eero Pro 6E Recensione: il sistema mesh Wi-Fi di Amazon si evolve

Vi presentiamo eero Pro 6E, un router/extender che mira a rappresentare la soluzione più avanzata del brand per utenti esigenti.

eero Pro 6E Recensione: il sistema mesh Wi-Fi di Amazon si evolve
Articolo a cura di

Verso la fine del 2021 ci siamo ritrovati su queste pagine per la recensione di eero Pro 6, un sistema mesh che mira a ottimizzare la rete Wi-Fi prodotto da un'azienda legata all'ecosistema Amazon.
Dopo poco meno di un anno, è giunto il momento di scoprire l a sua diretta evoluzione, il sistema mesh eero Pro 6E, che porta con sé il supporto allo standard Wi-Fi 6E. Proposto a un prezzo di 359 euro su Amazon, il pacchetto di partenza consiste in una singola unità, ma se volete il kit da tre unità, che abbiamo avuto modo di provare, il costo sale a 839 euro.

Il Wi-Fi 6E per ottimizzare la rete

Il funzionamento di base del kit eero è sempre lo stesso: si collega il primo router/extender al modem, mentre i restanti due vanno posizionati in punti strategici dell'abitazione o locale, magari uno in posizione intermedia e l'altro in un luogo più remoto, in cui il segnale sicuramente non arriverebbe con la giusta intensità.

Connesso il primo router/extender al modem tramite cavo Ethernet, così che ci sia una connessione a Internet, configurare gli altri due eero Pro 6E è un gioco da ragazzi: basta collegarli alla presa di corrente, passare per la classica configurazione guidata da pochi tap dell'appSistema Home Wi-Fi eero - disponibile sia sul Play Store per dispositivi Android che sull'App Store per smartphone e tablet Apple - e il gioco è fatto.
Nel giro di pochi minuti, al netto del login con l'account Amazon, sarete già pronti a sfruttare come si deve la vostra rete ottimizzata, con tanto di procedura automatica per verificare che il posizionamento dei dispositivi sia stato effettuato in modo ottimale.
Solamente due piccoli appunti per chi si appresta a utilizzare questi prodotti: generalmente è bene spegnere la rete Wi-Fi del modem router, in modo da evitare eventuali interferenze.

Nell'ambito della nostra prova abbiamo riscontrato un singolo grattacapo in termini di configurazione, che sembra però essere diffuso tra coloro che dispongono di una stampante Canon un po' datata e tentano di configurare la rete tramite prodotti eero. La nostra stampante faticava, infatti, a funzionare in maniera wireless, mentre con il modem router di partenza tutto filava lascio: per risolvere problemi di comunicazione di questo tipo, è sufficiente passare per la modalità Bridge di eero.

Si tratta di un caso isolato che sembra coinvolgere solamente determinati modelli di stampanti ed è risaputo che con periferiche più datate possano sempre verificarsi situazioni di questo tipo, ma era giusto dedicare a tale questione il giusto spazio.
In ogni caso, nel kit da 3 unità di eero Pro 6E c'è ancora una volta un singolo cavo Ethernet, cosa che può fare un po' storcere il naso in virtù del prezzo.

La vera novità della proposta di eero, che ricordiamo essere un brand di Amazon, risiede nel supporto al Wi-Fi 6E tri-brand. Si fa un salto in avanti in termini di standard, arrivando a velocità di rete fino a 2,3 Gbps (1 Gbps in modalità cablata e fino a 1,3 Gbps in wireless).

Un passo in avanti non indifferente rispetto al precedente modello, anche se c'è da dire che la copertura rimane di un massimo di 560 m2 col kit da 3 unità (190 m2 per singolo router/extender).
Migliora, però, il numero massimo di dispositivi connessi, arrivando fino a 100 (anziché i precedenti 75). Insomma, le novità non mancano e consentono anche di estendere non di poco le possibilità in termini di flessibilità e utilizzo in determinati contesti, anche se si fa riferimento a utenti con necessità particolari. Non manca il supporto alla tecnologia eero TrueMesh, che instrada il traffico di rete in modo intelligente, così da ottimizzare al meglio le prestazioni, riducendo le interruzioni di connessione, nonché i punti in cui il segnale non arriva.

Grazie al Wi-Fi 6E ci sono anche ottimizzazioni a livello di latenza, così come non manca l'hub Casa Intelligente Zigbee. In parole povere, i dispositivi compatibili possono essere connessi all'assistente vocale Amazon Alexa senza la necessità di passare per hub separati.
Sotto la scocca troviamo un processore dual-core da 1GHz, affiancato da 1024MB di RAM e da una memoria flash da 4GB.

A livello di design, anteriormente c'è una luce LED che indica lo stato della connessione, mentre posteriormente fanno capolino una porta Ethernet 2,5 Gb e una porta Ethernet 1Gb, entrambe con tecnologia di auto-sensing.
Non manca il supporto allo standard WPA3, che va però abilitato dalla sezione eero Labs in Beta. A proposito dell'app, su quest'ultima abbiamo già speso molte parole in passato, dalla possibilità di gestire le varie unità di eero Pro 6E fino al controllo dei singoli dispositivi connessi, passando per il riassunto dell'attività (con tanto di speedtest automatico notturno per comprendere come funziona la connessione a Internet) e per le impostazioni relative alla Casa Connessa Amazon.

Questo senza scordare gli aggiornamenti del firmware, le impostazioni IPS e la possibilità di ricevere notifiche, ad esempio quando si collegano nuovi dispositivi alla rete. Tutto è molto semplice e pulito, proprio come abbiamo già visto in passato.

Il vero punto di forza di questa tipologia di dispositivi è che fanno da fulcro all'esperienza online dell'edificio in cui vi trovate. D'altronde, un buon sistema mesh deve fare proprio questo: una volta configurato, si deve notare che la rete è ottimizzata e poter sfruttare al meglio la connessione a Internet anche negli angoli più remoti dell'abitazione o dell'ufficio.
La nuova soluzione di eero svolge ancora una volta egregiamente il suo compito. Certo, le variabili in gioco in questo contesto sono miriadi ed è impossibile fornirvi un quadro generale adatto alla vostra situazione, ma nelle nostre settimane di prova la connessione a Internet si è sempre rivelata stabile in tutti i contesti, siamo riusciti a usare decine di dispositivi senza problemi e a connettere al meglio la stanza più remota in cui generalmente il segnale del classico modem router arriva con difficoltà.

Siamo davanti a una proposta che fa essenzialmente tutto in automatico e dal costo elevato, ma l'esperienza è Premium, al top del mercato in termini di standard e priva di pensieri. Insomma, il nuovo sistema eero ha un costo giustificato.

Questo kit, infatti, è indirizzato a utenti particolarmente esigenti, che cercano performance di elevata caratura e una semplicità d'utilizzo invidiabile.
L'upgrade da un eero Pro 6 potrebbe non valere la pena, mentre chi si è già trovato bene in passato con questa serie e dispone di una versione Wi-Fi 5 potrebbe voler tenere in considerazione l'aggiornamento.
In chiusura, ricordiamo che questa tipologia di prodotti integra le funzionalità legate all'abbonamento eero Secure, in grado di mantenere la rete al sicuro e bloccare tutte le principali minacce. Quest'ultimo, come sempre, prevede una prova gratuita di 30 giorni, ma poi richiede un costo di 3,99 euro al mese o 39,99 euro all'anno. Insomma, Amazon non ha cambiato la sua proposta relativa alla serie eero da questo punto di vista, quindi se avete già fatto uso delle precedenti iterazioni vi troverete a casa.

eero Pro 6E eero Pro 6E è esattamente ciò che pensate: un'ottima conferma tra i router/extender Premium, grazie all'implementazione del Wi-Fi 6E. I punti di forza della proposta del brand di proprietà di Amazon sono poi quelli classici: semplicità d'uso e buon ecosistema, ma convince anche la pulizia dell'interfaccia dell'app di gestione per smartphone. Non ci sono particolari punti deboli da segnalare, al netto dell'utilità relativa della banda a 6 GHz (solamente alcuni dispositivi possono sfruttarla), ma l'unica reale barriera potrebbe essere il prezzo: 839 euro per il kit da 3 unità iniziano a farsi tanti, così come i 359 euro per la singola unità non sono per tutti. Se aggiungiamo, poi, l'abbonamento eero Secure, il quadro si fa ancora più evidente. Tuttavia, si fa riferimento a un prodotto che mira a un'utenza particolarmente esigente, a cui non basta nemmeno un eero Pro 6. In tal senso, va detto che il sistema Wi-Fi mesh eero Pro 6E funziona esattamente come ci si aspetta. A chi consigliamo l'acquisto? Principalmente a coloro che si sono già trovati bene in passato con questa serie e stanno magari pensando di effettuare un upgrade dai modelli Wi-Fi 5. Potrebbe trattarsi di una buona scelta anche per chi non ha problemi a spendere cifre di questo tipo e ha intenzione di estendere al meglio la rete Wi-Fi dentro la propria abitazione o nell'edificio in cui lavora. Insomma, eero Pro 6E è un prodotto che dice sicuramente la sua nel campo in cui si colloca, rappresentando la punta di diamante del portfolio di eero, anche se probabilmente coloro che apprezzeranno veramente quanto offerto saranno in pochi. Il nodo è tutto lì: banalmente, la maggior parte delle persone si accontenterà dei modelli più "economici" del brand.

8