Creative Sound BlasterX H6 Recensione: headset di qualità al giusto prezzo

L'headset Creative Sound BlasterX H6 punta sui giusti fattori: qualità del suono, compatibilità, personalizzazione e comodità

recensione Creative Sound BlasterX H6 Recensione: headset di qualità al giusto prezzo
Articolo a cura di

I gamer più incalliti utilizzano anche per diverse ore consecutive il proprio headset, molte persone però ancora sottovalutano l'importanza di disporre di un buon paio di cuffie. Passare un lungo periodo di tempo con delle cuffie pesanti, ingombranti e dalla bassa qualità del suono significa penalizzare l'esperienza di gioco. Le caratteristiche da tenere in considerazione sono essenzialmente quattro: qualità del suono, compatibilità, personalizzazione e comodità. Oggi andiamo ad analizzare quello che riteniamo un buon compromesso tra qualità e prezzo, le Creative Sound BlasterX H6, vendute al prezzo di 79,99 euro sul sito ufficiale dell'azienda.

Design e connettività

Come molti prodotti dedicati ai giocatori, il design delle BlasterX H6 è aggressivo e lascia trasparire tutto l'animo gaming dell'headset. Tuttavia, lo è molto meno della media, presentando delle linee morbide e sobrie. Ovviamente è possibile attivare i LED RGB, che vanno a circondare i padiglioni auricolari. Qui entra in campo il primo fattore chiave: la personalizzazione. Infatti, collegando le cuffie al PC e utilizzando l'apposito software Sound Blaster Connect 2, l'utente ha a disposizione una miriade di possibilità, dalla gestione dell'illuminazione (anche con diversi effetti) all'equalizzazione del suono con tanto di preset dedicati ai videogiochi (The Witcher 3. Rocket League, Project Cars, PUBG, Overwatch, Metal Gear Solid V, League of Legends, Fortnite, DOTA 2, CS:GO, Call of Duty e Arena of Valor) e ai generi (Avventura/Azione, Racing, FPS, RTS e RPG) più popolari. Un pacchetto piuttosto completo, molto difficile da trovare in cuffie di questa fascia di prezzo. Lo potete scaricare tramite il sito ufficiale.

Tornando all'headset, l'archetto è imbottito in tessuto e rende le cuffie molto comode una volta appoggiate sul capo, mentre il rivestimento esterno in plastica nera le protegge bene senza appesantire l'insieme. Sulla destra e sulla sinistra, sui padiglioni auricolari, troviamo sapientemente posizionato il logo BlasterX. Padiglioni che possono essere facilmente individuabili, viste le grandi scritte "R" e "L" al loro interno. I cuscinetti sono in Memory Foam ad alta densità e garantiscono un uso ancor più comodo delle cuffie. Rimanendo in termini di ergonomia, l'headset non ha mai affaticato la testa e il collo e anche la pressione dei padiglioni sul capo non crea problemi. A livello di connettività, sul padiglione sinistro troviamo una porta microUSB per collegare l'headset a PC, Mac, laptop, Nintendo Switch e PS4 e un jack audio da 3,5 mm per collegarlo a Xbox One e smartphone. Insomma, le cuffie sono compatibili con essenzialmente tutti i dispositivi da gaming presenti sul mercato.
Il cavo microUSB/USB e quello per il jack sono inclusi nella confezione e sono entrambi removibili, come lo è il microfono, che va inserito nell'apposito connettore. Qui troviamo anche il pulsante e il microfono per il monitoraggio ambientale, la manopola per il controllo del volume, il tasto spegnere il microfono e quello per impostare i preset di equalizzazione (Default, Gaming, Film, Musica). Il padiglione destro, invece, è non presenta alcun tipo di pulsante aggiuntivo.

Suono

Se il mercato delle normali cuffie punta tutto sulla qualità del suono, quello degli headset da gaming è decisamente un mondo a parte, dove la maggioranza delle aziende vira sui bassi, in modo da far risultare il suono più potente e di impatto. Creative, però, con queste BlasterX H6 punta a realizzare un headset che possa risultare interessante anche per quei videogiocatori dalla vena musicale. Durante la nostra prova, abbiamo potuto constatare come il suono sprigionato da queste cuffie risulti piuttosto equilibrato, almeno per la categoria a cui appartiene questo prodotto, con dei bassi veramente ben tarati, dei buoni alti e, cosa inusuale per delle cuffie da gaming, una presenza rilevante anche nella gamma media. Questo anche con preset di equalizzazione di default. Inutile dire che quello Gaming è il più adatto per le sessioni di gioco.
Per quanto riguarda il gaming, la Scout Mode migliora il suono negli FPS, consentendo all'utente di non perdersi nulla della scena di gioco, dando qualche indicazione in più sulla posizione dei nemici. Se vogliamo trovare una pecca, il Virtual Surround 7.1 non è "avvolgente" come ci si aspetterebbe, ma si tratta di una caratteristica comune degli headset di questa fascia di prezzo.

Le caratteristiche tecniche vedono dei driver al neodimio da 50mm e il supporto al Virtual Surrond 7.1 e alla tecnologia ClearComms per la riduzione del rumore di fondo. Questo significa che l'headset dispone di una buona qualità audio sia in entrata che in uscita, grazie anche al microfono rimovibile. Quest'ultimo è a riduzione di rumore unidirezionale e ha una risposta in frequenza che va da 50Hz a 15KHz. L'impedenza è invece sotto i 2,2 kohm, mentre la sensibilità è di -42 dB @ 1 kHZ. Per quanto riguarda l'headset in sé, troviamo una risposta in frequenza da 20Hz a 20KHz, con impedenza di 32 ohm, una sensibilità di 114 dB/mW @ 1 Khz e un ingresso USB 5V.
Durante la nostra prova, abbiamo testato le Sound BlasterX H6 su PC e PS4. Il PC rimane la piattaforma di utilizzo primaria, vista anche la presenza del software aggiuntivo, assente su PS4, che riesce comunque ad offrire un'esperienza d'ascolto di buon livello.

Creative Sound BlasterX H6 L’headset Creative Sound BlasterX H6 punta sui giusti fattori: qualità del suono, compatibilità, personalizzazione e comodità. Utilizzabile con PC, Mac, PS4, Xbox One, Nintendo Switch e smartphone, il pacchetto viene completato da un ottimo tessuto traspirante in memory foam, un peso non troppo eccessivo e un software veramente completo, che tra le altre cose consente di gestire l’illuminazione RGB e l’equalizzazione. Se siete alla ricerca di cuffie pensate principalmente per PC nella fascia di prezzo sotto ai 100 euro, si tratta sicuramente di una buona soluzione.

8