Honor

Honor View 10 Lite Recensione: design borderless e buone prestazioni a 300 euro

Honor View 10 Lite è uno smartphone che punta su un'autonomia granitica, su un design borderless e su prestazioni di alto livello.

recensione Honor View 10 Lite Recensione: design borderless e buone prestazioni a 300 euro
Articolo a cura di

In un mercato affollato di smartphone simili tra loro, è più che mai importante distinguere il proprio prodotto. Questa è la strategia che Honor sta portando avanti con la sua gamma View 10. In particolare, la variante Lite della serie introduce un design borderless, riducendo anche il bordo inferiore, spesso criticato dall'utenza.
Non mancano anche delle nuove gesture, pensate per rendere più semplice l'uso con una mano nonostante l'ampiezza del display. Queste sono disabilitate di default, al contrario di quanto stanno facendo altri brand. In controtendenza anche il prezzo, fissato a 269,90 euro per la variante da 4/64GB (in arrivo a fine ottobre) e a 299,90 euro per quella da 4/128GB. Quest'ultima si trova a circa 280 euro su Amazon.it.

Design e Unboxing

Honor ci ha fornito esclusivamente lo smartphone, il cavo USB/microUSB standard per la ricarica e il caricabatterie 5V/2A. Si tratta chiaramente di una confezione pensata per la stampa. Non possiamo, dunque, dirvi direttamente com'è strutturata la confezione e cosa si trova all'interno, ma è probabile che in quella di vendita ci siano anche una cover protettiva TPU e l'immancabile clip per estrarre il carrellino della SIM, che qui presenta tre slot separati e permette l'espansione della memoria interna tramite microSD fino a 400GB, senza rinunciare alla seconda nanoSIM.
Honor View 10 Lite si presenta con delle dimensioni di 160,4 x 76,6 x 7,8 mm, per un peso di 175 grammi. Nonostante l'ampio display, lo smartphone si tiene tranquillamente con una sola mano. Inoltre, in caso di problemi, si può attivare la classica funzionalità UI con una mano che ne agevola l'utilizzo oppure utilizzare le apposite gesture, che andremo a vedere nel dettaglio in seguito.
La scocca posteriore è in vetro con doppia finitura e risulta molto piacevole alla vista, andando a creare dei buoni giochi di luce. Il tutto accompagnato dall'ampio schermo con notch stile iPhone X in alto, contenente gli altoparlanti e la fotocamera frontale. Manca il tasto Home: si fa tutto digitalmente. La parte anteriore è anch'essa bella da vedere, grazie anche al bordo inferiore finalmente dallo spessore ridotto.

Tornando alla parte posteriore, troviamo i due sensori fotografici con sviluppo verticale accompagnati dal flash LED e dalla scritta "AI camera". Il sensore di impronte digitali, invece, è posto appena sotto in posizione centrale. Parlando di quest'ultimo, lo sblocco tramite impronta è molto veloce, anche se abbiamo spesso preferito usare il comodo sblocco facciale, che funziona bene su questo View 10 Lite, come d'altronde in tutti gli ultimi smartphone della società cinese. Gli altoparlanti trovano posto nella parte inferiore, accanto alla porta microUSB standard, a un microfono e al jack audio da 3.5 mm.
Sulla destra sono invece presenti il tasto d'accensione e quello per alzare e abbassare il volume, mentre sulla sinistra troviamo il carrellino della SIM. Un secondo microfono fa capolino nella parte superiore. Peccato per la mancanza della porta USB Type-C, standard ormai molto diffuso.

Lo smartphone viene venduto sul sito ufficiale nelle colorazioni Blu e Nero. Noi, come potete vedere dalle immagini, abbiamo testato quest'ultima, in linea con il mercato attuale, dominato da colori scuri. Ottima la qualità costruttiva, con dei materiali che trasmettono una buona sensazione di resistenza un eccellente grip. Tirando le somme, il design di View 10 Lite ci ha convinto, con un retro veramente bello da vedere e la sensazione di trovarsi dinanzi a un prodotto "premium".

Caratteristiche tecniche

Honor View 10 ha display IPS LCD da 6,5 pollici con risoluzione Full HD+ (2340x1080 pixel), aspect ratio 19,5:9 e screen-to-body ratio del 91%, che offre una qualità e angoli di visione leggermente superiori alla media della fascia di prezzo. Buona anche la regolazione automatica della luminosità. Un bel passo in avanti anche per quanto riguarda l'ambito design borderless, visto che l'originale View 10 si fermava a un rapporto schermo/corpo del 79% circa. Nonostante questo, Honor View 10 Lite si trascina il principale problema che tutti gli smartphone dotati di display 19,5:9 hanno: la compatibilità delle app. Con il passare dei mesi, i principali sviluppatori hanno già provveduto ad aggiornare i propri software introducendo il supporto a questo aspect ratio, ma alcune app anche molto popolari vengono ancora visualizzate nei classici 16:9, non andando a "riempire" completamente lo schermo.
A soffrire di questa problematica sono soprattutto applicazioni come Infinity, Twitch e Amazon Prime Video, nonché diversi giochi che abbiamo testato, come Assassin's Creed Identity.

Honor, però, ha pensato anche a questo e ha sviluppato l'opzione Visualizzazione schermo intero, che riesce a risolvere il tutto con la maggioranza delle app, ma non con YouTube, ad esempio. Infatti, visualizzando un video sulla piattaforma di Google, i contenuti vengono mostrati di default in 16:9 e solamente effettuando uno zoom essi riempiono tutto lo schermo, ma non i lati del notch, "tagliando" una piccola parte del contenuto multimediale, cosa che in alcune tipologie di video potrebbe risultare fastidiosa.
Pensiamo, ad esempio, a un gameplay, dove nella parte superiore è presente una sottile barra della salute del protagonista: in questo caso l'utente potrebbe non riuscire nemmeno a vedere l'informazione in questione nella "modalità 18:9". Si tratta, però, di un problema legato a pochissimi casi che può essere risolto con un semplice zoom out.

Per quanto riguarda il sistema operativo, Honor View 10 Lite monta la classica EMUI 8.2 basata su Android 8.1 Oreo, di cui parleremo più dettagliatamente in seguito. Il procesore è un Kirin 710, un octa-core operante alla frequenza massima di 2.2 GHz (4 x 2.2 GHz ARM Cortex-A73 + 4 x 1.7 GHz ARM Cortex-A53), mentre la GPU è una Mali-G51 MP4. Troviamo poi 4GB di RAM LPDDR3 e 64GB di memoria interna (eMMC 5.1), oltre a una batteria da 3750 mAh, che consente allo smartphone di arrivare tranquillamente a sera con utilizzo medio.
Siamo spesso arrivati a fine giornata con il 25% di carica residua. Insomma, questo è sicuramente uno dei punti di forza di View 10 Lite. Non mancano anche tutte le connettività richieste dal mercato odierno degli smartphone, con il supporto a Bluetooth 4.2, 4G LTE, GPS, NFC e WiFi 802.11 b/g/n/ac.

A bordo di Honor View 10 Lite troviamo una dual camera posteriore con un sensore principale da 20MP (f/1.8) a colori affiancato da uno da 2MP, che serve per il calcolo della profondità di campo. La qualità delle foto risulta buona e leggermente superiore alla media soprattutto in buone condizioni di luce. Quando questa viene meno emergono i limiti della cam, con un marcato rumore di fondo. I video arrivano alla risoluzione Full HD/60fps. Non male la fotocamera anteriore da 16MP (f/2.0), che riesce a scattare selfie nella media. In questo caso, la modalità intelligenza artificiale si fa notare in positivo, anche se View 10 Lite viene superato da altri smartphone in questo contesto. Trovate alcune foto non compresse seguendo questo link.
Un plauso va sicuramente all'ottima app Fotocamera, a cui Honor ci ha abituati da qualche tempo a questa parte. Le funzionalità sono molte, di seguito ne riportiamo alcune: HDR manuale, Apertura, Notte, Ritratto, Pro, Rallentatore, Light Painting e Time-lapse. Sicuramente un software completo. Buono il comparto audio, con un volume massimo e una pulizia del suono in grado di rivaleggiare con gli altri smartphone di fascia media.

Software

Honor View 10 Lite monta la EMUI 8.2, basata su Android 8.1 Oreo con patch di sicurezza del 1 settembre 2018. Per la prima volta, vengono introdotte le gesture della società cinese, che possono essere abilitate dalle Impostazioni. Con un breve swipe dal basso verso l'alto si torna alla Home, mentre con uno prolungato si accede al multi-tasking. Il tasto Indietro viene invece simulato nelle app con uno swipe da sinistra a destra. Interessante anche che, partendo dagli angoli in basso, si può accedere velocemente alla UI con una mano e a Google Assistant. Insomma, delle gesture che funzionano come si deve e che rendono davvero semplice l'utilizzo dello smartphone. Questa è l'unica vera novità che va ad aggiungersi alla già ricca proposta della società, che include personalizzazioni di rilievo come le app proprietarie (es. Gestione file e HiCare) e la funzionalità App Gemella, che consente di duplicare alcune applicazioni (come WhatsApp) in modo da utilizzarle con due differenti account sullo stesso dispositivo. Segnaliamo anche che il notch è disattivabile via software. Per le ulteriori novità legate ad Android, vi invitiamo a consultare questo articolo. Insomma, un'esperienza "pulita" e senza bloatware.

Prestazioni, benchmark e gaming

Non abbiamo riscontrato problemi di fluidità con questo Honor View 10 Lite; in ambito quotidiano, dunque, lo smartphone della società cinese gira molto bene. Per gli amanti dei benchmark, lo smartphone ha fatto registrare un totale di 139478 punti su Antutu. Su Geekbench, invece, è arrivato a 1596 punti in single-core e 5526 punti in multi-core. Per farvi un esempio, la scorsa generazione dello smartphone (Honor 7X, View 10 Lite fuori dall'Europa si chiama Honor 8X) si fermava a 63149 punti su Antutu. In un solo anno, dunque, la società cinese è essenzialmente riuscita a raddoppiare la potenza del suo smartphone di fascia media.

Passando al gaming, titoli come Assassin's Creed: Identity e Real Racing 3 girano bene anche al massimo del dettaglio, senza mai avere vistosi cali di framerate. Siamo poi passati a produzioni più recenti come Modern Combat 5 e l'ormai immancabile PUBG Mobile. Anche qui le prestazioni sono risultate buone. In particolare, qui sopra potete vedere oltre 15 minuti di gameplay del titolo Tencent, che abbiamo filmato durante la nostra prova.
Dal video, si nota come PUBG Mobile offra una buona fluidità con dettagli impostati su "Balanced" e frame rate su "Medium". Le prestazioni risultano nella media di questa fascia di prezzo. Insomma, Honor View 10 Lite può garantire soddisfazioni anche ai gamer.

Honor View 10 Lite Honor View 10 Lite porta finalmente il design borderless, con cornice inferiore contenuta, nella fascia media. Oltre a questo, non manca un'autonomia granitica, delle nuove gesture particolarmente utili e le solite buone prestazioni garantite dall'ormai rodata accoppiata Kirin 710 e 4GB di RAM. Peccato per la porta microUSB e per qualche sbavatura nel comparto fotografico, ma per il resto non manca nulla. Insomma, uno smartphone che ci ha convinti e che non dovreste farvi scappare, nel caso siate alla ricerca di un dispositivo nella fascia di prezzo dei 300 euro. Sicuramente uno dei migliori medio gamma della società cinese.

8