Corsair Virtuoso RGB Wireless Recensione: ottimo sound e design sobrio

Corsair tenta di imporsi sul mercato con delle cuffie da gaming wireless di qualità e dal look sobrio, ci sarà riuscita?

recensione Corsair Virtuoso RGB Wireless Recensione: ottimo sound e design sobrio
Articolo a cura di

Se dovessimo trovare le parole d'ordine per descrivere un buon headset da gaming, probabilmente queste sarebbero qualità del suono, personalizzazione e comodità. Spesso ci sono state ottime soluzioni sul mercato da questo punto di vista, ma in pochi sono riusciti a realizzare un headset wireless di qualità. Ebbene, le Corsair Virtuoso RGB Wireless provano a proporsi come il candidato ideale per lo scettro delle cuffie da gaming senza fili nella fascia sotto ai 200 euro.
Il tutto mantenendo un design più "sobrio" del solito. Le Corsair Virtuoso RGB Wireless vengono vendute al prezzo di 179,99 euro, sarà riuscita l'azienda californiana a immettere un prodotto di qualità sul mercato? Scopriamolo insieme nella nostra recensione!

Design e connettività

All'interno della confezione troviamo, oltre alle cuffie, un cavo USB Type-C/USB standard, manualistica varia, il microfono rimovibile, un cavo per il jack audio e la chiavetta USB che funge da ricevitore di segnale.
Per quanto riguarda il design, finalmente qualcuno ha deciso di realizzare un headset da gaming con un look sobrio. Infatti, le Corsair Virtuoso RGB Wireless sembrano essere delle normali cuffie da ufficio quando si tengono spenti i LED presenti ai lati. Il comfort è ottimo e non abbiamo mai avuto problemi anche dopo svariate ore di sessione di gioco.

L'imbottitura e i materiali utilizzati sono "premium" e non si può veramente dire nulla in tal senso a Corsair. Nella fascia di prezzo sotto i 200 euro ci sono poche cuffie da gaming così comode e al contempo resistenti. Le dimensioni sono pari a 70 x 100 x 195 mm, per un peso di 360 grammi.

Come accennato in precedenza, nonostante l'azienda californiana abbia deciso di realizzare delle cuffie "sobrie", i LED non vengono lo stesso a mancare. Infatti, i due loghi di Corsair posti sui padiglioni si illuminano non appena si connettono le cuffie in modalità wireless.
Inoltre, anche la parte superiore del microfono si illumina mentre lo si sta utilizzando. Ovviamente non manca la compatibilità con il classico software di Corsair, ovvero iCUE (scaricabile dal sito ufficiale dell'azienda). Questo programma può essere utilizzato per gestire i LED, cambiare il profilo EQ, attivare/disattivare l'audio 7.1 e modificare le impostazioni del microfono.

A proposito del microfono presente in confezione, esso è rimovibile e si può inserire nell'apposito spazio presente sul padiglione sinistro. Lo abbiamo testato in numerosi contesti e il suono catturato è sempre risultato nitido, proprio come ci si aspetta da delle cuffie da gaming di questa fascia di prezzo.

Non manca anche un piccolo pulsante posizionato alla base dell'asta del microfono che consente di disattivarlo e, con una pressione prolungata, di attivare/disattivare il sidetone. Questa soluzione è un po' più scomoda del "flip to mute" a cui ci hanno abituato altri headset, ma vi possiamo assicurare che comunque non ci sono troppi problemi nell'utilizzo.

Per quanto riguarda la connettività, le Corsair Virtuoso RGB Wireless non dispongono purtroppo del Bluetooth. Bisogna quindi ancora utilizzare il cavo del jack audio presente in confezione per collegarle a smartphone e altri dispositivi mobili. Un vero peccato, visto che il design "sobrio" di queste cuffie ben si adatta anche ad un utilizzo di questo tipo e una connettività Bluetooth avrebbe reso più versatile il prodotto.
In ogni caso, è evidente che l'headset è pensato per il gaming su PC e PlayStation 4, come d'altronde sempre affermato anche dall'azienda californiana. In questo caso, la connessione può essere effettuata senza fili attraverso la chiavetta che funge da ricevitore di segnale. La configurazione è immediata: si sposta uno slider sulle cuffie e il gioco è fatto. Per ottenere la massima qualità audio su PC, le Corsair Virtuoso RGB Wireless si possono collegare anche tramite il cavo USB presente in confezione.

Sul padiglione destro troviamo la rotella per il volume e lo slider per passare dalla modalità cablata a quella senza fili, mentre sul padiglione sinistro fanno capolino la porta USB Type-C per la ricarica, il LED di stato, il jack audio per la connessione via cavo e lo spazio per inserire il microfono removibile.
Si tratta sicuramente di una soluzione particolarmente interessante e coloro che sono soliti passare continuamente tra PC e PlayStation 4 troveranno una configurazione pensata proprio con in mente queste piattaforme. L'headset da gaming dà il meglio di sé su PC, visto che è possibile utilizzare il software iCUE che abbiamo descritto in precedenza. Inoltre, su PS4 non è disponibile l'audio 7.1, come spesso avviene con questa tipologia di prodotti. Per quanto riguarda la copertura tramite connessione senza fili, siamo sui 12 metri circa.

Qualità audio e caratteristiche tecniche

Il design e la connettività sono sicuramente degli aspetti importanti per delle cuffie da gaming, ma quello che interessa veramente alla maggior parte dell'utenza è la qualità del suono. Corsair ha accolto la sfida di provare a portare delle prestazioni sonore di buona qualità anche tramite connessione wireless. La società californiana ci è riuscita alla grande, trovando una soluzione al contempo comoda e funzionale. La scelta di utilizzare dei driver al neodimio da 50 mm, uniti all'audio 7.1 con una risposta in frequenza di 20 Hz - 40.000 Hz (ovvero praticamente il doppio di molte soluzioni presenti sul mercato) ha sicuramente pagato e si traduce in dei medi corposi e avvolgenti (per lo standard delle cuffie da gaming) e degli alti più squillanti del solito.

Chiaramente, come avviene sempre in questa tipologia di prodotti, il focus è posto sui bassi, visto che questi sono piuttosto utili per il gaming. Ebbene, le frequenze basse vengono riprodotte da favola dalle Corsair Virtuoso RGB Wireless e la differenza si sente soprattutto in titoli competitivi come PUBG, Fortnite, CS:GO e Overwatch.
Parlando delle altre caratteristiche tecniche, il microfono è unidirezionale e dispone di una frequenza in risposta di 100 Hz - 10,000 Hz. L'headset ha invece un'impedenza di 32 Ohm. Per quanto riguarda l'autonomia, siamo circa sulle 20 ore, ma chiaramente tutto dipende dall'utilizzo che si fa dell'headset (LED, audio 7.1, connessione cablata o wireless).

Corsair Virtuoso RGB Wireless Corsair è riuscita a lanciare sul mercato un headset da gaming comodo e funzionale, che fa tutto ciò che deve fare. Il design è più "sobrio" del solito e anche le prestazioni a livello di qualità audio sono più bilanciate della media in termini di medi e alti. Inoltre, la comodità è di casa, visti i materiali "premium" utilizzati. Peccato solamente per la mancanza del Bluetooth (i dispositivi mobili si collegano tramite cavo jack) e per il fatto che su console vengano a mancare, come spesso accade, diverse possibilità di personalizzazione e l'audio 7.1. Per il resto, per 179,99 euro le Corsair Virtuoso RGB Wireless sono sicuramente delle buone cuffie da gaming, anche se forse non le migliori presenti sul mercato.

8.5