GoPro Hero 11 Black Recensione: l'iconica action cam si supera ancora

GoPro Hero 11 debutta sul mercato e, senza particolari stravolgimenti sul fronte design, innalza la qualità in maniera sensibile.

GoPro Hero 11 Black Recensione: l'iconica action cam si supera ancora
Articolo a cura di

Altro anno, altra GoPro: la action cam di riferimento per gli sportivi è tornata a suonare la carica con la sua nuova versione HERO 11.
Quest'anno, Nick Woodman ha fatto le cose in grande per i fan del marchio statunitense e, oltre a lanciare il modello tradizionale con il pacchetto base e la Creator Edition, ha portato nei negozi anche la HERO 11 Mini, per tutti coloro che prediligono l'essenzialità e una spesa inferiore.
Nelle nostre mani è capitata la variante base e, dopo la recensione di GoPro HERO 10, la curiosità non è mancata sin dall'apertura della confezione: quante novità ci sono? La HERO 11 è una giusta evoluzione della action cam precedente o c'è qualche elemento che stona?

Design che vince non si cambia

In merito a design e form factor non ci sono stravolgimenti rispetto al modello lanciato nel 2021: la GoPro HERO 11 adotta ancora una volta lo stile vincente in colorazione unica total black con accenti blu e finitura soft-touch.

Ancora una volta, quindi, troneggia un piccolo display LCD a colori frontale da 1,4 pollici che si limita a proporre gli elementi chiave dell'interfaccia utente, più ricca posteriormente sul pannello da 2,27 pollici. Nella parte superiore troviamo il pulsante di registrazione, mentre al di sotto c'è il classico sistema di montaggio a doppio piedino. Ai lati, dunque, la scritta "11 Black" per differenziare la action cam dagli ultimi modelli, accompagnata dal pulsante di accensione, spegnimento e selezione modalità, oltre che dal compartimento per batteria, microSD e porta USB-C per la ricarica.
In poche parole, coloro che sono in possesso di HERO 9 e HERO 10 si sentiranno ancora una volta a casa e al sicuro.
Il kit in dotazione che ci è stato proposto include, poi, tutto il necessario per usare la action cam ovunque ci si trovi.

All'avventuraLa batteria Enduro da 1.720 mAh rappresenta una gradita novità della GoPro HERO 11 e che farà felici gli amanti della montagna, grazie alla sua resistenza maggiore a temperature particolarmente basse.

Tra questi, la guida adesiva per il montaggio su casco, la batteria Enduro da 1.720 mAh già in dotazione, il cavo USB-C per la ricarica e un sacchettino per la GoPro stessa.
Sotto adesivi e istruzioni, dunque, abbiamo trovato Gumby, un kit di fascette in gomma flessibile particolarmente resistente e che consente di montare la telecamera ovunque grazie all'attacco per le guide standard GoPro. Questa è un'altra novità del 2022 di cui non si può fare a meno: se avete altre action cam del brand, vi assicuriamo che diventerà un must have.

Più fluido, più colorato, più tutto!

Non abbiamo ancora parlato della fotocamera poiché, sebbene il design quadrato con vetro protettivo rimanga tale e quale a quello delle ultime generazioni, è a tutti gli effetti la novità chiave nel comparto tecnico.

Dato che il chip GP2 introdotto con HERO 10 si è mostrato eccezionale non c'era motivo di cambiarlo; di conseguenza, il team GoPro ha pensato di cambiare il sensore passando a 1/1,9" e da 23 megapixel a 27 MP, al fine di sfruttare a pieno il potenziale software e la capacità prestazionale. Le impostazioni video massime non sono diverse e rimangono le seguenti: 5,3K a 60 FPS, 4K/120 e 2,7K/240.
Tuttavia, ai formati tradizionali 16:9 e 4:3 si aggiunge il formato 8:7: il campo visivo verticale aumenta così del 16% ed è possibile ritagliare rapidamente fotografie e video in 4:3, 16:9 o 9:16 nell'app Quik senza perdite in termini di qualità dell'immagine. Utilizzandolo, facciamo notare, i frame al secondo massimi in 4K diventano 60.

L'obiettivo GoPro rinnovato in 8:7 consente, dunque, la realizzazione di filmati grandangolari super coinvolgenti in 16:9 grazie alla nuova tecnologia HyperView: non è altro che SuperView al livello successivo, cosicché le riprese in soggettiva risultino ancora più ricche di azione e i selfie catturino più dettagli circostanti evidenziando l'ambientazione.
Ma non ci si ferma qui: HERO 11 gode del supporto HEVC a 10-bit che, in termini più semplici, fa compiere il salto da 16,7 milioni di colori a oltre 1 miliardo di sfumature cromatiche.

Dal settembre 2021 i fan hanno iniziato ad amare la tecnologia HyperSmooth 4.0 per la stabilizzazione dell'immagine, ma già dovranno abituarsi alla versione potenziata HyperSmooth 5.0. Le riprese diventano ancora più fluide e stabili grazie al blocco dell'orizzonte - che mantiene diritte le riprese anche con la rotazione di 360° della fotocamera - e all'AutoBoost, ovvero la regolazione dinamica che applica HyperSmooth solamente quando la fotocamera rileva le vibrazioni.

Lato software si abbonda con accorgimenti per neofiti e professionisti: ora abbiamo le modalità video inedite "Massima Qualità", per le riprese migliori possibili, e "Batteria Prolungata", per acquisire riprese di qualità lievemente inferiore a vantaggio di una autonomia superiore.

A ciò si aggiungono i Controlli Principiante e Professionista: i primi semplificano le impostazioni di acquisizione selezionabili su schermo e rendono la registrazione immediata, richiedendo solamente la pressione del pulsante di registrazione dopo avere selezionato la modalità di interesse; i secondi, al contrario, sbloccano le pre-impostazioni per regolare in ogni dettaglio la fotocamera prima di filmare.
Le novità continuano con gli effetti notturni Light Painting, Star Trail e per le scie luminose dei veicoli.
Insomma, è possibile sbizzarrirsi con le lunghe esposizioni tra stelle e fonti di luce artificiali. Ciliegina sulla torta, troviamo intervalli RAW più veloci e una frequenza dei fotogrammi più alta.

La prova sul campo

Tutto ciò che abbiamo elencato si traduce in riprese mozzafiato dalla qualità video eccellente: abbiamo condotto prove in bicicletta su sterrato e la tecnologia HyperSmooth 5.0 è capace di rimuovere pressoché ogni movimento della fotocamera rendendo il risultato finale tremendamente stabile. I timelapse sono altrettanto notevoli e la modalità HyperView avvolge lo spettatore con una visuale molto più ampia.

Ovviamente in contesti meno ricchi d'azione - ad esempio, le camminate in montagna - ciò potrebbe contribuire a un effetto poco naturale della ripresa, quindi si consiglia l'utilizzo soprattutto con sci, snowboard, surf o scenari con molto movimento dove si vuole offrire un POV più peculiare.
La cattura del feed audio con i tre microfoni in dotazione non è eccellente: la voce viene ripresa egregiamente, ma in certi contesti risulta ovattata o sovrastata da rumori di fondo. Non si notano comunque grandi criticità; anzi, resterete sempre soddisfatti. Nella elaborazione dell'input audio, banalmente, un occhio di riguardo in più non avrebbe guastato.

Non si raggiunge l'eccellenza neanche nelle fotografie: la GoPro HERO 11 non arriva a livelli elevati ma cattura scatti tutto sommato gradevoli, complice l'aggiunta di innumerevoli sfumature cromatiche rispetto a HERO 10. Si notano dei passi avanti rispetto alla generazione precedente, ma non aspettatevi la qualità di smartphone top di gamma, men che meno di fotocamere professionali.
Nonostante il suo miglioramento, l'autonomia resta il tallone d'Achille: la batteria Enduro inclusa in confezione, come già detto, è un'aggiunta gradita, eppure i 1.720 mAh sono sufficienti soltanto per riprese poco superiori a un'ora con impostazione 4K/60fps. La modalità "Batteria Prolungata" può aiutare in questo intento, ma la qualità diminuisce e si dovrà accettare il compromesso. Si raccomanda, allora, l'acquisto di batterie ausiliarie per sessioni più prolungate.

Novità per Quik

Con GoPro HERO 11 approdano su iOS e Android novità anche per l'app Quik, con la quale si accede a un interessante ventaglio di strumenti di editing potenti e facili da utilizzare.

L'aggiornamento rilasciato assieme all'action cam di ultima generazione consente in primis il caricamento automatico sul cloud per ricevere video highlight generati automaticamente da GoPro; sfortunatamente non abbiamo potuto testare questa feature prima del lancio, quindi non possiamo offrirvi il nostro feedback. Lo stesso vale per l'editing su cloud e l'editing degli obiettivi digitali, altra funzionalità disponibile "a breve".
Quik include, poi, filtri esclusivi e musiche originali GoPro, oltre a temi premium, cancellazione automatica di foto e video dopo il backup su cloud e spazio illimitato per il backup dei file multimediali alla loro risoluzione originale.

Tutte queste funzionalità richiedono l'iscrizione GoPro per essere utilizzate, ergo non l'intero bacino d'utenza potrà beneficiarne previo pagamento di una quota extra annuale pari a 49,99 euro che, rammentiamo, permette oltretutto di accedere a uno sconto di 100 euro sulle GoPro, alla sostituzione garantita delle fotocamere danneggiate e altri bonus molto utili per gli appassionati.

Venendo all'utilizzo di Quik, ancora una volta il pairing tramite Wi-Fi è rapido e intuitivo, mentre l'editing di fotografie e riprese video è veloce e soprattutto piacevole grazie alla notevole qualità degli strumenti a disposizione.

GoPro Hero 11 La nuova GoPro HERO 11 non introduce grandi novità rispetto alla generazione precedente lato design, bensì perfeziona la qualità di hardware e software, alzando ulteriormente l’asticella del mercato action cam. Confermato il processore GP2, ma il sensore da 27MP è più grande e supporta colori a 10-bit, riuscendo così a rendere più ricche sia le fotografie, sia le riprese. Queste ultime sono più fluide che mai grazie a HyperSmooth 5.0 e la modalità HyperView è una certezza nel catturare come si deve l’ambiente circostante in azione. Infine, troviamo nuovi effetti notturni, l’app Quik si aggiorna con strumenti di editing più potenti e highlight automatici - ovviamente con account Premium - e la batteria Enduro in dotazione è un'aggiunta certamente gradita agli sportivi. In poche parole, se non avete ancora una action cam o vi siete persi GoPro HERO 10, vi assicuriamo che GoPro HERO 11 è il modello perfetto per voi.

9.2