Energy Multiroom House Pack Wi-Fi Recensione: due completi altoparlanti a torre

Dalla Spagna un versatile e conveniente doppio sistema audio con app dedicata, WiFi, Bluetooth, DLNA e Airplay.

recensione Energy Multiroom House Pack Wi-Fi Recensione: due completi altoparlanti a torre
Articolo a cura di

Il nostro viaggio alla scoperta di piccoli e poco conosciuti brand ci porta oggi in Spagna, da Energy System; azienda che vanta una vasta gamma di prodotti e che include diverse soluzioni audio, con cuffie, speaker Bluetooth e vari modelli di altoparlanti a torre. Tra le proposte di questo marchio troviamo anche eReader, smartphone e tablet.
Oggi vi proponiamo la prova dell'Energy Multiroom House Pack Wi-Fi, un sistema audio formato da due altoparlanti a torre amplificati e dotati di un buon numero di connessioni wireless. Una soluzione pensata in particolare per la musica liquida e per il multiroom, controllabile da un'app dedicata per smartphone e tablet. Scopriamo, quindi, tutte le caratteristiche dell'Energy Multiroom House Pack Wi-Fi.

Energy Multiroom House Pack Wi-Fi: design, connessioni e caratteristiche tecniche

Energy Multiroom House Pack Wi-Fi è formato da due altoparlanti a torre, acquistabili anche separatamente, dalle dimensioni di 15 x 15 x 100 cm e con un peso di 5.84 kg. Ogni torre ha una potenza complessiva di 60 Watt ed ospita un tweeter da 1.5" da 10 Watt, due altoparlanti da 4" (10 watt ciascuno) ed un subwoofer sempre da 4" da 30 W, inserito in basso; speaker dotati di 3 diversi condotti bass reflex, due al posteriore ed uno frontale.
Nella parte superiore troviamo un pannello touch, non molto sensibile e realizzato in plastica abbastanza economica, che ospita tutti i comandi retroilluminati. Lato superiore dove è stato anche posizionato un pratico stand per smartphone e tablet. Sul frontale, sempre in alto, troviamo inoltre un piccolo display led, dalla discreta leggibilità, mentre lateralmente sono inserite una USB standard ed uno slot per SD, entrambi fino a 64 GB, ed un jack analogico da 3.5mm. Troviamo, inoltre, due ulteriori porte USB, dotate solo di funzione di alimentazione (5V-2A), utili a ricaricare ed esempio smartphone e tablet. Proseguiamo l'analisi dei collegamenti ricordando anche l'ingresso analogico RCA sul retro; assenti purtroppo, connessioni digitali di tipo ottico o coassiale.
Notizie positive arrivano, invece, dalla completa connettività wireless che include il WiFi a 2,4 GHz, Bluetooth 4.0 (privo di codec aptX), DLNA e AirPlay. Non manca, inoltre, un semplice equalizzatore integrato con vari preset disponibili (Jazz, Pop, ecc), un utile assistente vocale in lingua inglese, per controllare lo stato delle casse, la connessione, l'alimentazione e il WiFi. Disponibili anche due potenziometri per la regolazione di bassi ed alti, alloggiati nella parte inferiore delle torri ed un po' scomodi da raggiungere.
Torri realizzate in legno di qualità non molto elevata, dotate anche di un'ampia base che incrementa la stabilità degli altoparlanti. Nella dotazione non manca, infine, un telecomando di qualità appena sufficiente con tasti molto piccoli. Non dimentichiamo il prezzo, Energy Multiroom House Pack Wi-Fi può essere acquistato sullo store ufficiale dell'azienda a 249 euro.

App dedicata e piattaforma multiroom

Questo sistema audio è accompagnato dall'app dedicata Energy Multiroom WiFi, disponibile sia per iOS che per Android ed in lingua inglese, utile al collegamento in WiFi delle torri con il nostro router attraverso una semplice procedura guidata. Software che consente la gestione delle varie sorgenti a partire dai servizi di streaming di Spotify Premium e le stazioni radio di TuneIn. App essenziale e di facile utilizzo che consente anche l'accesso alla nostra musica preferita presente su NAS (tramite DLNA), su smartphone e tablet, periferiche USB ed SD (supportati i file in formato Flac, oltre ai classici MP3).
Il software include anche una completa sezione dedicata alla riproduzione dei vari brani con il supporto alle copertine degli album e volumi separati per le due torri.

Energy System ha inoltre realizzato un'ottima piattaforma per il multiroom che consente di eseguire simultaneamente lo stesso brano sui vari speaker dislocati nell'abitazione o di riprodurre una diversa sorgente in ogni stanza. Il produttore spagnolo ha sviluppato una piattaforma espandibile che supporta non solo le torri in prova ma anche l'Energy Multiroom Portable WiFi, un completo sistema audio portatile e dal prezzo ridotto (69 euro).
All'interno dell'app basta sovrapporre una torre sull'altra per sincronizzare la riproduzione audio degli altoparlanti; funzione utilizzabile anche con i brani provenienti da device collegati in Bluetooth, dalle memorie USB e SD e dalle sorgente analogiche. Il software di Energy permette, inoltre, di collegare insieme le due torri per realizzare una classica configurazioni stereo.

Analisi delle prestazioni audio

Concludiamo con l'analisi delle prestazioni audio dell'Energy Multiroom House Pack Wi-Fi; considerando anche il prezzo di acquisto, il nostro giudizio è sicuramente positivo con un audio potente, ideale anche per ambienti medio-grandi. In generale questo sistema, adatto ad ogni genere musicale, riesce a produrre un audio abbastanza dettagliato e con un ampio fronte sonoro; discrete le performance degli alti e dei medi, con voci sempre naturali; fin troppo esuberanti i bassi che in alcuni casi vanno a coprire le altre frequenze.
Giudizio positivo sull'app e sulla piattaforma multiroom con un collegamento in WiFi e Bluetooth che si è dimostrato sempre stabile, con un rapido riconoscimento delle torri collegate; applicazione inoltre semplice e di facile utilizzo.

Energy Multiroom House Pack Wi-Fi Dalla Spagna arriva un versatile doppio sistema audio, pensato in particolare per il multiroom e la musica liquida. L’Energy Multiroom House Pack Wi-Fi si distingue inoltre per la completa connettività wireless e per l’interessante rapporto qualità/prezzo. Tra gli aspetti che non ci hanno convinto alcuni dettagli costruttivi un po’ troppo economici, un telecomando non comodissimo e l’assenza del codec aptX e degli ingressi digitali di tipo ottico o coassiale che avrebbero reso questo sistema ancora più completo.

7