Recensione Geforce 6800GS

NVIDIA lancia un prodotto a dir poco eccellente, pur restando in una fascia di prezzo decisamente bassa e competitiva, circa 250€, facendo dalla 6800GS una buona alternativa nella fascia media.

INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Tante sigle per tante schede...

LE, GT, Ultra, Liscia ed ora GS... Tante sigle per diversificare schede che, nonostante una base molto simile e lo stesso nome addosso, presentano varie differenze tra di loro. A cominciare dalle LE, versioni tendenzialmente economiche, che presentano modifiche tendenti al basso per quanto riguarda frequenze e numero di pipe, fino ad arrivare alle mostruose versioni Ultra, iperpompate proprio negli aspetti dove tutte le altre peccano.
L'interrogativo che ci chiediamo è: C'era l'effettivo bisogno di così tante versioni? Ed ancora: La nuova GS in che fascia si colloca? Mentre mi rimbocco le maniche per montare la neonata di casa nVidia, lustrate le lenti dei vostri occhiali per carpire ogni segreto celato in quest'articolo.

Analizziamo i dati tecnici...

Facciamo una breve panoramica sui dati tecnici ed andiamo ad analizzarli per capire come e perchè è stata creata questa nuova GS:

• Core Clock: 425 MHz
• Clock Memorie: 500 MHz (1.0GHz effettivi)
• Processo produttivo: 0,11 micron
• Numero di transistor: 302 milioni di transistor
• Bus di memoria: 256-bit
• Quantità di memoria: 256MB GDDR3
• RAMDAC Dual 400MHz
• Dual DVI + HD-out
• Risoluzione massima : 2048x1536 a 75Hz
• Vertex Shading: 5
• Pixel Shading: 12
• Pipeline: 12
• Banda Passante: 32GB
• Fill Rate: 5,1 Gtexel
• Vertex e Pixel Shader: 3.0
• Interfaccia: PCI-Express 16x
• Prezzo di listino: inferiore a 250 euro

Le prime cose che notiamo, e che ci stupiscono soprattutto, sono la frequenza del core a 425Mhz, ovvero ben 25Mhz in più della versione Ultra (che ricordiamo essere la top gamma della serie 6x00), la banda passante di ben 32Gb/s (identica alla Ultra) ed il processo costruttivo a 0,11 micron, che caratterizza l'NV42 (mentre l'NV41, core integrato della 6800 liscia ad esempio, è costruito a 0.13 micron). Tutta quest'abbondanza di buone notizie viene però bilanciata dalle ram a 500Mhz (stessa frequenza della GT e 50Mhz in meno della Ultra), dal Fill Rate mozzato a 5,1 Gtexel, che risulta quindi inferiore a tutte le sue colleghe 6800 tranne che per la versione liscia, e dall'abbassamento del numero di pipeline e vertex units disponibili rispettivamente in 12 e 5 unità.

Qualche buona notizia...

Per fortuna le buone notizie non sono ancora finite: la 6800GS ha ancora da mostrarci molti assi nella manica. Il processo costruttivo ad 0,11 micron, ad esempio, ha permesso ai tecnici Nvidia di ridurre le dimensioni, ormai non troppo modeste, di quest'ultima scheda video. Ed ovviamente non finisce qui: sempre grazie allo stesso processo produttivo, abbiamo riscontrato forti abbassamenti sia in termini di richieste energetiche (trovate i valori precisi nelle immagini qui sotto) sia in termini di temperature, che, a sua volta, ci deliziano con un dissipatore più piccolo e meno rumoroso dei precedenti.

Vediamo quanto è calata realmente la richiesta energetica, confrontandola con le sue pari-grado e colleghe:

I valori riportati sono in Watt.


Sistema di test

Iniziamo a vedere come se la cava la nuova neonata di casa nvidia con i nostri test. La piattaforma che abbiamo utilizzato per le prove è la seguente:

• DFI nf4 Lanparty SLi-DR socket 939
• AMD Athlon FX-57
• Alimentatore CoolerMaster RS-550 ACLY da 550 watt
• 1024 MB ram ( 512 Mb x 2 moduli ) Corsair PC4400

Ma prima di passare direttamente ai benchmark, aggiungiamo una piccola nota agli overclockers: Il dissipatore montato sulla reference board nvidia è in rame e fa il suo dovere in modo egregio, non lasciando la possibilità alla gpu di sorpassare i 55°C in qualsiasi situazione. Anche le ram vengono raffreddate da dissipatori passivi in alluminio, che garantiscono temperature di funzionamento veramente molto basse. Siamo riusciti ad ottenere una configurazione stabile in overclock alle incredibili frequenze di 518 / 1180, che ci hanno permesso di sorpassare prepotentemente tutte le sorelle maggiori della serie 6800. Tuttavia, per andare incontro alle esigenze dei meno appassionati di questa disciplina, abbiamo ritenuto opportuno effettuare test e comparazioni con le frequenze base.

Un Po di Benchmarks....

Gustatevi questo flood di fps:


Geforce 6800GS A quanto pare nVidia questa volta ha tirato fuori dal suo cappello un prodotto a dir poco eccellente, pur restando in una fascia di prezzo decisamente bassa e competitiva: 250€. Abbiamo visto come solo la Radeon X800XL non temeva il confronto, ma dobbiamo tenere conto che è una scheda di fascia medio-alta basata su un'architettura a 16 pipe contro le "sole" 12 della GS, quindi il risultato è a dir poco scontato. L'acquisto è decisamente consigliato: l'unica scheda che, al momento, è in grado di opporvisi come rapporto qualità/prezzo è la X800GTO2, sia grazie alle sue performance generali, sia grazie alla mod che le permette di raggiungere le prestazioni di una X850XT ed in qualche caso, comunque poco raro, della PE.