HomTom S9 Plus Recensione: il phablet low cost dalle cornici ridotte

Dalla Cina arriva il primo 6 pollici senza cornici su tre lati, con doppia fotocamera posteriore e 64 GB di storage: ecco il nuovo HomTom S9 Plus.

recensione HomTom S9 Plus Recensione: il phablet low cost dalle cornici ridotte
INFORMAZIONI SCHEDA
Articolo a cura di

Gli smartphone dalle cornici ridotte sono sicuramente la moda del momento. Sul mercato è, infatti, possibile trovare tantissimi modelli di vario genere, da soluzioni costose ed evolute a device adatti a tutte le tasche. A questa categoria appartiene il nuovo HomTom S9 Plus oggetto oggi della nostra prova, il primo 6 pollici bezel-less su tre lati. Parliamo di uno smartphone full screen realizzato da HomTom, azienda cinese di cui ci eravamo già occupati con la recensione dell'S8, un altro phablet Android low cost sempre dalle cornici ridotte. Scopriamo, quindi, tutte le caratteristiche dell'HomTom S9 Plus partendo da suo raffinato design.

HomTom S9 Plus: design elegante ed innovativo

Il design dell'HomTom S9 Plus colpisce sin dal primo sguardo grazie alle cornici ridotte presenti sui tre lati del display da 5,99 pollici in formato 18:9. Ottimo il lavoro svolto dai progettisti di HomTom che sono riusciti ad inserire nel sottile bordo superiore (leggermente curvo) un vero speaker, i sensori di luminosità e prossimità ed un LED di stato. La camera frontale è invece stata posizionata nell'ampio bordo inferiore che ospita anche il sensore delle impronte (veloce e preciso). Sensore che integra un vero pulsante, utile a controllare lo smartphone in alternativa ai classici comandi Android a schermo; un semplice tocco sostituisce il " Back" mentre la pressione del sensore porta alla Home; inoltre una pressione prolungata attiva la lista delle app recenti, accessibili anche tramite uno swipe a destra e a sinistra.
Buona anche la realizzazione della cornice laterale realizzata in metallo (che ospita anche le antenne), dallo spessore però abbastanza elevato. A sinistra sono presenti il pulsante di alimentazione zigrinato ed il bilanciere del volume, mentre in basso è alloggiato lo speaker, il microfono e al centro la porta Micro USB con OTG; il jack audio è invece inserito in alto. Infine il lato destro con il carrellino in grado di ospitare due SIM di tipo Nano, una delle quali sostituibile da una Micro SD.
La parte posteriore è, invece, in plastica lucida di qualità elevata e ospita due camere da 16 e 5 MP ed un singolo flash LED; lato B abbastanza scivoloso che trattiene molto le impronte. Terminiamo con le dimensioni dell'HomTom S9 Plus pari a 158,8 x 74,5 x 8,2 mm per un peso, elevato, di 207 gr. Infine i tre colori disponibili, Nero, Grigio e Blu.

Caratteristiche tecniche: schermo da 6 pollici, 4 GB di RAM e 64 GB di memoria

Occupiamoci ora delle specifiche dell'HomTom S9 Plus. Cuore di questo smartphone è il SoC MediaTek MT6750T (un octa core A53 con frequenza fino a 1,5 GHz), affiancato da ben 4 GB di RAM e da 64 GB di storage interno (432 Mb occupati al primo avvio), espandibile tramite MicroSD fino a 128 GB. Interessante anche il comparto fotografico che vanta all'anteriore una camera da 13 MP e al posteriore due sensori da 16 e 5 MP.
Tra le altre caratteristiche spicca l'interessante schermo IPS nel formato 18:9 con dimensione di 5,99 pollici e risoluzione HD+ (1440 x 720) protetto da una pellicola già pre-applicata. Concludiamo l'analisi delle specifiche tecniche con la batteria da 4.050 mAh, ricaricabile tramite alimentatore da 5V/2A, e la connettività LTE (presente anche la banda 20), WiFi b/g/n, Bluetooth 4.0, Radio FM e GPS.
Infine ricordiamo l'ottima confezione che include un cavetto USB femmina-micro USB maschio (utile per la connessione di una pen drive), una custodia semi trasparente in plastica rigida ed una seconda pellicola per lo schermo.

Software: Android 7.0 personalizzato da HomTom

L'S9 Plus utilizza Android 7.0 con patch di sicurezza del 5 luglio; un sistema operativo, personalizzato da HomTom, più curato rispetto agli altri modelli della casa cinese che abbiamo testato negli ultimi tempi. L'azienda ha infatti aggiornato il suo launcher proprietario, sempre privo di app drawer, introducendo vari effetti di transizione tra le pagine. Migliorata dal punto di vista grafico anche la barra delle notifiche e la schermata delle Impostazioni che include la nota utility Miravision per la gestione del display.
Il produttore cinese ha anche aggiunto alcune gesture a schermo per il lancio di varie app, il doppio tap per accendere e disattivare il display ed una modalità a basso consumo proprietaria; inoltre per rispondere ad una chiamata basta agitare lo smartphone. Non dimentichiamo la possibilità di utilizzare il lettore di impronte per scorrere le foto nella Galleria con un semplice tap sul sensore e l'utility screen Assistant che consente di posizionare lateralmente i comandi touch di Android. Il software dello smartphone include il Play Store ed è totalmente in lingua italiana ad eccezione di alcune personalizzazioni di HomTom come le varie funzioni appena citate.
Concludiamo l'analisi del software occupandoci di Netflix; almeno per il momento la celebre app non è compatibile con questo smartphone. Inoltre anche installando manualmente l'apk si ottengono diversi blocchi improvvisi all'avvio della riproduzione video.

Esperienza d'uso

Proseguiamo la recensione dell'HomTom S9 Plus con l'esperienza d'uso quotidiana partendo dall'ergonomia decisamente buona; merito dei bordi sottili e del display allungato, in formato 18:9. Elementi che permettono di ottenere uno smartphone maneggevole nonostante l'elevata dimensione dello schermo; peccato per l'assenza della modalità ad una sola mano e per il peso dello smartphone poco superiore ai 200 grammi. Formato 18:9 che porta, però, anche degli svantaggi con i video in 16:9 accompagnati da bande laterali nere e qualche piccolo problema di visualizzazione nelle app e nei giochi ancora non ottimizzati per questo tipo di display (ad esempio Clash Royale). Schermo dalla buona luminosità, ma dalla temperatura un po' fredda.
Passando al comparto telefonico, nessun problema nella gestione del Dual SIM con una buona resa della capsula auricolare e del microfono. Potente lo speaker, dalle prestazioni più che sufficienti. Elevata la qualità costruttiva, considerando la natura low cost dello smartphone con un design che non passa certo inosservato, in particolare nelle varianti di colore grigio e blu.
Passando alle prestazioni, durante l'utilizzo quotidiano l'HomTom S9 Plus si è dimostrato fluido e reattivo, grazie ad un sistema operativo ben ottimizzato e con personalizzazioni molto limitate. Discrete le performance su Chrome e nei giochi come Asphalt Xtreme e Real Racing 3; infine nessun problema nel multitasking grazie all'ottima dotazione di memoria. Per gli appassionati dei benchmark, su AnTuTu questo smartphone totalizza 41736 punti, mentre su Geekbench fa registrare 620 punti in single core e 2643 in multi core.

Foto, batteria e prezzo

Concludiamo la prova dell'HomTom S9 Plus con l'analisi del comparto fotografico, partendo dalla classica interfaccia Mediatek già vista su molti altri smartphone cinesi. App che in questo modello è stata aggiornata con l'arrivo della modalità PIP (Picture in picture) che consente di realizzare, in contemporanea, scatti dalle fotocamere anteriori e posteriori. L'utente può decidere quale fotocamera impostare come primaria, con lo scatto dal secondo sensore che verrà inserito nella foto principale all'interno di un piccolo riquadro; modalità PiP che può essere utilizzata anche nei video. Non mancano inoltre le classiche funzioni come HDR, modalità Bellezza, Panorama, vari filtri applicabili in tempo reale e la possibilità di intervenire su vari parametri come saturazione, luminosità, esposizione e bilanciamento del bianco. HomTom ha infine aggiunto un particolare editor per i selfie che consente di intervenire sugli scatti modificando numerosi elementi, dalla forma del viso, alla tonalità della pelle.
Per quanto riguarda la qualità delle foto, dobbiamo innanzitutto rilevare il mancato funzionamento della seconda fotocamera posteriore, con l'effetto bokeh ottenuto in post-produzione. Segnaliamo, inoltre, la presenza di macchie viola che appaiono solo nell'anteprima a schermo quando si attiva l'HDR.

Il sensore della fotocamera principale produce scatti di qualità più che sufficiente, dettagliati e dai colori abbastanza naturali; non sempre precisa invece la messa a fuoco. Positivo anche il giudizio in condizioni di bassa luminosità con un rumore limitato. L'HomTom S9 Plus non delude neanche con i selfie, di discreta qualità; non eccezionale invece la resa dei video, fino a 1080p, spesso sfocati e dai colori troppo accesi.
Concludiamo con la batteria non removibile, che riesce a garantire un'autonomia di almeno un giorno con un uso intensivo dello smartphone, con circa 4,5 ore di schermo acceso; accumulatore ricaricabile in circa tre ore. Il prezzo è di circa 130 euro sfruttando una promozione attualmente in corso su Gearbest.

HomTom S9 Plus Da HomTom arriva uno smartphone che si distingue per il suo design di ultima generazione e per l’elevato rapporto qualità/prezzo. L’S9 Plus è un phablet con uno schermo di elevate dimensioni, ben costruito e con buone prestazioni generali. Citiamo anche il sistema operativo personalizzato dall’azienda cinese, leggero e curato, e l’ampia dotazione di memoria. Tra gli aspetti che non ci hanno convinto ricordiamo il peso che supera di poco i 200 grammi e la presenza della porta USB ancora in formato micro.

8