situazioni di gioco più frenetiche. Tuttavia tanta sensibilità potrebbe risultare però eccessiva per i giocatori meno precisi: basta infatti sfiorare un tasto per imprimere l'input e questa peculiarità potrebbe causare qualche grattacapo per chi intende utilizzare la tastiera anche per scrivere (magari per lunghi periodi e velocemente). Il tutto viene però compensato da una comodità sopra la media grazie ad una angolazione che non stanca mani e polsi anche dopo molte ore di utilizzo.

Dal punto di vista delle funzionalità la Corsair K60 RGB PRO Low Profile offre il minimo indispensabile e non è equipaggiata con tasti speciali per il controllo multimediale né tanto meno con una wheel per la regolazione del volume. Un vero peccato, a nostro avviso, la totale mancanza di un passtrought USB, feature ormai presente su molte tastiere della stessa fascia di prezzo.

Vero punto di forza della Corsair K60 RGB PRO Low Profile è invece la retroilluminazione RGB che presenta un LED individuale per ogni tasto e può essere completamente programmata attraverso il software proprietario: lo spettacolo di luce della tastiera è degno di nota e mette in risalto, come già detto, il Low Profile con una illuminazione potente e sempre brillante.


Software e personalizzazione

La Corsair K60 RGB PRO Low Profile è una tastiera completamente personalizzabile grazie al software gratuito e proprietario iCUE: oltre alla regolazione dell'illuminazione che offre diversi preset e la possibilità di disegnare il proprio layout luminoso, il programma mette in campo le classiche funzioni Macro che consentono di registrare sequenze e comandi speciali. Degna di nota poi la presenza di una memoria interna che permette la registrazione dei profili personalizzati, che risultano quindi accessibili anche da postazioni differenti. La tastiera è infine compatibile con PC Windows, macOS ed è certificata per l'utilizzo con le console di casa Xbox.

Corsair K60 RGB PRO Low Profile La Corsair K60 RGB PRO Low Profile è un’ottima tastiera meccanica da gaming: il design semplice e pulito risalta grazie alla scelta del profilo basso, enfatizzato ancora di più da una splendida illuminazione RGB. La velocità e la reattività degli switch Cherry MX sono una garanzia per i giocatori più esperti ma possono causare qualche problema agli utenti meno avvezzi alla precisione e in generale a chi vuole utilizzare la periferica anche per lunghe sessioni di scrittura. Le funzionalità extra sono invece il vero punto debole di questa proposta: al prezzo attuale di 149.90 euro infatti si possono trovare soluzioni più complete. In ogni caso, se non vi interessano i fronzoli, questa Corsair K60 RGB PRO Low Profile è pronta a bruciare sul tempo ogni sorta di avversario.

7.9