Corsair Katar Pro Wireless: un mouse da gaming wireless dal costo contenuto

Corsair propone un mouse per giocatori che punta a contenere al massimo il prezzo, facendo qualche rinuncia ma riuscendo ad abbattere i costi.

recensione Corsair Katar Pro Wireless: un mouse da gaming wireless dal costo contenuto
Articolo a cura di

Ogni anno escono decine di periferiche dedicate ai giocatori PC. Tastiere e mouse sono oggi disponibili in un'enorme varietà di modelli ma molto spesso, nel raccontarli, ci concentriamo soprattutto sulla fascia alta, più innovativa e capace di sfornare prodotti dalle caratteristiche più peculiari.
Come in ogni ambito tuttavia è la fascia bassa, o quella media al massimo, a registrare i volumi di vendita più elevati, grazie a prodotti che spiccano meno ma che riescono comunque ad andare incontro alle esigenze della maggior parte dei giocatori.
Il mouse Corsair Katar Pro Wireless è sicuramente uno di questi, l'azienda californiana ha deciso di togliere tutto il superfluo da questa periferica, lasciando solo lo stretto necessario, una decisione che ha portato il prezzo di vendita a livelli più bassi della media, solo 49.99 euro.

Design simmetrico adatto a tutti, o quasi

Corsair ha voluto realizzare un mouse senza troppi fronzoli e adattabile al pubblico più ampio possibile con questo Katar Pro Wireless, a partire dalla confezione, che include un bundle basilare ma con quello che serve. Troviamo infatti, oltre al mouse, i manuali d'istruzione, un ricevitore wireless a 2.4 GHz e una batteria stilo AA. La casa americana ha scelto un design simmetrico per questo modello, senza privilegiare mancini o destrorsi. La scocca è interamente in plastica rigida di discreta qualità, in prodotti dal costo superiore abbiamo visto di meglio, ma per raggiungere livelli più alti bisogna salire inevitabilmente con il prezzo. Il peso è di 96 grammi una volta installata la batteria, se si considera che oggi sono in commercio mouse da meno di 80 grammi e con batteria integrata questo dato non è dei più positivi, ma ci si abitua in fretta.

In tutto sono disponibili sei pulsanti, oltre ai due principali ne troviamo uno sotto alla rotellina, uno per selezionare il livello di DPI, circondato da una illuminazione RGB poco invasiva, e due sul lato sinistro. Propri i lati sono caratterizzati da una texture differente, pensata per aumentare il grip. Avremmo preferito trovare due pulsanti anche sul lato destro, agevolando l'utilizzo anche ai mancini, che invece avranno difficoltà a raggiungere questi pulsanti laterali, pensati per essere attivati con il pollice.

La zona posteriore della scocca è removibile, una volta tolta è possibile installare la batteria stilo AA per l'alimentazione. Una batteria integrata è sicuramente più comoda ma è proprio questo l'elemento che ha permesso di abbattere più di tutto i costi. Sempre all'interno del mouse è disponibile un pratico slot per riporre il pennino Wi-Fi quando non viene utilizzato.
Nella zona inferiore è presente invece uno switch con cui passare dalla modalità Wi-Fi a quella Bluetooth, un pregio non da poco per un mouse dal prezzo contenuto come questo, che può così essere utilizzato anche su dispositivi differenti, come un tablet Android.

Tutto quello che serve a un prezzo contenuto

La doppia connessione wireless a un prezzo contenuto è sicuramente uno dei punti di forza di questo mouse, che si presenta con caratteristiche di tutto rispetto anche all'interno, dove troviamo un sensore PWM-3325 capace di spingersi fino ai 10.000 DPI.
Non siamo al livello dei mouse di fascia superiore, che arrivano anche a 20.000 DPI, ma le prestazioni sono comunque più che buone per la maggior parte dei giocatori, con un tracciamento dei comandi sempre rapido e preciso. A proposito di performance, il mouse può funzionare in due modalità distinte, una ad alte prestazioni l'altra invece più conservativa, per limitare il consumo di batteria. La differenza tra le due è tutta nel polling rate e nel tempo di attivazione della modalità stand-by: una volta attivato il risparmio energetico il primo passa da 1000 Hz a 125 Hz, la seconda invece scende a 10 secondi, contro i 2 minuti impostati di default.

Il tappetino Corsair MM300 ProAbbiamo provato il mouse insieme al tappetino MM300 Pro, di dimensioni generose e realizzato con materiali di buona qualità. Lo spazio disponibile è ampio e permette di appoggiare sia il mouse che la tastiera, inoltre, grazie alla resistenza ai liquidi, questo tappetino è più facile da pulire.

L'ergonomia è eccellente, soprattutto se siete abituati a una presa Fingertip Grip, durante l'uso non abbiamo mai avuto problemi sotto questo fronte. L'autonomia dichiarata è di 135 ore, non siamo ancora arrivati a scaricare del tutto il mouse ma possiamo confermare la buona durata della pila. Per la gestione del mouse troviamo il software iCUE, con cui assegnare funzioni personalizzate ai tasti, macro comprese, oppure impostare i livelli di DPI utilizzabili con l'apposito selettore sul mouse. Sempre dal software si possono osservare lo stato di carica della batteria, impostare il polling rate oppure passare dalla modalità performance a quella risparmio energetico.

Corsair Katar Pro Wireless Corsair Katar Pro Wireless non è un prodotto che punta a stupire, quanto più a offrire al pubblico una periferica ben realizzata e dal costo contenuto. Ovviamente per fare questo sono state fatte delle rinunce, dall’assenza di una batteria integrata fino al sensore, non dei più rapidi. Nonostante questo, con un prezzo di 49.99 euro non si poteva offrire certo di più, in questo la casa americana è stata attenta alle esigenze dei giocatori, che troveranno nel Katar Pro tutto quello che serve, ma nulla di più.

8